Miracle morning, il metodo per avere più successo

27 Marzo 2019
Avete mai sentito parlare del miracle morning? Si tratta di un metodo che punta a favorire un produttivo inizio di giornata. Ecco cos'è e come funziona.

Molti persone vogliono raggiungere il successo nelle aree in cui si impegniamo maggiormente. Ad esempio, potreste desiderare una migliore relazione con il vostro partner; forse sognate più tempo libero da dedicare a ciò che vi piace davvero o magari il vostro più grande desiderio è quello di godere di una salute di ferro. Bene, anche se ci sono molti metodi che possono aiutarvi in questo, uno dei più notevoli è il miracle morning. In questo articolo vedremo in cosa consiste questa strategia dal nome così suggestivo.

Il miracle morning, noto anche come metodo SAVERS, è stato proposto dall’autore americano Hal Elrod. Questo scrittore ha vissuto un’esperienza che ha cambiare il suo approccio alla vita. Dopo un incidente stradale, il suo cuore si fermò per sei minuti. Sebbene sia riuscito poi a riprendersi del tutto, rimase in coma per una settimana. Le sue condizioni erano così gravi che i medici pensavano che non avrebbe mai più camminato.

Ma contro ogni previsione, Elrod riuscì a ribaltare quel tragico pronostico. Da quel momento decise di dedicarsi a viaggiare per raccontare alle persone gli insegnamenti ricevuti da questa esperienza. Cosa gli ha permesso di evitare la paralisi? In che modo ha affrontato il dolore e la depressione? Come vedremo assieme, questi successi si devono al miracle morning: la forza si nasconde in una routine mattutina adeguata.

Sveglia bianca

Che cos’è il miracle morning?

Questo metodo serve per favorire lo sviluppo personale e si basa sull’idea che le prime ore del mattino sono fondamentali per il benessere. A seconda delle attività mattutine, il resto della giornata cambierà completamente. Ad esempio, se vi alzate e semplicemente guardate WhatsApp o le email, è probabile che in seguito vi costerà di più concentrarvi su compiti importanti.

Al contrario, passare i primi momenti della mattinata a pensare ai vostri propositi vi aiuterà a vivere più pienamente. Il metodo del miracle morning è, quindi, progettato per sfruttare al meglio queste prime ore. Per raggiungere questo obiettivo, bisogna solo seguire il sistema SAVERS, che in realtà nasconde un acronimo:

  • S di silenzio.
  • A di affermazione.
  • V di visualizzazione.
  • E di esercizio.
  • R di leggere (read in inglese).
  • S di scrivere.

Secondo Hal Elrod, svolgere queste sei attività appena alzati cambierà totalmente il proprio modo di vivere. A tale scopo, consiglia di anticipare di un’ora la sveglia. Naturalmente, per molti è difficile alzarsi presto, soprattutto se si tratta di perdere un’ora di sonno. Ma se siete davvero interessati al metodo del miracle morning, eccovi le linee guida da seguire.

1- Silenzio

La prima cosa che Elrod consiglia di fare, appena alzati, è immergersi in un ambiente di completa calma. Il silenzio permetterà di concentrarsi una volta svegli e di ricordare il proprio scopo esistenziale. Per eseguire correttamente questo passaggio, dovrete trascorrere i primi cinque minuti da svegli in un posto diverso dal letto. Durante questo periodo, potete svolgere diverse attività:

  • Meditate.
  • Respirate in modo profondo.
  • Riflettete sui vostri obiettivi.

In questo modo, invece di svegliarci nell’angoscia, come potrebbe accadere di normale, porremo le basi per sentirci bene durante tutto il giorno.

Donna fa yoga per favorire il miracle morning

2- Affermazione

Anche la seconda attività del miracle morning richiede non più di cinque minuti. Si tratta di utilizzare delle affermazioni per migliorare la propria autostima e sentirsi bene con se stessi.

