Perdonare: 7 frasi per riuscirci

· 15 giugno 2018

Il perdono è un atto di pietà, ma soprattutto di liberazione; per chi lo riceve, ma soprattutto per chi lo offre. Questo esercizio di generosità con se stessi e con gli altri è fondamentale per mantenere la stabilità emotiva, per chiudere vecchi capitoli e aprirne di nuovi. È molto complicato stare bene se si mantengono i rancori e per questo motivo oggi vi indichiamo alcune frasi che possono aiutare a perdonare.

In molti casi non è facile perdonare la persona che ci ha feriti, soprattutto quando avvertiamo un bisogno di vendetta o i nostri comportamenti possono alimentare quel risentimento. Ed è ancora più difficile quando la ferita è stata causata da qualcuno che amiamo o di cui abbiamo un’alta autostima. Per questo, si tratta di un atto di generosità, la risoluzione di un dialogo con se stessi, faccia a faccia.

Il perdono è un atto sublime, che si offre come frutto di un processo di riconciliazione. Questo implica un nuovo patto, secondo il quale non bisogna incorrere di nuovo nei comportamenti che hanno dato luogo all’affronto. Ne vale la pena, in ogni caso. Per noi stessi e per gli altri. Qui di seguito condividiamo 7 frasi che vi aiuteranno a perdonare.

Perdonare non è facile

Una delle frasi che possono aiutarci a perdonare esce dalla penna di Benjamin Franklin. “Le tre cose più difficili in questo mondo: mantenere un segreto, perdonare un’offesa e sfruttare bene il tempo”.

Il perdono non è mai facile, né da una parte, né dall’altra. In entrambi i casi richiede bravura. Da parte di chi chiede perdono, in quanto deve riconoscere il proprio errore e impegnarsi a non ripetere il torto. Da parte di chi perdona, poiché richiede nobiltà, generosità e comprensione delle debolezze altrui.

Una coppia che si tiene la mano

Due frasi per riuscire a perdonare 

Sono molte le citazioni sagge di Mahatma Gandhi, tra queste alcune invitano al perdono, alla base della sua filosofia di vita. Una di queste frasi afferma che: “Il perdono è la qualità del coraggioso, non del codardo. Solo chi è abbastanza forte da perdonare un’offesa sa amare”.

Gandhi associa il perdono all’amore, in quanto sia per amare sia per perdonare si richiede forza. Anche Martin Luther King la vedeva allo stesso modo, e disse: “Colui che è incapace di perdonare è incapace anche di amare”. L’amore racchiude sempre la capacità di perdonare…e il perdono racchiude sempre la capacità di amare.

Il perdono è una benedizione

William Shakespeare ci offre una visione del perdono che ne rivela la maestosità. Non solo favorisce chi lo riceve, ma anche chi lo dona. Una delle sue frasi più famose recita: “Il perdono cade come pioggia leggera dal cielo alla terra. È due volte benedetto; benedice chi lo dà e chi lo riceve”.  

Uccelli che volano

Quando una persona perdona, se è in grado di dimenticare, migliora se stessa. È capace di andare oltre il danno ricevuto e di cercare la pace con l’altro. Chi viene perdonato riceve quel beneficio, ma non gratuitamente. Inoltre, può crescere riconoscendo il proprio errore e ammettendo che il suo comportamento è stato inaccettabile.

Il bisogno del perdono

Uno dei motivi più importanti per perdonare risiede nel fatto che tutti gli esseri umani commettono degli errori. È quanto ci ricorda una frase del drammaturgo spagnolo Jacinto Benavente: “Nella vita si impara a perdonare solo quando si ha avuto bisogno di essere perdonati”. Siamo umani e, prima o poi, tutti abbiamo bisogno di un perdono.

D’altro canto, c’è anche chi si dà la colpa e si punisce troppo per aver commesso un errore. Chi si sente eternamente condannato a chiedere perdono per tutto quello che fa. In merito a ciò, Confucio dice: “Perdona tutto a chi nulla perdona a se stesso“. Una frase che invita alla generosità di spirito.

Perdonando si ottiene tranquillità

Jean Monbourquette, religioso e psicologo canadese, ci ricorda il grande beneficio che ottiene chi perdona. Una delle sue riflessioni afferma quanto segue: “Tutti hanno bisogno di perdonare in certi momenti, per ristabilire la pace e continuare a vivere insieme”.

Una donna in campagna

La frase finale è una frase-chiave. I risentimenti hanno una forza enorme e si alimentano da sé. Quando sono molto intensi e perdurano per molto tempo, finiscono per paralizzare. Limitando la vita emotiva e impedendo l’avanzamento.

Dovremmo sempre tenere a mente queste frasi. Il perdono libera e fa crescere. L’importante è farlo col cuore. Non è un semplice rituale per eliminare la colpa, bensì un rivalutazione che deve condurre a una crescita di tutti gli implicati.