Le verità sull'amore

Probabilmente saremmo molto più felici se rinunciassimo a credere ai miti del romanticismo.
Le verità sull'amore

Ultimo aggiornamento: 20 aprile, 2022

L’idealizzazione dell’amore è una risorsa che poeti, pittori e musicisti hanno utilizzato per diversi secoli. Ciò ha contribuito alla diffusione di diversi miti che circolano ancora oggi e ai quali molti di noi credono ciecamente senza fermarsi a riflettere a fondo sulla loro validità o meno. Ma quali sono le verità sull’amore?

Il problema è che spesso nutriamo aspettative troppo alte, motivo per cui nessuna realtà sarà all’altezza di quello che sogniamo e ci aspettiamo.

Ecco perché capiterà più volte di sentirsi delusi dalla realtà e si instaureranno con difficoltà legami genuini con gli altri.

Nelle righe che seguono analizziamo diversi miti sul romanticismo al fine di sfatarli e presentare le verità sull’amore. Ciò consentirà di vivere con maggiore consapevolezza questo prezioso sentimento.

Chi impara e impara e non pratica ciò che sa è come colui che ara e ara e non semina.

Platone

Dediche di amore tra persone che si vogliono bene e verità sullo amore..

Le verità sull’amore

L’amore nel suo insieme

L’amore idealizzato dal romanticismo diventa il centro dell’universo personale. È la somma del bene e il punto in cui conducono tutte le strade della vita; rappresenta la redenzione, la salvezza o il culmine di tutti i desideri.

Si dice spesso che saremo felici solo quando avremo trovato un partner. Allo stesso modo, è comune pensare che l’amore sia il risultato di grandi sacrifici e fatiche, al fine di mantenere il rapporto a tutti i costi. Non sono ammessi i segreti né gli spazi personali.

La realtà ci mostra il contrario. Quelle consegne assolute, per cui tutto ruota intorno alla relazione di coppia, hanno più a che fare con la nevrosi che con l’amore in quanto tale.

La nostra vita presenta molteplici dimensioni e non tutte possono essere condivise con il partner. Molte situazioni e persone nella vita ci offrono momenti di felicità, non solo l’amore romantico ha quella virtù.

Ci sono anche sfere personali che consideriamo private, quegli spazi che ci piace riservarci. Fanno parte del nostro processo di conoscenza di sé, della nostra esplorazione individuale, della nostra vita.

E non è sleale né egoista non condividerli con il partner. È semplicemente un meccanismo per preservare la nostra individualità.

Ammirazione e amore rappresentata da una coppia abbracciata.

Verità sull’amore: non si possiede il partner

L’idea secondo cui il partner sia una nostra proprietà alimenta la convinzione che l’amore sia una totalità schiacciante in cui non c’è posto per l’individualità. Si afferma, ad esempio, che ogni vero amore deve necessariamente sfociare nel matrimonio o, comunque, in una convivenza duratura.

Si sostiene inoltre che la gelosia sia una dimostrazione di passione assolutamente legittima. C’è anche chi afferma che è uno dei segni inequivocabili dell’amore: “S ti ama, è geloso/a di te”.

D’altra parte, il tradimento equivale a una ecatombe; è una prova definitiva della mancanza di amore, un ostacolo insormontabile, un’offesa di morte.

Anche in questo caso, la realtà ci mostra che le cose non sono esattamente come presentate dai romantici. Non c’è modo di garantire che il vero amore sfoci in un’unione stabile che non si romperà mai nel corso degli anni.

L’amore non è un sentimento statico e ogni giorno vediamo matrimoni che esauriscono il sentimento o relazioni che finiscono anche se si nutre grande affetto da entrambe le parti.

Sappiamo anche che i tradimenti si verificano anche nelle coppie molto innamorate. Non dipende necessariamente dalla mancanza di amore, ma spesso ha più a che fare con le insicurezze o il vuoto personale che con i fallimenti nella relazione.

Miti sul poliamore.

Conclusioni

Probabilmente saremmo molto più felici se rinunciassimo a credere ai miti del romanticismo. Ci permetterebbe di apprezzare meglio la realtà e, forse così, smetteremmo di desiderare ciò che non esiste e potremmo godere appieno di quello che possiamo aspettarci dall’amore.

Immagine per gentile concessione di Elena Dijour

This might interest you...
La limerenza, quando l’amore è un inferno
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
La limerenza, quando l’amore è un inferno

Il termine limerenza è stato coniato dalla psicologa Dorothy Tennov per indicare quello stato in cui amare diventa un'esperienza tremenda.