Lavoro freelance: quali vantaggi offre?

Essere un lavoratore autonomo o freelance significa lavorare in proprio fornendo servizi a terzi dietro compenso economico. In questo articolo scopriamo tutti i vantaggi di questa modalità di lavoro.
Lavoro freelance: quali vantaggi offre?

Ultimo aggiornamento: 11 giugno, 2021

Prima di soffermarci sui vantaggi del lavoro freelance, o lavoratore autonomo, riteniamo opportuno spiegare il termine. Cosa significa essere un lavoratore autonomo?

Questo termine viene usato per definire una persona che offre un servizio a terzi dietro compenso economico. In altre parole, il lavoratore freelance di solito ha più clienti, lavora per obiettivi e gestisce i propri orari.

Uno studio pubblicato sulla rivista Forbes indica che più di 53 milioni di persone lavorano come freelance negli Stati Uniti, e in Europa la cifra raggiunge i 9 milioni, con Germania, Italia e Spagna leader del lavoro freelance. Secondo questo studio, dunque, una percentuale non indifferente della popolazione svolge la propria attività lavorativa in modo autonomo.

Sorge spontaneo chiedersi: quali sono i vantaggi del lavoro freelance? Come mai così tante persone scelgono questa modalità di lavoro? Ne parliamo in questo articolo.

“Essere un libero professionista significa essere un lavoratore autonomo, freelance, che lavora in proprio, e la cui attività principale è spesso quella di fornire dei servizi a terzi.”

Lavoro freelance, ovvero essere il capo di se stessi

Il libero professionista è il capo di se stesso e prende le decisioni che ritiene più appropriate per la propria carriera professionale. Pertanto, sceglie liberamente con chi lavorare e come svolgere il proprio lavoro, senza essere obbligato a sottostare a condizioni che non lo mettono a suo agio.

Al contrario, un lavoratore dipendente non ha altra scelta che lavorare ogni giorno con gli stessi colleghi e agli ordini del capo, che gli piaccia o no.

Gestire il proprio tempo

Siete tra quelli che odiano la routine? Uno dei vantaggi di essere un lavoratore freelance è quello di poter gestire il proprio tempo, ovvero lavorare dove, come e quando si desidera, nel momento più adatto alle proprie esigenze.

Pertanto, il libero professionista decide il programma di lavoro e il luogo in cui lo svolgerà (casa, ufficio, spazio di co-working). Allo stesso modo, scegliere i propri giorni liberi e il periodo delle ferie senza dover chiedere l’autorizzazione dell’azienda.

Se desidera staccare la spina durante il fine settimana, partire per una vacanza oppure assistere a un evento importante, gli basterà organizzarsi.

Il proprio reddito dipende da se stessi

Il reddito non dipende dalle ore di lavoro o dai profitti di un’azienda, ma esclusivamente dal lavoratore, da quanto vuole guadagnare e da come lavora.

Al contrario, il lavoratore dipendente, ovvero impiegato, è obbligato a seguire determinati orari, in genere inflessibili, con una remunerazione specifica in base alla posizione lavorativa.

Insomma, il libero professionista stabilisce la tariffa a cui è disposto a lavorare. Percepisce, dunque, l’intero importo del lavoro che svolge.

Lavoro freelance e crescita professionale

La crescita professionale fa parte dei vantaggi del lavoro freelance, poiché essendo il capo di se stessi si decide come, quando, dove e con chi lavorare. Si posso rifiutare le condizioni che non piacciono e scegliere gli strumenti con cui lavorare.

Conclusioni sul lavoro freelance

Vale la pena di sottolineare che allo stesso modo in cui si è artefici dei propri successi, lo si è anche dei propri fallimenti. Quindi attraverso gli errori si imparerà a scorgere l’opzione migliore per la propria tra attività. Ciò rende spesso il lavoratore autonomo più responsabile di quello dipendente.

Per concludere, se analizziamo a fondo i benefici elencati, il lavoro freelance sembra una via d’uscita naturale e necessaria in un’epoca in cui l’equilibrio tra lavoro e vita privata è diventato così difficile da raggiungere.

Tuttavia, in questo articolo abbiamo elencato solo i vantaggi di questa modalità di lavoro che, tuttavia, presenta anche degli svantaggi; per esempio, un lavoratore freelance ha meno tutele e in molti casi il suo reddito dipende dai servizi offerti a pochi clienti.

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche per un giorno in tutta la tua vita.

-Confucio-

Potrebbe interessarti ...
Sei un libero professionista? Attenzione alla salute!
La Mente è MeravigliosaLeggilo in La Mente è Meravigliosa
Sei un libero professionista? Attenzione alla salute!

Essere un libero professionista può mettere fine alla stabilita fisica e mentale. È quanto emerge da uno studio condotto presso l'ospedale di Bellvitge.