Metodo Zettelkasten o come prendere appunti in modo intelligente

Il metodo Zettelkasten è un sistema che ottimizza il nostro modo di prendere appunti. È molto valido nel contesto accademico, ma anche in un contesto adulto più quotidiano, dove spesso ci troviamo di fronte alla sfida di sintetizzare le informazioni a cui siamo esposti.
Metodo Zettelkasten o come prendere appunti in modo intelligente

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 27 ottobre, 2022

Il metodo Zettelkasten è una tecnica messa a punto per prendere appunti con efficienza. È particolarmente utile quando si scrivono saggi, articoli o tesi. Tuttavia, può essere applicato a quasi tutti gli esercizi intellettuali che comportano la raccolta di informazioni e il loro travaso, come accade quando elaboriamo un progetto.

Quasi tutti prendono appunti, per i più disparati motivi. A volte sono semplici ausili per la memoria, ma in altre occasioni sono uno strumento fondamentale per far avanzare un’idea. Il metodo Zettelkasten offre la possibilità di svolgere questa attività in modo più razionale, aumentando l’efficienza.

Prima di tutto, va fatta una premessa. L’applicazione del metodo Zettelkasten mostra i suoi frutti solo dopo un po’ di pratica. Richiede una certa manualità e un affinamento dei criteri personali affinché si possa notare una grande differenza tra le note comuni e quelle raggiunte grazie a questa metodologia. Vedremo di cosa si tratta e come viene messo in pratica.

La lettura fa un uomo completo; la conversazione, agile; scrivendo, preciso qualcosa”.

-Francesco Bacone-

Note di scrittura della donna
Il metodo Zettelkasten è stato ideato dal sociologo Niklas Luhmann.

Il metodo Zettelkasten: la storia

Questo metodo prende il nome da due parole tedesche: zettel, o ‘nota’; e kasten, o ‘scatola’. In altre parole, potrebbe essere tradotto come “scatola per appunti” o “scatola scorrevole”, come la chiamava il suo creatore. È un metodo progettato dal famoso sociologo Niklas Luhmann, prova vivente dell’efficacia di questa metodologia: ha scritto 70 libri e più di 400 articoli accademici.

In effetti, Luhmann era un burocrate che amava la filosofia. Consultava vari testi e prendeva appunti su di essi. Ben presto vide la necessità di sistematizzarli e iniziò così a plasmare il metodo Zettelkasten. Questo gli ha permesso di produrre uno scritto che ha impressionato un famoso sociologo tedesco.

Ne rimase così affascinato che invitò Luhmann a insegnare, prendendo la cattedra di sociologia all’Università di Bielefeld. Non aveva una laurea in quella materia, ma ha frequentato le lezioni, ha perfezionato le sue capacità di prendere appunti e si è laureato in meno di un anno. Così, sarebbe diventato un rinomato professore di sociologia.

Tipi di appunti: il metodo Zettelkasten

Per applicare il metodo Zettelkasten dobbiamo distinguere tre tipi di appunti. I primi sono le “note fugaci”. Corrispondono a quelle idee che appaiono all’improvviso, in modo isolato Dovrebbero essere scritti in qualsiasi taccuino o un block-notes che avete a portata di mano, ma non vanno nell’organizer per appunti. Le relative annotazioni sono conservate in due diverse scatoline, vanno trascritti su blocchetti biografici e sono di due tipi:

  • Appunti di letteratura. Corrispondono alle idee estratte dalle letture. Sono brevi e devono essere scritti con parole proprie. Vanno nel blocchetto di riferimento e idealmente dovrebbero essere riletti ogni giorno.
  • Note permanenti. Derivano dagli appunti di letteratura e corrispondono allo sviluppo di idee o argomentazioni contenute nel primo riquadro. Sono una sorta di conclusioni accumulate, che costituiscono l’essenza del lavoro che si intende svolgere.

I principi del metodo Zettelkasten

Il metodo Zettelkasten ha alcuni principi di base che andrebbero applicati durante tutto il processo di annotazione. Ogni appunto deve rispettare questi parametri, che sono i seguenti:

  • Atomicità. Ogni nota deve contenere una e una sola idea.
  • Autonomia. Ogni nota deve essere comprensibile da sola.
  • Correlazione. La nota che viene fatta deve essere associata ad un’altra. Se è isolato, è inutile.
  • Spiegazione della correlazione. Accanto a ciascuna nota, devi specificare, molto brevemente, perché è associata a un’altra nota.

Inoltre, bisogna tenere conto di:

  • Parole proprie. Copia e incolla vietati.
  • Riferimenti. Le fonti di riferimento dovrebbero essere annotate per ogni idea.
  • Connessione. Quando ci sono più note che sono correlate, è consigliabile descrivere anche questa relazione e le sue implicazioni.
  • Note tematiche. A poco a poco le note iniziano a essere raggruppate per temi. In tal caso, crea una nota che li raggruppi e mostri la connessione tra di loro.
Donna che scrive su un taccuino
Questo metodo distingue tre tipi di note: fugaci, letterarie e permanenti.

Punto per punto: come applicare il metodo Zettelkasten

All’inizio potrebbe non essere così facile applicare il metodo Zettelkasten per prendere appunti. È necessario esercitarlo anche per diversi mesi in modo che venga naturale. In ogni caso, vale la pena prendere in considerazione alcuni aspetti-chiave:

  • Create un paio di cassettini per appunti per ogni progetto che avete in mente.
  • Se possibile, prendete nota di un obiettivo generale all’inizio di ogni progetto. Ad esempio: fate un saggio sulla storia della Bolivia.
  • Stabilite un obiettivo specifico. È un prodotto misurabile che permette di verificare il raggiungimento dell’obiettivo. Ad esempio: scrivete un testo di cinque pagine che parli della storia della Bolivia dal XIX secolo ad oggi.
  • Stabilite un perché. È importante specificare il motivo per cui è importante raggiungere l’obiettivo e raggiungere l’obiettivo.
  • Aiuta molto fissare una scadenza per raggiungere lo scopo.

Riflessioni conclusive

Da linee guida, bisognerebbe rivedere le note letterarie ogni giorno, e poi preparare almeno un appunto permanente. Al momento in cui rielaborate quanto scritto o il progetto, non dovete fare altro che tirare fuori tutto il valore delle note. Un contenuto che è prezioso non solo per le conoscenze che contiene, ma anche per quegli spunti che solitamente è in grado di ispirare.

Potrebbe interessarti ...
Tecniche di studio efficaci
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Tecniche di studio efficaci

Assimilare e memorizzare le informazioni può essere una sfida complicata. Eccovi cinque tecniche di studio efficaci che potranno esservi d'aiuto.



  • Ahrens, S. (2020). El método Zettelkasten: Cómo tomar notas de forma eficaz para impulsar la escritura y el aprendizaje de estudiantes, académicos y escritores de no ficción. Sönke Ahrens.
  • Gil, L., Vidal-Abarca, E., & Martínez, T. (2008). Eficacia de tomar notas para integrar información de varios textos. Infancia y aprendizaje31(2), 259-272.