Legge e norma: quali differenze?

Legge e norma sono due termini che vengono spesso confusi nel linguaggio colloquiale. Tuttavia, le loro differenze sono importanti. Ne parliamo in questo articolo.
Legge e norma: quali differenze?

Ultimo aggiornamento: 28 dicembre, 2021

Per comprendere le differenze tra legge e norma, due termini appartenenti all’ambito giuridico, vale la pena approfondire i concetti di base del sistema giuridico.

In genere, entrambi i concetti vengono utilizzati in modo intercambiabile. Sia la norma sia la legge, a livello colloquiale, fanno riferimento a quanto stabilito dalle autorità con l’obiettivo di regolare i rapporti sociali.

Tuttavia, la legge, in senso stretto, è un tipo di norma giuridica. Per l’esattezza, la legge è la norma giuridica emanata dal potere legislativo dello Stato. Quanto sanzionato dalle procedure costituzionalmente stabilite.

Differenze tra legge e norma: approfondire l’ordinamento giuridico

In primo luogo, è importante menzionare la definizione e l’origine del termine norma. La parola deriva dal latino e significa “squadra”.

Una norma è una regola, un ordine che va rispettato. La sua funzione principale è quella di regolare determinati comportamenti o attività sociali. Insomma, serve a garantire l’ordine sociale.

Per quanto riguarda il campo del diritto, una norma viene definita un precetto legale. I precetti sono tutte quelle regole che costituiscono la base morale o etica di un comportamento o atto. In questo modo nasce il concetto di diritto.

Libri di diritto.

Le leggi, come tutte le norme, hanno la funzione di regolare della condotta. Si tratta di comportamenti obbligatori: quando il soggetto non li rispetta, viene sanzionato.

Con questo intendiamo che tutte le leggi sono norme, anche norme giuridiche. Allo stesso modo, le norme giuridiche sono norme, ma potrebbero non essere leggi. Al contrario, le norme potrebbero non essere giuridiche o leggi.

È il caso delle norme religiose o morali; una persona non andrà in prigione per aver infranto una norma religiosa. Invece può essere processato per un crimine previsto nel codice penale.

È importante tenere presente che oltre alle leggi, ci sono altre norme giuridiche che sono sanzionate da altri organi dello Stato. Come, ad esempio, i regolamenti e i decreti.

Principali differenze tra legge e norma

In sintesi, si potrebbe dire che la norma è una nozione piuttosto generica, a differenza della legge, che è una norma giuridica con un carattere più specifico. Le principali differenze tra legge e norma sono:

  • Il carattere eteronomo della legge, cioè imposto da un altro. A differenza della norma, la legge è stabilita dallo Stato, in particolare dal potere legislativo.
  • Bilateralità. Di fronte al soggetto che è obbligato a rispettare la legge, c’è un’altra persona autorizzata a chiederne l’osservanza. La legge dà origine a diritti e doveri.
  • La legge è esecutiva, cioè applicabile mediante sanzioni. Ciò ha senso data la legittima possibilità di ricorrere all’uso della forza, comunque socialmente organizzata, in caso di violazione. È importante non dimenticare che, se le leggi garantiscono dei diritti, questi possono essere richiesti anche attraverso dei mezzi giudiziari.
Statua della giustizia.


Conclusioni

Le leggi sono la principale fonte di diritto nella società. D’altra parte, le norme morali, cioè stabilite dalla coscienza individuale o collettiva, spesso coincidono con le leggi. Ma non sempre e non necessariamente.

Ad esempio, non uccidere è una condotta imposta sia dalle regole morali che dalla legge. In altre parole, una persona in possesso delle proprie capacità sente e comprende che uccidere è un comportamento non etico, quindi sarà un imperativo morale non danneggiare gli altri, indipendentemente dal fatto che questo comportamento sia legalmente regolamentato.

Tuttavia, in questo stesso caso, se una persona dovesse commettere un omicidio, il giudice la giudicherà non secondo una norma morale, ma secondo quanto prescrive la legge.

Bisognerà stabilire la sanzione per punire tale comportamento, che verrà stabilita in base al delitto commesso, regolamentata in questo caso dal Codice Penale.

This might interest you...
Anomia o mancanza di norme: cosa significa?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Anomia o mancanza di norme: cosa significa?

La parola anomia indica l'assenza di regole o la tendenza a trasgredirle. Quali sono i suoi meccanismi e chi o cosa dovrebbe cambiare?



  • Jorge Castro Barros, 2011, Norma jurídica, Inoponible, https://inoponible.cl/norma-juridica/
  • Aftalion, Enrique (1994). Introducción del derecho. (4ª ed.). Buenos Aires: Abeledo-Perrot. ISBN 950-20-1596-7.