Percorsi yoga da seguire

11 maggio, 2020
Per una esecuzione integrale della disciplina, si consiglia di seguire i 4 percorsi yoga. Coinvolgono diversi piani: l'azione, la spiritualità, la conoscenza e il controllo mentale e fisico.

Lo yoga è una tecnica orientale millenaria che oggigiorno viene praticata in occidente come qualsiasi altra disciplina sportiva. La si trova in centri specializzati o nelle palestre, associata a altre pratiche sportive, come il pilates. In questo articolo presentiamo diversi percorsi yoga. 

Se si desidera realizzare una pratica corretta dello yoga, di fatto, bisogna seguire una serie di schemi, considerando che devono essere presenti due componenti di uguale importanza: il corpo e la mente. Per una esecuzione integrale della disciplina, si consiglia di seguire i 4 percorsi yoga. Questi 4 percorsi coinvolgono diversi piani: l’azione, la spiritualità, la conoscenza e il controllo mentale e fisico.

4 percorsi yoga

Karma yoga

Si basa, come indica il nome, sull’esecuzione cosciente di chi lo pratica. È associato ad aspetti come il comportamento, il dovere, la motivazione o la rinuncia.

L’obiettivo principale del primo percorso è la devozione religiosa. L’individuo deve dedicarsi incondizionatamente a ciò in cui crede, tralasciando le ipotesi sul risultato.

Si esemplifica così una massima: il cammino è molto più importante della meta, e con esso si deve assolvere al dharma o dovere religioso. Il karma, vale a dire l’azione, deve avere come meta Dio, in modo che si avvenga il moksha (liberazione).

Donna che fa karma yoga

Esistono diversi modi di intendere questo percorso, ma confluiscono tutti nel lavoro disinteressato (che può essere materiale oppure no). Il risultato del lavoro sarà corretto e non importa se sarà vantaggioso o meno in funzione al grado di devozione della persona.

Bhakti yoga

Questa tipologia è relazionata alla spiritualità. In essa riveste importanza la relazione tra Dio e il credente. Tale relazione si stabilisce recitando il nome di Dio come un mantra. I devoti raggiungono questa relazione mediante il canto di inni, anche con simboli. Un’altra parte importante è il pellegrinaggio verso luoghi religiosi.

Tutte queste azioni avvicinerebbero la persona alla divinità, e si tradurrebbero in relazioni di diverso tipo. Per questo, c’è chi considera questa tipologia una disciplina religiosa e laica al tempo stesso.

Stabilire una relazione con Dio attraverso il bhakti yoga può sottintendere la trasformazione in amico della divinità, mentre si assolve a un dovere nei suoi confronti.

Jñāna tra i percorsi yoga

Anche denominato gñana yoga, è la tipologia che considera la sapienza o la conoscenza assoluta il modo più adeguato di avvicinarsi a Dio. In questa disciplina, si discerne tra il materiale o l’immateriale, tra ciò che è reale o no.

Si pratica anche il controllo dei sensi e degli impulsi come prova di conoscenza. La rinuncia del piacere e la concentrazione sono parimenti fondamentali.

I seguaci di tale dottrina devono avere il controllo totale delle proprie emozioni e delle esperienze sensoriali, così come dedicare la loro esistenza alla conoscenza. Questo fa parte della devozione per Dio.

Bhakti yoga

Raya yoga

L’ultimo dei 4 percorsi yoga, chiamato rāja, è descritto nel testo più antico di yoga conosciuto: lo Yoga sūtra. Considera elemento fondamentale il controllo mentale e fisico come metodo per avvicinarsi a Dio.

Questa dottrina non è molto chiara, per cui molte volte è stata confusa o assimilata ad altre tipologie. Tra quelle che si relazionano a questa dottrina c’è lo hatha yoga, una delle forme di più diffuse nel mondo, basata su asana o posture.

La pratica dello raja yoga presuppone in molti casi la meditazione. Bisogna scegliere un luogo tranquillo nel quale, seduto, l’individuo possa concentrarsi sul presente e allontanarsi dai rumori esterni. Raggiunto uno stato di pace mentale, deve imparare a mantenere questo stato di pace mentale giorno per giorno.

Questi 4 percorsi yoga rappresentano pratiche religiose molto antiche, descritte in libri di difficile decifrazione. Oggigiorno, la concezione dello yoga rivive un’interpretazione da una prospettiva occidentale, cogliendo ciò che ci interessa. In altre parole, viene semplicemente visto come un modo per allontanare lo stress, calmare il mal di schiena o connetterci in modo alternativo con la nostra spiritualità.