Se puoi sognarlo, puoi realizzarlo

· 4 maggio 2016

Un uomo, insieme ad un amico, un giorno sognò in un garage di costruire un computer che non si potesse aprire, che non avesse connessione USB, che fosse incompatibile quasi con tutto e che qualsiasi persona al mondo lo desiderasse nonostante il suo costo e nonostante non ne avesse bisogno. Era Steve Jobs, il fondatore di Apple, una delle compagnie più importanti che esistono al giorno d’oggi. Questo ci dimostra che, effettivamente, se puoi sognarlo, puoi realizzarlo.

Molte idee, molti sogni, quando fanno capolino per la prima volta, sembrano una pazzia, ma non lo sono. Sono idee innovatrici precursore dei loro tempi, che rompono con le tradizioni e che presuppongono un modo diverso di vedere le cose. Per avere successo, è necessario avere un grande coraggio di fronte agli ostacoli che ci presentano per raggiungere i propri sogni; tuttavia, l’entusiasmo ci spingerà ad andare avanti.

“Abbi il coraggio di seguire il tuo cuore e il tuo intuito. Loro sanno in qualche modo quello che vuoi davvero. Tutto il resto è secondario.”
-Steve Jobs-

Sognare è solo l’inizio

Un sogno è un’immagine che percepiamo come vera nella nostra mente mentre dormiamo, ma a volte questa immagina è talmente nitida da sembrare di vivere davvero la situazione sognata. A volte possiamo persino arrivare a percepirne l’odore, il sapore, quello che tocchiamo nel sogno.

Molti scrittori e pittori hanno creato le loro opere a partire dal mondo dei loro sogni, perché a volte si manifesta un inconscio che ci permette di liberarci dei vincoli del mondo reale, aprendo il varco ad un mondo diverso.

farfalla su fiori

Sognare qualcosa che ci appassiona, con una realtà che desideriamo, è solo il primo passo per creare un’immagine nella nostra mente. Una tela che, poco a poco, otterrà nitidezza e sarà il seme che crescerà alimentato dal nostro entusiasmo. Sognare è solo l’inizio.

Ascolta il tuo intuito

L’intuito può essere definito come la capacità di comprendere o di decidere in fretta, in un instante. Così velocemente che, di solito, il processo sfugge alla nostra consapevolezza e non sappiamo spiegarlo in modo logico.

Solo in un giorno prendiamo mille decisioni: che indumenti indossare, che strada fare per andare al lavoro, che mezzo di trasporto utilizzare… Tutte queste decisioni si prendono in fretta, perché se così non fosse, la nostra vita quotidiana sarebbe caratterizzata da una costante indecisione, in cui perderemmo molto tempo.

Fino a dieci anni fa, la psicologia sociale sosteneva che una buona decisione, di fronte ad un quesito complicato e trascendentale, dovesse basarsi su un processo di ragionamento che partisse da un’analisi esaustiva della situazione. Ci riferiamo proprio a queste due liste che tutti abbiamo stilato almeno una volta nella vita: i pro e i contro.

Tuttavia, ci si rende presto conto di due aspetti:

  • La realtà è spesso così complessa che risulta impossibile analizzarla con una lista.
  • Pur avendo completato alla perfezione l’esercizio, non tutti gli elementi della lista hanno lo stesso peso.

Parallelamente, analizziamo le persone di successo e vediamo che non ricorrono a queste famose liste. Le decisioni delle persone con successo sono rapide e precise, più legate all’intuito. “In quel momento mi sentivo di fare in questo modo”, “Mi sono sentito ispirato”, “L’ho fatto senza pensare”, etc. A partire da ciò, gli psicologi hanno iniziato a chiedersi se il cavallo razionale sul quale puntavano sarebbe stato il vincitore.

Al giorno d’oggi non solo sappiamo che l’intuito è valido, ma anche che molte volte supera la precisione che può avere un computer in grado di realizzare milioni di operazioni congiunte o noi stessi seguendo un processo logico e cosciente per giungere ad una conclusione.

“L’intuito è una facoltà spirituale e non spiega, semplicemente mostra il cammino.”
-Florence Scovel-

L’intuito si manifesta con emozioni e sensazioni fisiche. Se vogliamo prendere una decisione, è consigliabile concentrarsi su quello che proviamo, su quale impatto fisico ci produce una decisione o un’altra. State bene? Non vi sentite a vostro agio? Siete felici? Cosa vi fa provare ogni decisione se pensate ad essa? Cosa vi fa provare avere un sogno e pensare ad esso?

Il cammino per realizzare i propri sogni

Il cammino verso i propri sogni può essere complicato, ma deve essere un percorso che ognuno di noi deve realizzare, prefissando piccole mete da superare per raggiungere, infine, il sogno tanto desiderato. Prefissare piccoli obiettivi iniziali che siano possibili rafforzerà la nostra fiducia e ci farà vedere che possiamo avanzare se proseguiamo passo passo, dopo averlo sognato.

piedi che si muovono

Un aspetto importante per raggiungere i propri sogni è la fiducia che si ha in sé. Se non abbiamo fiducia nei nostri successi, non lo farà nessuno. Per questo motivo, è importante stabilire mete fattibili e vicine nel tempo, perché ogni volta che le raggiungeremo, rafforzeremo l’idea che il nostro sogno può trasformarsi in realtà.

Anche la pro-attività è essenziale perché non possiamo permetterci di bloccarci dinanzi alla minore difficoltà o restare in attesa che le cose accadano senza fare nulla. Nessuno verrà a cercarci e ad offrirci il nostro sogno, è qualcosa che dobbiamo costruire con molto sforzo, con un lavoro giornaliero e con tutto il nostro entusiasmo.

Tuttavia, ricordate: sognare è il primo passo per iniziare a dare forma alle vostre mete e obiettivi.

“Non ti arrendere, perché questo è la vita, continuare il viaggio, inseguire i sogni, liberare il tempo, eliminare le macerie e scoperchiare il cielo..”
-Mario Benedetti-