L’importanza di bere acqua secondo la scienza

9 Dicembre 2019
Se state cercando dei validi motivi per bere acqua, in questo articolo vi daremo 5 motivazioni scientifiche che vi convinceranno a farlo più spesso e meglio.

Il consumo giornaliero di acqua rimane una delle principali raccomandazioni per condurre una vita sana ed equilibrata. Ogni giorno, esperti e operatori sanitari insistono sul ribadire l’importanza di bere acqua. Ma quali sono le ragioni che si nascondo dietro questa fondamentale necessità? È davvero obbligatorio bere acqua?

“Migliaia di persone sono sopravvissute senza amore, nessuna senza acqua”, disse una volta il poeta e saggista W. H Auden. Ma, come vedrete in questo articolo, bere acqua non serve solamente per sopravvivere. I benefici di questa sana abitudine sono la chiave per il benessere psico-fisico di ogni individuo. E, di seguito, vi spiegheremo il perché.

“L’acqua, l’aria e la pulizia sono i prodotti principali della mia farmacia.”

-Napoleone Bonaparte-

L’importanza di bere acqua per il corpo umano

Bere troppa acqua può essere pericoloso per la salute, ma anche bere troppo poco può causare seri problemi all’organismo. Sebbene ci siano molte ragioni per cui l’idratazione è importante, la scienza ha dimostrato che bere una giusta quantità di liquidi, ogni giorno, produce tutta una serie di benefici fondamentali per la vita umana.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda di bere almeno due litri di acqua al giorno per mantenere il corpo sano e idratato.

Ci sono tanti motivi per bere acqua

1. L’acqua aiuta a rendere al massimo

L’esercizio fisico porta a un aumento della sudorazione e, quindi, favorisce la disidratazione, oltre a un bisogno maggiore di acqua nel corpo.

Le prestazioni fisiche possono dunque essere seriamente compromesse anche solo perdendo il 2% dei liquidi nel corpo. Affaticamento, perdita di controllo della temperatura corporea e meno motivazione sono alcune delle conseguenze dirette di questa mancanza. Di conseguenza, realizzare qualsiasi tipo di attività fisica sarà molto più difficile, sia dal punto di vista fisiologico che mentale. Per questo motivo, reintegrare i liquidi è fondamentale per mantenersi in buona salute.

Alcuni studi dimostrano che un buon livello di idratazione non solo impedisce l’insorgere di complicazioni fisiologiche, ma è anche in grado di ridurre lo stress ossidativo che accompagna le attività ad alta intensità.

2. L’importanza di bere acqua: promuove le funzioni cognitive

Il livello di idratazione ha un grande impatto sulle funzioni cognitive. Gli studi dimostrano che anche un modesto livello di disidratazione (tra l’1 e il 2%) può influenzare la concentrazione, l’umore e può causare mal di testa. È stato anche scoperto che una moderata perdita di liquidi aumenta la sensazione di affaticamento e ansia e riduce la memoria durante il lavoro.

3. Distribuisce le sostanze nutritive in tutto il corpo

Sebbene l’acqua pura non contenga sostanze nutritive in sé, può assorbire alcuni minerali e trasportarli attraverso i diversi organi del corpo. Per esempio, l’acqua minerale imbottigliata a volte può contenere minerali sani di cui il corpo ha bisogno, come sodio, magnesio e calcio.

Questo liquido è anche responsabile del trasporto di sostanze nutritive all’interno delle cellule, contribuendo nel contempo a eliminare i prodotti di scarto, prodotte da queste ultime.

4. L’importanza di bere acqua: aiuta l’organismo a regolare la temperatura

L’acqua è eccellente per assorbire e trasferire il calore all’interno del corpo. Si tratta, infatti, del principale meccanismo dell’essere umano per regolare la sua temperatura.

L’acqua ha una capacità di assorbimento del calore relativamente elevata. Ciò significa che il fluido in ogni cellula del corpo può fungere da scudo contro i repentini sbalzi di temperatura. Questo è anche il motivo per cui i medici raccomandano sempre di bere molta acqua se ci si trova in climi caldi o in ambienti particolarmente esposti alle alte temperature.

La scienza dà nuovi motivi per bere acqua

5. Aiuta a prevenire e curare il mal di testa

Il mal di testa da disidratazione può apparire come un dolore sordo, simile a un’emicrania intensa. In alcuni casi si verifica solo in caso di grave mancanza di liquidi, ma in altri si presenta anche solo se il deficit di liquidi è minimo.

La disidratazione è spesso la causa principale delle emicranie in molte persone. Tuttavia, nuovi studi dimostrano che l’acqua può essere un modo efficace per curare e persino prevenire il mal di testa non correlato a questo disturbo.

Quanta acqua bisogna bere al giorno?

La maggior parte degli scienziati e degli operatori sanitari concordano sul fatto che non esiste una quantità esatta per tutti. È molto meglio bere acqua in base al sesso, al peso, al livello di attività fisica e al clima.

Calcolare questo valore può essere difficile, ma la tecnologia può darci una grande mano. Oggi esistono molte applicazioni che permettono non solo di controllare l’acqua che beviamo ogni giorno, ma anche di calcolare quanta ne dovremmo bere, basandoci sui parametri del nostro organismo.

Tenete presente che quando si parla dei motivi e l’importanza di bere acqua ci riferiamo solo a questo liquido. Tuttavia, è possibile integrare l’idratazione in molti modi, ad esempio sorbendo infusi, succhi, frullati, latte, yogurt, zuppe e creme o anche frullati e smoothie di frutta e verdura.