Problemi di coppia e disturbi psicologici

16 Novembre 2019
Alcuni disturbi psicologici ci trasformano in terreno fertile per determinati problemi di coppia. Scoprite quali sono.

Sembra una regola: quando abbiamo gravi problemi irrisolti con noi stessi, in genere tendiamo a proiettarli sugli altri. In particolare, è chiaro che ci sono alcune difficoltà psicologiche che ci trasformano in terreno fertile per determinati problemi di coppia. Si tratta di inconvenienti di tipo soggettivo che impediscono il buon andamento della relazione.

L’ostacolo, o meglio la tentazione, nasce dal fatto che cerchiamo inconsapevolmente di colmare un vuoto o di risolvere problemi molto personali riversando tutto sul nostro partner. Visto che il più delle volte questa situazione è impossibile, non solo non riusciamo nel nostro intento, ma possiamo anche danneggiare la relazione a causa di queste aspettative nevrotiche.

L’aspetto più complicato è che ciò avviene nel terreno dell’inconscio. Per questo motivo non riusciamo a individuare mai i disturbi psicologici che sfociano in problemi di coppia. Ne percepiamo solo le conseguenze e, di solito, ricerchiamo le cause altrove. Vediamo più in dettaglio tre disturbi di questo tipo.

Non dare il meglio di noi a una persona è l’indizio che ci dice che non la amiamo.

-Paul Claudel-

Disturbi psicologici che scatenano problemi di coppia

1. Assenza di emozioni

L’assenza di emozioni è senza dubbio una delle principali difficoltà psicologiche alla base dei problemi di coppia. Viene definita come la mancanza di predisposizione emotiva ad accogliere i bisogni del partner. In altre parole, apatia e indifferenza nei confronti di quello che gli succede.

Molto spesso questo non accade per caso. Semplicemente, la persona potrebbe aver ricevuto un’educazione in cui era al centro dell’attenzione oppure, al contrario, potrebbe aver sofferto di abbandono emotivo. In entrambi i casi si produce una sorta di blocco dinnanzi alla capacità di stabilire un contatto emotivo con gli altri.

A volte queste barriere possono abbassarsi per un po’, ma poi ricompaiono. Proprio allora uno dei membri della coppia -o entrambi- si chiudono in una bolla e non riescono a vedere i bisogni dell’altro. Le mancanze o l’egocentrismo sono talmente forti da non permettere di guardare al di là delle proprie esigenze. 

Cuore di ghiaccio

2. Vedere nel partner una figura materna o paterna

Si tratta di un altro disturbo psicologico che genera spesso problemi di coppia. Normalmente, il processo di crescita porta con sé un distacco graduale dalle figure genitoriali. Questo dovrebbe indurre una graduale autonomia, in cui la persona percepisce se stessa come essere capace di influire sul proprio destino.

A volte, tuttavia, questo non avviene. Se una persona è stata cresciuta sulla base della dipendenza, molto probabilmente non nel partner non cercherà solo un compagno di vita, ma anche una fonte di protezione, sostegno e cure. In tal modo, i ruoli iniziano a risentirne.

Proprio allora può capitare che una persona diventi molto pretenziosa con il proprio partner. Non pretende da lui (o da lei) solo assoluta disponibilità emotiva, ma anche sostegno incondizionato. Potrebbe anche aspettarsi dal partner che sia lui (o lei) a farsi carico delle situazioni difficoltose o che affronti gli aspetti problematici della relazione esattamente come farebbero una madre o un padre.

Coppia di amanti

3. Problemi di coppia a causa della mancanza di equilibrio tra dare e ricevere

Si tratta di una difficoltà che il più delle volte si verifica contemporaneamente alle precedenti. Riguarda la mancanza di equità tra dare e ricevere. Sia l’uno che l’altro, in eccesso, finiscono per delineare una relazione, fino al punto da distruggerla.

C’è chi si sforza di dare, esagerando con tale comportamento portandolo all’estremo, asfissiando il partner con la propria personalità, con attenzioni e con una totale disponibilità. Non smette di dare, di contribuire alla crescita della relazione.

A questo punto, la cosa più frequente è che chi dà di più si aspetta di ricevere lo stesso. Se questo non succede, si sente tradito e persino preso in giro. Questa situazione finisce col minare l’amore. Affinché una relazione possa andare avanti, devono esserci delle lacune, delle mancanze, in quanto si tratta dei fattori che alimentano il desiderio.

Problemi di coppia

D’altro canto, c’è anche chi vuole solo ricevere. Si tratta di adulti immaturi che non si aspettano di essere amati, bensì adottati dall’altra persona. Si sentono indifesi e pensano che sia compito del proprio partner controbilanciare la loro vulnerabilità.

I disturbi psicologici che sfociano in problemi di coppia ci parlano di una crescita individuale incompleta. L’amore adulto, invece, richiede generosità, maturità, pazienza e flessibilità. Questi elementi devono essere reciproci affinché la relazione si consolidi e duri a lungo. In caso contrario, persino i grandi amori finiscono per soccombere dinnanzi alla contaminazione nevrotica.

Vargas, J., & Ibáñez, J. (2007). Solucionando Los Problemas de Pareja Y Familia: Fundamentos Teóricos Y Alternativas de Solución a Los Conflictos Desde la Perspectiva Del Vínculo. Editorial Pax México.