I 5 libri di psicologia più influenti

7 dicembre 2016 in Libri 841 Condivisi

L’ambito della psicologia si è fatto via via più popolare, poiché le persone pongono sempre più interesse alla loro salute mentale e ai problemi che si auto-provocano ogni giorno. Questa scienza della salute affronta diversi campi che riguardano tutti gli individui, in un modo o nell’altro.

Può trattarsi dell’ambito lavorativo, del marketing, delle relazioni umane, dell’amore, della salute fisica, emotiva o mentale. La psicologia è presente nelle nostre vite ed interagisce con tutto ciò che ci circonda; per questo motivo ne siamo ogni giorno più interessati e consapevoli.

I libri di psicologia sono diventati un punto di riferimento da consultare e non sono utili solo in ambito professionale: gli autori stessi li scrivono pensando direttamente ad ogni persona che desideri sviluppare una maggiore comprensione del comportamento umano e, ovviamente, di se stessa.

Oggi vogliamo dirvi quali sono i 5 libri di psicologia più influenti.

1 – Pensieri lenti e veloci

Daniel Kahneman ha ottenuto il Premio Nobel grazie al lavoro che ha svolto per questo libro. È stato il primo psicologo a ricevere il Premio Nobel nella categoria dell’economia nel 2002. È considerato uno degli autori più influenti dell’attualità.

Nel suo libro Pensieri lenti e veloci, Kahneman ci mostra un lavoro all’avanguardia in psicologia a proposito del modello razionale attraverso cui prendiamo decisioni, in particolar modo riguardo all’economia. Con un linguaggio semplice e per mezzo di molti esempi, lo scrittore ha saputo lasciare il segno in diversi campi: economia, politica e medicina, il tutto attraverso la psicologia.

bambino-gioca-con-aquilone-su-un-libro

In questo grande successo internazionale è presente una prospettiva rivoluzionaria di come il nostre cervello prende le decisioni. Ci vengono presentati due sistemi a confronto per farci vedere come sono fatti i modelli puri di pensiero: uno dei due è intuitivo ed emotivo, l’altro è più lento ed è razionale e logico.

“Ci concentriamo su ciò che conosciamo e ignoriamo ciò che non conosciamo, cosa che ci porta a fidarci troppo delle nostre credenze”.
Condividere

2 – Intelligenza emotiva

Questo libro è uno dei più quotati, dato che ha presentato al grande pubblico il concetto di conoscenza emotiva. Il suo autore, Daniel Goleman, attraverso l’uso di un linguaggio comprensibile ad un pubblico non specializzato, è riuscito a spiegare l’effetto delle emozioni sulla nostra vita e ad insegnarci che una giusta relazione con esse costituisce un’intelligenza di un certo tipo.

L’intelligenza di cui Goleman parla nel suo testo si nutre di strumenti per ottenere una maggiore stabilità, più armonia e felicità nelle nostre vite. È per questo che tale lettura è davvero necessaria per tutti noi.

“Se non controlli le tue abilità emotive, se non hai consapevolezza di te stesso, se non sei capace di governare le tue emozioni stressanti, se non sei empatico e non sai mantenere relazioni affettive, allora non importa quanto intelligente tu sia, non andrai lontano”.
Condividere

3 – L’arte di amare

L’arte di amare è diventato un must per capire meglio cosa significhi amare, in cosa consista quest’atto e come si possa imparare. L’autore, Erich Fromm, compie un’analisi profonda sul modo in cui ci relazioniamo sul piano affettivo e sessuale, facendo crollare miti popolari ed errati a cui la maggior parte della società crede ciecamente.

Per questo filosofo tedesco, amare è come un’arte e, in quanto tale, richiede una certa qual dedizione e conoscenza per essere messa in pratica e trarne dei benefici. Egli ritiene che la società ci induca a credere che l’amore sia meccanico e passeggero, che debba essere totalmente spontaneo e non richieda nessun tipo di sforzo o attenzione.

libro-con-pagine-a-cuore

“Se volete imparare ad amare, dovete procedere come se voleste imparare una qualsiasi altra arte, come la musica, la pittura, la carpenteria, la medicina o l’arte dell’ingegneria”.
Condividere

4 – Chi ha spostato il mio formaggio?

Questo libro di Spencer Johnson contiene parole molto importanti per tutti noi, poiché ci insegna che tutto cambia e che le cose che credevamo ovvie e immutabili possono diventare obsolete e non servirci più.

Johnson racconta una storia attraverso metafore, usa il formaggio per rappresentare un obiettivo qualsiasi che vorremmo raggiungere: soldi, felicità, successo, amore, ecc. Il labirinto, invece, sono le situazioni del nostro mondo reale: gli ostacoli, le avversità, le circostanze senza soluzione, i posti sconosciuti o pericolosi.

“Notare rapidamente i piccoli cambiamenti vi aiuterà ad adattarvi ai cambiamenti più grandi che arriveranno in futuro”.
Condividere

5 – Alla ricerca di un significato della vita

Il testo di Viktor Frankl si basa sulla sua esperienza di vita ed è stato scritto dopo la sua atroce prigionia in un campo di concentramento nazista durante la seconda guerra mondiale. Lo psichiatra utilizza come esempio il proprio calvario e quello delle persone con cui ha vissuto quell’inferno.

Ci mostra come, di fronte ad una situazione così estrema e disperata, la voglia di vivere e di andare avanti sono gli elementi che danno speranza. Ci parla dell’importanza di dare un senso alla propria vita e di trovare le motivazioni che tutti hanno dentro di sé e che ci permettono di essere felici nonostante le difficoltà, persino quelle terribili come l’esperienza dell’autore.

“Non c’è niente a questo mondo che ci dia la capacità di superare le difficoltà esterne e i limiti interiori quanto la consapevolezza di avere un compito nella vita”.
Condividere
Guarda anche