Persone buone: la grandezza si trova nel cuore

· 19 ottobre 2018

Ci sono persone buone che mettono il cuore in tutto quello che fanno. Le si riconosce per il luccichio nei loro occhi, per il colore del loro sorriso e l’amore che mettono in ogni gesto. Sono quelle persone sempre pronte a riscaldarti prima ancora che ti accorgi che hai freddo, quelle che ti strappano un sorriso nei momenti tristi e che sono sempre disposte a rallegrare le tue giornate cupe.

Persone che curano, persone magiche, persone buone. Quelle che ti abbracciano per ricomporre i tuoi cocci rotti, ma anche per ricordarti che sono sempre lì pronte a rallegrarsi per le cose belle che ti accadono nella vita. Persone che ti accompagnano lungo il cammino, scoprendo sfumature preziose nelle emozioni e mostrando ogni volta luoghi meravigliosi da scoprire e punti di vista da approfondire.

Persone buone la cui connessione con noi implica molto di più che una semplice condivisione del tempo: una vera e propria creazione di magia. Esperte nell’accarezzare l’anima senza toccarla e bravissime nell’incredibile atto di donare dal profondo del cuore.

Parliamo delle persone buone, un autentico regalo per ognuno di noi e, a volte, le nostre migliori coincidenze.

“Se vedi qualcosa di bello in una persona, dillo, quella persona può trovarsi in una guerra che le impedisce di vedere la propria bellezza e tu puoi salvarla.”

-Zab G. Andrade-

La bontà come segno di superiorità

La grandezza delle persone è disegnata nel loro cuore, nella loro capacità di darsi agli altri attraverso gesti di autentica bontà il cui unico scopo è renderli felici. Non vi è nulla più grande e confortante che aiutare.

Sono così le persone buone. Contraddistinte dalla bontà come segno di superiorità e dalla pazienza come strategia per capire gli altri. Non mettono pressione, non gridano né forzano, tutto il contrario. Sanno interpretare silenzi, rispettare tempi e agire da sostegno quando qualcuno ne ha bisogno.

“Nel punto più alto c’è la bontà affettuosa. Così come la luce della luna illumina sessanta volte meglio di quella delle stelle, la bontà affettuosa libera il cuore con una forza di sessanta volte più efficace delle risposte di qualsiasi religione.”

-Buddha Gautama-

Mano con fiore

Le persone buone diffondono calma e una sensazione di benessere con la loro sola presenza. Inoltre, hanno una passione segreta che poche volte rivelano: osservare il luccichio degli occhi di chi ha trovato la felicità.

Charles Darwin sottolineava già l’importanza di questo valore. Lo considerava l’istinto più forte e prezioso, quello che permette la sopravvivenza non solo dell’umanità, ma di tutti gli esseri umani. Il problema è che tale valore non viene messo in pratica spesso né vengono messe in luce le persone che lo fanno. Ma è proprio questa bontà l’unico fattore in grado di arricchirci.

Ci sono tanti gesti pieni di amore e bontà che passano inosservati!

“Le persone buone sanno di amore e accettazione incondizionata. Sanno di affetto, di abbracci grandi che ti fanno stringere gli occhi e abbozzare un sorriso. Queste persone sanno di amicizia, amore e famiglia.

Sanno di “sono al tuo fianco per stringere i denti assieme” e hanno fiducia in te anche quando tu stessa hai smesso di averne. Sono quelle persone che non ti evitano le vertigini o la caduta, ma che ti supportano con le giuste parole che solo chi ha imparato dalle proprie ferite conosce.”

-dal blog Reparando Alas Rotas

La forza della compassione nelle persone buone

La compassione è un altro segno distintivo delle persone di gran cuore. Mettersi nei panni altrui, desiderare che siano liberi da sofferenze e assumersi la responsabilità di fare qualcosa per loro sono alcuni dei meravigliosi gesti che contraddistinguono le persone buone.

Queste persone si nutrono di amore, intendendolo però nel suo concetto più ampio: l’amore concesso in modo disinteressato. Senza volere nulla in cambio e provando piacere nel farlo. Si tratta di un genuino desiderio che nasce dal profondo del cuore e che è unicamente volto a fare del bene.

Il maestro tibetano Thinley Norbu Riponche descrive molto bene questa capacità: “L’essenza dell’amore è la compassione degli esseri sublimi che sempre donano energia”, mentre Thich Naht Hanh ne parla chiamandola “amore vero”. E proprio di questo si tratta.

“Nessuna ingratitudine imprigiona un grande cuore, nessuna indifferenza lo stanca.”

-Leon Tolstoi-Persone buone che si abbracciano

Le persone buone sono colme di compassione, bontà e amore. Sono quelle che, nonostante la distanza, puoi sentirle vicine perché sono in grado di rompere i limiti fisici per connettersi con la tua interiorità. Quelle che combinano alla perfezione l’empatia con l’arte di comprendere il dolore, abilità che le rende in grado di decifrare ogni nostra rottura o ferita. Sono artigiane di armonia e felicità, capaci di volgere tutti i loro sensi e sentimenti agli altri per trasformare un giorno comune in un straordinario.

I gesti pieni di amore sono le loro armi migliori, frutto della nobiltà dei loro cuori. Grazie a essi riempiono l’anima degli altri di energia positiva, senza chiedere nulla in cambio. L’unica cosa che li rende felici è donare affetto, senza nessuna contropartita, per il semplice fatto che agire così li fa sentire migliori.

Le persone buone sono artefici dell’amore più genuino e sincero che si possa ottenere. Veri e propri tesori che ognuno di noi deve saper trattare con il massimo riguardo.

Grazie persone buone, grazie perché ci fate uno dei regali più grandi: la vostra compagnia! Il vostro valore è incalcolabile.

“Ho imparato che le persone dimenticheranno quanto hai detto, dimenticheranno quanto hai fatto, ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire.”

-Maya Angelou-