Le relazioni di potere nella coppia

30 Novembre 2019
In ogni coppia ci sono delle relazioni di potere. Quando bisogna prendere delle decisioni, non sempre i desideri e le necessità coincidono. È in questi casi che si manifesta il ruolo di un partner all'interno del rapporto.

Le relazioni di potere all’interno della coppia provocano molte discussioni. Entrambi i partner vogliono avere una posizione dominante, su uno o più argomenti. Molte volte, il desiderio di primeggiare non è cosciente e la disputa che si crea è fine a sé stessa. Le relazioni di potere possono riguardare molti aspetti della vita di coppia: la distribuzione delle responsabilità, l’intimità o la sfera sessuale.

Tuttavia, le tensioni che possono sorgere non sono necessariamente negative. Il problema nasce quando si adottano strategie poco corrette per ottenere tale potere oppure quando chi ha ottenuto il potere non lo usa per il bene del partner o della relazione.

Può sembrare poco etico visto dalla nostra prospettiva moderna, ma non siamo gli unici. Tutti gli appartenenti al regno animale si relazionano tra loro attraverso dinamiche di potere.

Donna e uomo che parlano animatamente

La disputa per il potere all’interno della coppia

Le coppie sono entità dinamiche in cui avviene un costante scambio reciproco. In ogni relazione d’amore (in particolare) o sociale (in generale) si possono trovare elementi come la persuasione o la dominanza. Questi possono essere degli indicatori della lotta per avere il potere.

La distribuzione del potere all’interno della coppia può essere complessa. È sensibile ai cambiamenti, alle aspettative, ai desideri e ai bisogni dei singoli individui. È vero anche che, dopo un po’ di tempo, si raggiunge una stabilità che attribuisce ai partner un ruolo in cui si sentono a proprio agio. Uno avrà voce in capitolo in alcuni momenti e l’altro in altre occasioni.

All’interno di una coppia, per esempio, l’uomo potrà decidere dove si va in vacanza mentre la donna sceglierà il tipo di sistemazione e le visite da effettuare. Nelle coppie più consolidate questo scambio di poteri è molto frequente. In esso si esplicitano le preferenze, ma anche la consapevolezza di conoscere l’altro. Per esempio, la donna potrebbe avere delle amiche che hanno già visitato il paese scelto dal partner e avere delle informazioni su luoghi interessanti da andare a visitare.

Tutto questo rende complicato distinguere chi ha il predominio all’interno delle relazioni di potere della coppia. È importante sottolineare che il predomino di un partner sull’altro non sempre è un aspetto negativo. Il problema nasce quando le dinamiche delle relazioni di potere diventano disfunzionali o quando, per ottenere e mantenere questo potere, si danneggia il partner.

Problemi relativi alle relazioni di potere all’interno della coppia

In generale, il rapporto di potere all’interno della coppia, pur cambiando, tende a presentare un certo equilibrio. I due partner tendono dunque a trovare spontaneamente una certa stabilità. Chi si sente più a suo agio in un determinato ruolo assumerà quella posizione in maniera naturale. Il conflitto nasce solo quando l’assunzione di quel determinato ruolo non coincide. In alcuni casi, però, questo equilibrio non si raggiunge spontaneamente. Scopriamo quando le relazioni di potere all’interno della coppia possono essere al centro di un conflitto.

“Amare significa deporre la nostra nell’altrui felicità.”

-Gottfried Leibniz-

Caso 1. Coppia formata da due persone dominanti

Talvolta può succedere che entrambi i membri di una coppia assumano il ruolo di leader (ruolo di comando). Quando questo accade, la conseguenza più ovvia è che nascano molte discussioni. Entrambi i partner vogliono avere ragione e che l’altro sia disposto ad ascoltare. In questi casi è difficile rinunciare a una parte del proprio potere.

Se pensate di vivere delle dinamiche simili a questa, un modo per affrontare la situazione è impegnarsi attivamente per cercare di capire il partner. A tale scopo, sviluppare delle abilità come l’empatia può essere molto utile.

Caso 2. Coppia formata da due persone che tendono a seguire gli ordini

Quando nessuno dei membri della coppia vuole avere un ruolo dominante nella relazione, si può provare disagio e inadeguatezza. Questo perché nessuno dei due è in grado di prendere l’iniziativa. In questo modo, si creeranno delle situazioni in cui regna l’insicurezza. Se questa tendenza rimane costante nel tempo, può logorare il rapporto.

In molti casi si giunge a un compromesso quando entrambi i membri della coppia condividono le loro opinioni cercando di trovare un accordo. Per esempio, possono decidere di prendere l’iniziativa una volta per uno.

“Mai sopra di te, mai sotto di te; sempre accanto a te.”

-Walter Winchell-

Uomo e donna che si guardano tenendosi per mano

Una riflessione sulle relazioni di potere all’interno della coppia

Le relazioni di potere all’interno di una coppia si configurano in maniera inconscia e naturale. Ognuno acquisisce un peso maggiore nelle decisioni dove ha più interesse e conoscenza.

Le tensioni che si generano sono maggiori nel periodo post-infatuazione. In questa fase si inizia a fare un bilancio della vita di coppia cedendo meno e mostrando un maggiore interesse nell’affermare le proprie preferenze rispetto a quanto si era fatto prima.

Nel caso in cui le posizioni assunte siano la fonte di inesauribili litigi, sarà necessario che la coppia rifletta sul peso di ogni membro in determinate decisioni. Bisogna anche capire quali strategie sono valide e quali no per raggiungere un obiettivo. Per esempio, si potrà decidere che il ricatto emotivo non è la strategia giusta per convincere l’altro a pulire la casa o per avere dei rapporti sessuali.

  • Dema, S. (2003). La desigualdad y las relaciones de poder en el ámbito privado. Análisis de las parejas con dos ingresos desde una perspectiva de género. Universidad de Oviedo. España.
  • Díaz, C. (2008). Una pareja, dos salarios: el dinero y las relaciones de poder en las parejas de doble ingreso. Revista argentina de sociología6(10), 203-206.
  • Foucault, M. (1988). El sujeto y el poder. Revista mexicana de sociología50(3), 3-20.
  • Valdés, T., Gysling, J., & María Cristina Benavente R. (1999). El poder en la pareja, la sexualidad y la reproducción: mujeres de Santiago. Santiago: Flacso.