Qi Gong: cos'è e come praticarlo?

21 novembre, 2020
Il Qi Gong è una pratica millenaria particolarmente indicata per riequilibrare l'energia del corpo e della mente attraverso semplici posture e movimenti, massaggi e meditazione.

Il Qi Gong, noto anche come Chi Kung, è un’arte di origine cinese che mira a conoscere, applicare e ottimizzare l’energia del corpo, così come intesa dalla medicina tradizionale cinese. È una pratica antica, risalente a circa 2000 anni fa.

Si pratica mediante la respirazione, i movimenti e le visualizzazioni, un po’ come l’agopuntura nella medicina tradizionale cinese. Secondo questa prospettiva, c’è salute in presenza di abbondante energia vitale, che viene chiamata “Chi” o “Qi”. Tale energia deve circolare sempre, senza ristagnare o disperdersi, mantenendo un equilibrio.

Non dovrebbe esserci eccesso o carenza di Qi in nessuna parte del corpo. Raggiungendo questo equilibrio, si può godere di buona salute, sia fisica che mentale.

“Nella medicina cinese, l’uomo è visto come parte di un tutto.”

-Nuria Lorite-

Persone che fanno Qi Gong.


Come si pratica?

Il Qi Gong può essere praticato da chiunque, indipendentemente dall’età o dalle condizioni fisiche. Non richiede particolari condizioni fisiche, poiché si basa su posizioni statiche, movimenti dinamici, posture da seduti, marce e suoni. A differenza dello yoga, non richiede grandi abilità fisiche per assumere le diverse posizioni.

Per praticare il Qi Gong non serve un insegnante: si tratta di una disciplina che può essere appresa e praticata da soli. Questi esercizi sono guidati dal principio del “poco ma costante”, ovvero una pratica per brevi periodi, ma costante. In genere, da 15 a 30 minuti al giorno sono sufficienti.

Quest’arte inizia con un automassaggio per sbloccare le articolazioni e poi adottare una posizione statica, seguita da un movimento dinamico e infine dalla meditazione. La maggior parte dei movimenti proviene dalla tradizione taoista, altri sono di ispirazione buddista, altri ancora sono di recente creazione.

I benefici del Qi Gong

Il Qi Gong cerca di bilanciare l’energia del corpo, quindi la nutre e la rinforza. Si stima che i benefici di questa pratica diventino particolarmente evidenti circa tre mesi dopo l’inizio dell’allenamento giornaliero. Secondo la medicina tradizionale cinese, il Chi Kung offre i seguenti benefici:

  • Calma lo stress. Come il Tai Chi, questa pratica ha effetti molto positivi in quanto a stress e ansia. Nella medicina cinese queste emozioni sono associate ai disturbi digestivi, dunque il Qi Gong si concentrerà anche su questo.
  • Rafforza il sistema immunitario. Bilanciando l’energia, il sistema immunitario si rafforza, rendendo il corpo meno vulnerabile alle infezioni e alle malattie più gravi come il cancro. Ciò aiuta anche a ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia o della radioterapia.
  • Calma il dolore cronico. La pratica del Chi Kung aiuta a calmare il dolore causato da malattie come l’artrite o i reumatismi. Allo stesso modo, allevia tutti i dolori muscolari e previene il mal di testa.
  • Rafforza la massa muscolare. Dopo i 40 anni, la perdita di massa muscolare diventa molto evidente. Il Qi Gong contrasta questa perdita, molto importante per prevenire gravi condizioni nelle persone con più di 70 anni di età.

Il Qi Gong e la medicina tradizionale cinese

Secondo la tradizione filosofica cinese, alla base della medicina tradizionale, tutti i fenomeni nell’universo possono essere classificati in Yin e Yang. Lo Yin è la parte femminile ed è associata a concetti come il freddo, il riposo, l’intimità, la fragilità e simili.

Lo Yang, d’altra parte, è la parte maschile ed è associato al calore, al movimento, alla forza, all’attività, etc. Oltre a questi due elementi, per la medicina tradizionale cinese esiste un’energia essenziale chiamata Qi, che deve fluire attraverso un sistema energetico composto da una rete di meridiani.

Quando la Qi non scorre, ovvero quando ristagna, il suo passaggio viene interrotto o disperso, compare la malattia. Per questo motivo la medicina tradizionale cinese ha lo scopo di far fluire correttamente questa energia e ritrovare l’equilibrio Yin-Yang. Ciò si ottiene mediante l’agopuntura, i massaggi, la dieta, la fitoterapia e il Qi Gong.

Prouzet, A. (2001). La Autocuracin Con El Qi Gong. Editorial Paidotribo.