Stiamo parlando di frasi che ripeteremo a noi stessi con l’intenzione di modificare il nostro modo di pensare. Il loro contenuto di solito è legato alle credenze che vorremo stabilire nella nostra mente. Per esempio, possiamo ripetere che siamo in grado di affrontare una certa difficoltà. Questo, se fatto abbastanza volte, finirà per penetrare nel nostro subconscio.

Possiamo anche usare le affermazioni per riflettere su quello che vogliamo ottenere nella nostra vita. Quindi, inizieremo la giornata con gli obiettivi più chiari. Sarà più facile concentrarci su attività per noi importanti e per tutto il giorno.

3- Visualizzazione

Il passo seguente all’enunciazione delle affermazioni è la visualizzazione. Questa tecnica è ampiamente utilizzata in diverse terapie. L’idea è di immaginare una situazione nel futuro in cui avete già raggiunto tutto quello che desiderate. Come vi sentite? Cosa fareste? Come ci siete arrivati?

La chiave per una visualizzazione corretta è che le immagini generate favoriscano motivazioni positive, rimanendo pur sempre credibili. Se immaginate qualcosa di troppo complicato, il cervello rifiuterà tale concetto. Ciò può causare l’effetto opposto e farvi sentire male. Al contrario, se rispetterete queste indicazioni, visualizzare i futuri obiettivi, per cinque minuti, vi consentirà di trasformare la vostra vita.

4- Esercizio

Tra le tante attività suggerite dal metodo del miracle morning, questa è sicuramente una di quelle che produce più effetti positivi. Fare sport fa bene alla salute fisica e mentale. Trasformare l’esercizio fisico in un’abitudine mattutina gioverà moltissimo alla vostra vita.
Ragazza corre di mattina vicino al mare

La mancanza di tempo è la prima giustificazione per chi non fa mai sport. Ha senso se è necessario iscriversi in palestra, correre per un’ora sul tapis roulant e sollevare pesi. Ma ci sono molte altre opzioni che permettono di superare i limiti imposti dalla routine quotidiana. Invece di sentirvi come un criceto bloccato in una ruota, perché non fate yoga a casa seguendo un video tutorial? Oppure, se preferite l’allenamento fisico, potete sempre esercitare i muscoli con pesi o con il corpo libero, sempre tra le mura domestiche.

Bastano appena 20 minuti ogni mattina per allenare il corpo e notare tutti i benefici di questa sana abitudine.

5- Leggere

La lettura è una delle abitudini più salutari per la mente. Uno studio ha rilevato che la maggior parte dei presidenti di grandi multinazionali legge in media 50 libri all’anno. Anche se non è obbligatorio seguire questo ritmo, incorporare questa attività nella propria routine mattutina può fare miracoli.

L’autore del miracle morning consiglia di leggere per circa 20 minuti, lasso di tempo in cui è possibile leggere circa 10 pagine. Potrebbe non sembrare molto, ma se ripetuto ogni giorno, dopo un anno avremo letto 18 libri di circa 200 pagine.

Altrettanto importante è scegliere quello che si legge. Se possibile, scegliete un argomento che vi piace e che favorisce, in voi, un atteggiamento positivo. In questo modo, la vostra motivazione durante la giornata sarà molto più alta.

6- Scrivere

Infine, Elrod raccomanda di dedicare gli ultimi 5 minuti della routine mattutina alla stesura di un diario personale. Potrete catturare le vostre idee, preoccupazioni e sogni. O anche usarlo per misurare i vostri progressi nei diversi ambiti della vita.

Scrivere su taccuino

Scrivere un diario è qualcosa a cui tutti avete pensato almeno una volta, ma poche persone lo fanno poi per davvero. Se ci proverete, noterete una maggiore concentrazione su quello che desiderate ottenere. Inoltre, può aiutarvi a ricordare episodi piacevoli quando state attraversando una fase difficile.

Iniziare la giornata con il piede giusto genera un’inerzia positiva che vi accompagnerà durante il resto della giornata. In questo articolo, avete scoperto il metodo del miracle morning, che propone sei attività da aggiungere alla routine mattutina. Da cosa inizierete? Quale di questi suggerimenti attira maggiormente la vostra attenzione?