Il narcisismo: il seme dell’aggressività nell’infanzia

5 maggio 2016 in Psicologia 11 Condivisi

Ben poche volte sentiremo un genitore ammettere che suo figlio lo aggredisce fisicamente o verbalmente. Si tratta di un tema tabù, di un aspetto della violenza che rimane nascosto dal sapere pubblico, in nome del detto “i panni sporchi si lavano in famiglia”. Questa frase racchiude storie di violenza, di mancanza di autostima, di assenza di risorse educative nei genitori e di un crescente narcisismo nei figli.

Tuttavia, le ricerche che hanno esaminato a fondo questo tema mostrano una realtà devastante. La conclusione è chiara: la violenza dei figli nei confronti dei genitori è sempre più frequente e intensa e si presenta sempre più precocemente. Ma da cosa deriva quest’aumento della violenza degli adolescenti nei confronti dei genitori?

Uno studio recente, realizzato con adolescenti spagnoli, ha analizzato i fattori che facilitano il manifestarsi della violenza domestica di questo tipo. I dati raccolti dimostrano che l’esposizione alla violenza in casa, la mancanza di comunicazione e l’educazione permissiva creano adolescenti narcisisti che aggrediscono fisicamente o verbalmente i loro genitori.

Il seme della violenza viene piantato in casa

Gli esperti spiegano che molti degli adolescenti che aggrediscono i loro genitori sono stati vittime della violenza di questi ultimi quando erano bambini. A quanto pare, l’esposizione alla violenza all’interno della famiglia è uno degli elementi decisivi in questo senso.

narcisismo 2

Tuttavia, in altre occasioni, sono la mancanza di comunicazione affettiva e positiva tra genitori e figli o l’assenza di tempo di qualità dedicato ai bambini a scatenare atteggiamenti violenti.

Anche un atteggiamento troppo permissivo da parte dei genitori che non impongono limiti può essere la base delle reazioni violente dei giovani.

I risultati dimostrano che l’esposizione alla violenza durante il primo anno dello studio portavano ad aggressioni verso i genitori durante il terzo anno dello stesso. In egual maniera, una relazione distante tra genitori e bambini durante il primo anno dello studio coincideva con un atteggiamento narcisista negli adolescenti e con aggressioni verso i genitori nel secondo anno del medesimo.

L’educazione familiare: la chiave per prevenire narcisismo e violenza

Secondo gli esperti, l’insegnamento e l’educazione sono la chiave per prevenire il narcisismo negli adolescenti e i loro comportamenti violenti. Se i genitori non educano i loro figli in nome della responsabilità e del rispetto, è facile che, senza un modello migliore, questi acquisiscano i comportamenti che fino a quel momento la società ha insegnato loro. Il loro, dunque, sarà un modello in cui la frustrazione e l’imperfezione non esistono e dovranno cercare di farsi strada come meglio possono.

Tuttavia, il comportamento assunto dai genitori non è l’unico fattore: il temperamento dei bambini è un’altra componente importante. Alcuni bambini sono più impulsivi e imparano più facilmente i comportamenti violenti, con i quali affronteranno le obiezioni dei genitori o della vita in generale.

La rabbia incontrollata: l’apripista della violenza adolescenziale

Gli adolescenti narcisisti tendono a sentirsi frustrati e rifiutati. In questa situazione, prima appaiono le grida e gli insulti, accompagnati (prima, durante e/o dopo) dall’aggressione fisica. I ricercatori spiegano che, quando i genitori si rendono conto che loro figlio sta violando le norme di rispetto precedentemente stabilite, devono instaurare un dialogo educativo, di rimprovero e riparatore che falci questo comportamento alla radice.

narcisismo 3

Gli esperti sostengono che la fascia di età tra i 13 e i 15 anni è particolarmente critica per il posizionamento dell’adolescente (o pre-adolescente) nei confronti dell’aggressività, sia quella diretta ai genitori sia quella diretta a terzi o ad oggetti. Fanno anche notare che, nonostante non ci sia una differenza tra i sessi nelle manifestazioni di aggressività, questo fenomeno è in crescita nelle femmine.

Una volta che il comportamento aggressivo è emerso negli adolescenti, il trattamento deve essere volto alla riduzione del narcisismo. Per questo motivo, gli studiosi affermano che la soluzione risiede nell’educazione in nome del rispetto e della tolleranza alla frustrazione, così come nella non-esposizione dei bambini alla violenza.

Guarda anche