Ogni cosa a suo tempo

· 25 febbraio 2016

Ogni cosa a suo tempo, perché il destino è incerto e a volte, semplicemente, i venti non soffiano a nostro favore e le vele non si issano nonostante il nostro impegno.

Dicono che le cose migliori non si programmano, che succedono all’improvviso e che è meglio non affrettare il tempo. Se qualcosa deve succedere, accadrà; in caso contrario, non succederà. È semplice.

Per questo motivo, ogni tanto fa bene non programmare né aspettare, smettere di esigere motivi per cui continuare a proseguire per un percorso che non vediamo molto chiaro e scendere dal mondo delle aspettative e dei piani.

Il fatto che le cose siano più semplici di quello che pensavamo all’inizio, ci apre un grande ventaglio di possibilità per godere della vita da un’altra prospettiva, molto più rilassata e simpatica per il nostro benessere.

mano con una foglia

Tutto succede, tutto arriva, tutto si trasforma

Probabilmente saremo tutti d’accordo sul fatto che siamo il prodotto delle nostre circostanze e dei nostri desideri. Tuttavia, a volte questi risultano incompatibili o, almeno, è difficile digerire le conseguenze che apportano. Questo genera preoccupazioni che ci fanno sentire angosciati e che, come si suol dire, amareggiano la nostra esistenza.

In queste occasioni è ideale ricorrere ad un famoso proverbio arabo che racchiude in sé una logica schiacciante: “Se c’è soluzione, perché ti preoccupi? E se non c’è, perché ti preoccupi?”

Quel che è certo è che sembra ovvio non doversi preoccupare di quello che non possiamo risolvere, ma rilassarsi e mantenere la calma in certi momenti può essere praticamente impossibile.

Per questo motivo forse dobbiamo imparare che ci sono certe cose che scappano dal nostro controllo e che in numerose occasioni lasciare che la vita scorra ed accettare le circostanze è l’opzione migliore.

bambina che dipinge di rosso un cuore nero

Non siamo la corazza, siamo il respiro

Siamo quello che digeriamo, le pietre su cui inciampiamo, i graffi che non guariscono ed i finali tragici della nostra vita. Non siamo solo sorrisi, felicità o verità, siamo anche bugie (quelle che ci dicono e quelle che diciamo), siamo le critiche e le lacrime che non versiamo.

Contenere tutto quello che ci compone è davvero complicato, ma questo non significa che non dobbiamo avere fiducia nella felicità o, semplicemente, nelle casualità della vita.

Non si tratta di credere o non credere nel destino, ma di lasciare che le circostanze ci sorprendano e, così, aprire le finestre del relax emotivo, affinché ci aiutino a ravvivare i nostri sentimenti.
donna con mano su occhi
Ogni tanto è necessario fuggire da noi stessi e dalle nostre aspettative; pulire la nostra mente per cambiare prospettiva, contare fino a dieci e riempire di ossigeno i nostri polmoni.

Questo ci aiuterà a non perdere occasioni e a non pentirci di quello che ci siamo fatti scappare per la nostra inquieta mania di mettere i segni di punteggiatura in un testo. Quando deve essere un punto, che lo sia, ma rispettiamo anche i punti di sospensione, le virgole e i punti e a capo. 

Dicono che quello che non ti uccide, fortifica ed è esattamente questo impulso che aiuta a percorrere a piedi nudi chilometri e chilometri lungo percorsi pieni di pietre. La verità è che il segreto consiste nell’ottenere tutto il positivo possibile dagli errori e godere dei venti del cambiamento.

ragazza seduta di spalle

Ricordate che le parti di voi con cui vi connettete abitualmente perdono la forza di cui hanno bisogno per attivarsi. Per questo motivo, non lasciate che la vita trascorri mentre consumate le batterie del vostro orologio, non rimanete indietro.

Dategli la carica, imparate a rilassarvi, a guardare con la lente di ingrandimento i pensieri che vi feriscono e contemplate la vita con pazienza. Non cercate di pianificare ogni millimetro del vostro percorso, a volte avete solo bisogno di sfocare la vostra fotocamera e lasciarvi trasportare dalle casualità.

Bibliografia consigliata:

  • Csikszentmihalyi, M. (1992). La corrente della vita. La psicologia del benessere interiore.