Le citazioni di George Martin più interessanti

14 novembre, 2020
Le citazioni di George Martin racchiudono magia e profondità. L'autore delle cronache a cui si è ispirata la famosa serie "Trono di spade" è un accanito lettore che esalta l'intelligenza, la creatività e i grandi valori umani.

Le citazioni di George Martin si muovono tra la dura realtà e la più magica delle fantasie. Questo autore americano, ideatore della trama della famosa seria Trono di spade, è sicuramente uno degli scrittori più originali del nostro tempo.

È uno scrittore prolifico divenuto famoso negli anni ’60. In seguito, ha iniziato ad alternare la scrittura tradizionale alla scrittura di sceneggiature per Hollywood. Molte citazioni di George Martin hanno quasi sempre un tocco di spettacolarità.

“Tagliando la lingua a un uomo non dimostri che mentiva, dimostri che non vuoi che il mondo senta quello che potrebbe dire.”

-George R.R. Martin

Non molti sanno che è stato sceneggiatore della famosa serie televisiva La bella e la bestia. Le sue sceneggiature e i suoi racconti fantastici lasciavano già intravedere il talento di uno dei grandi della letteratura fantascientifica. Scopriamo insieme alcune delle sue citazioni più interessanti.

Citazioni di George Martin

Il lettore

Questa frase è un bellissimo omaggio ai lettori: Chi legge, vive mille vite prima di morire; chi non legge mai ne vive una sola. Con questa metafora Martin sottolinea l’importanza e il significato della lettura, che ci fa vivere milioni di avventure e visitare nuovi mondi da scoprire.

Leggere è un modo per viaggiare nel tempo e nello spazio. Possiamo spostarci nel passato, nel futuro e ovunque sulla Terra, ma anche nello spazio. A volte il rapporto con un libro è così profondo che abbiamo la sensazione di entrare a far parte della storia che racconta.

Illustrazione di un ragazzo dentro un libro.

Citazioni di George Martin sul mondo

George R.R. Martin è uno scrittore dotato di grande immaginazione, ma non per questo le sue creazioni sono prive di un profondo realismo. Per quanto presenti situazioni surreali, i mondi che propone sono governati da logiche perfettamente probabili.

In questa frase, per esempio, si nota chiaramente l’influenza della teoria del caos: “Il mondo è un’unica, grande ragnatela, ed è meglio non osare toccare neppure un filo: il tremito si propagherebbe a tutti gli altri“. Si riferisce a quella linea invisibile che collega tra loro eventi apparentemente isolati. Ogni evento ha effetti universali, in un modo o nell’altro.

I libri

I libri sono un argomento ricorrente nelle citazioni di George Martin. Forse proprio perché è un lettore appassionato sin da quando era bambino. Ha persino dichiarato che i libri e la lettura hanno nutrito la sua capacità di creare le storie che lo hanno reso famoso.

“La mente ha bisogno dei libri quanto una spada ha bisogno della pietra per affilarla”. Sottolinea che non bastano apprendimento o informazione, la lettura è il vero cibo per nutrire l’intelligenza.

Le azioni degli dei

Il mondo di George R.R. Martin è popolato da esseri fantastici, a volte spaventosi, a volte meravigliosi. La sua letteratura è un mix di fantascienza, fantasy e horror. Ciò significa che le sue storie contengono sempre degli elementi magici che, al tempo stesso, ci avvicinano al mondo reale, come accade con l’arte.

Gli dei danno con una mano e prendono con l’altra; una chiara allusione a ciò che chiamiamo destino o fortuna. In genere, quando otteniamo qualcosa, perdiamo qualcos’altro secondo una logica invisibile e una forza superiore che Martin chiama “dei”.

Dea del fuoco.

I falsi guerrieri nelle citazioni di George Martin

Le opere di George R.R. Martin rappresentano sempre avventure epiche ed eroiche. La figura del guerriero, dunque, non manca mai. Si tratta del personaggio che affronta le avversità e supera le prove più difficili, motivato da un ideale, un obiettivo o una passione.

Ma ci presenta anche una versione prosaica del guerriero: Il guerriero che combatte per soldi è fedele solo alle sue tasche“. Si riferisce ai mercenari, non necessariamente in guerra, ma anche nella realtà. Persone che vedono ogni cosa come merce da acquistare o vendere.

George R.R. Martin usa un linguaggio innovativo per rivolgersi al mondo. Il suo lavoro possiede gli elementi indispensabili per un grande romanzo: profondità e universalità. Speriamo vivamente che continui a scrivere e a sorprenderci con la sua fantasia.

  • Miller, L. (2012). ¡Ponte a escribir, George RR Martin!. VV AA Juego de Tronos. Un libro afilado como el acero Valyrio. Madrid, Errata Naturae, 5-31.