Le opportunità si nascondono nelle difficoltà

12 agosto, 2020
Albert Einstein diceva che in mezzo alle difficoltà si nascondono le opportunità. Ma come vederle se abbiamo l'umore a pezzi e la nostra mente è intrappolata nel labirinto dell'ansia? Stiamo per scoprirlo.

Di solito le opportunità vengono colte solo dalle menti più sveglie. Essere preparati non significa semplicemente saper applicare l’arte della strategia, un piano meticoloso, conoscenze tecniche. Sapere intravedere le opportunità di cambiamento in qualsiasi contesto significa contare anche su una buona dose di autostima, entusiasmo, buona gestione emotiva, pazienza, resistenza alla frustrazione, etc.

L’arte di saper cogliere le opportunità al momento giusto dipende direttamente dalla crescita personale. Piacerebbe a tutti noi, senza alcun dubbio, riuscire a scorgere porte aperte quando davanti a noi ci sono solo finestre chiuse. Riuscirci non è solo questione di pratica, di collezionare molti titoli accademici o di fortuna. Si tratta anche di un approccio mentale predisposto a vedere scintille di speranza tra le pieghe delle difficoltà.

Sono molte le persone che hanno raggiunto il successo anche nelle circostanze meno favorevoli. Un esempio classico è, senza dubbio, Steve Jobs. Quando lo licenziarono dalla Apple, l’azienda che lui stesso aveva fondato, lungi dall’arrendersi avviò un altro progetto, non meno geniale e ormai divenuto iconico: la Pixar. Nel giro di poco tempo si erse anche a maggiore azionista della Disney.

Da un punto di vista psicologico si consiglia di estendere il significato del termine “opportunità”. Non dobbiamo associarlo esclusivamente all’ambito professionale, al successo nel mondo del lavoro. Opportunità è soprattutto saper generare un cambiamento in grado di offrirci benessere, crescita a livello emotivo e personale.

Profilo di donna all'alba.

Le opportunità in tempi di crisi

In psicologia esiste un concetto quantomeno interessante. Ci riferiamo al “costo delle opportunità”, un’idea che definisce quanto è difficile, a volte, raggiungere una meta ambita pur preparandosi a essa.

Stiamo per scoprirlo attraverso qualche esempio. Molti di noi si preparano a intraprendere un determinato percorso di vita, investendo tempo, sforzi e denaro. Nonostante ciò, talvolta il mercato del lavoro ci offre poche opportunità.

Un altro esempio è dato da quei genitori che portano i propri figli a lezioni di pianoforte sin da piccolissimi. Lo fanno convinti di renderli più felici e del fatto che miglioreranno le loro abilità cognitive offrendo loro più opportunità per il futuro. Questi bambini, tuttavia, sono molto stressati.

A volte il prezzo da pagare per godere di alcune opportunità è troppo alto e, lungi dal darci benefici, ci rende infelici e aprirci alla vita ci risulta più difficile. Le opportunità sono senza dubbio un concetto aleatorio e complicato.

Non sempre possiamo prevederle né anticiparle e a volte pur avendole davanti agli occhi non riusciamo a vederle, perché non siamo pronti. La preoccupazione, l’ansia o lo sconforto ci impediscono di vedere quelle serrature da aprire per abbandonarci al cambiamento.

Risulta importante, quindi, prenderci cura della nostra salute psicologica per permettere a noi stessi quei cambiamenti che si riflettono sul nostro stesso benessere. Vediamo come.

Le opportunità: capitano o siamo noi a crearcele?

Ci sentiamo spesso ripetere che le occasioni si creano. La società moderna cerca sempre di convincerci dell’idea che ognuno di noi è padrone del proprio destino, crea le proprie occasioni con impegno.

Come sappiamo bene, tuttavia, non sempre le circostanze sono dalla nostra parte. Per quanto preparati e per quanto ci impegniamo le occasioni scarseggiano, soprattutto in tempi di crisi.

Forse per questo dobbiamo acquisire una nuova competenza: quella di sapere scorgere le opportunità tre le crepe delle difficoltà. Come diceva il filosofo e militare Sun Tzu la vittoria si ottiene con la capacità di cogliere le opportunità in mezzo ai problemi. Ma a volte il nostro punto di vista sui problemi offusca la nostra vista.

Ecco che più che ossessionarci nel voler accumulare titoli, corsi o competenze tecniche, dovremmo puntare anche su determinate abilità psicologiche. Un’adeguata gestione emotiva e dello stress quotidiano, per esempio, sarebbe uno strumento essenziale di sopravvivenza.

Allo stesso modo, la resistenza alla frustrazione e la capacità di coltivare la speranza anche nei momenti difficili sono dimensioni da allenare.

Ragazza di spalle che riflette su come cogliere le opportunità.

Il coraggio di alzare lo sguardo per vedere al di là delle nostre sofferenze

Le opportunità si palesano a chi vede la realtà senza pregiudizi, così come si nascondono a chi è intrappolato nella prigione della depressione, attaccato alle catene di un disturbo d’ansia. Non è facile cogliere le opportunità quando la mente non è dalla nostra parte e quando proviamo sofferenza in ogni sua forma.

Saper scorgere le opportunità anche nei giorni difficili è l’unico modo per salvare se stessi e andare avanti. Molto spesso non ci aspettiamo dalla vita una porta aperta al successo o alla fama; ciò che desideriamo davvero è stare bene, sentirci a nostro agio con noi stessi e con chi ci circonda.

Una cosa simile richiede sforzo; alzare lo sguardo per vedere oltre noi stessi e connetterci con chi ci circonda e, quindi, guardare dal cuore, partecipare con una mente flessibile, creativa e intuitiva. I giorni difficili vanno e vengono, ma tocca a noi navigare in qualsiasi circostanza e permettere a noi stessi di avanzare quando scorgiamo opportunità di progresso. Pensiamoci bene