Conosci la tua forza, quando essere forti è l’unica soluzione

· 3 dicembre 2015

Cara vita,

quando dico che nulla può andare peggio, è solo una domanda, non una sfida. Hai una grande capacità di complicarmi l’esistenza, lo devo riconoscere. 

Ad ogni modo, ti ringrazio, la tua fermezza mi ha insegnato a non arrendermi. Grazie a te, ho potuto dimostrare a me stesso quanto sono forte. Non ho mai imparato tanto quanto durante le situazioni avverse. Quanto più soffrivo, più paura avevo, quanto più debole credevo di essere, più forte diventavo.

Sembra che ci siano momenti nei quali tutto si ribalta e ti si rivolta contro. Questo ti distrugge e si percepiscono grida di dolore nel profondo. Dopodiché, è complicato ricomporsi quando è il mondo ad averti buttato giù, quando ti senti solo o quando credi che niente può andare peggio.

Allora inizi a rifugiarti nel tuo potere di approvazione e di cambiamento. Il tuo benessere è dentro di te e dipende solo da un amore che non oppone resistenza, l’amor proprio. Sai che non ha senso continuare a farti pressione, e che la vita è un dono sempre, con i suoi alti e bassi.
E, finalmente, ti fai onore. Perché sai che il superamento è la chiave del successo, che il potere dell’impotenza non ti ha piegato e che, se la tua mente ha resistito a tutto questo, potrai affrontare tutto ciò che incontrerai sul tuo cammino.
mani giunte

La storia delle due rane, un esempio di resistenza  

Una giorno due rane caddero in un recipiente pieno di panna e si sentirono sprofondare. Era complicato nuotare o galleggiare in quella massa spessa come le sabbie mobili.

All’inizio, le due rane zampettarono nella panna per raggiungere il bordo del recipiente, ma non facevano altro che agitarsi nello stesso posto e affondare. Diventava sempre più difficile salire in superficie e respirare. Una di loro disse a voce alta:

–Non ce la faccio più. È impossibile uscire e, dal momento che morirò, non ha senso prolungare questo dolore. Non ha senso morire sfiniti da uno sforzo inutile.  

Detto questo, smise di zampettare e affogò rapidamente, inghiottita letteralmente dallo spesso liquido bianco. L’altra rana, più resistente, o forse più testarda, si disse:

–È molto difficile avanzare in questa panna, ma continuerò a provarci, per vedere se trovo la strada per uscire. Non mi arrenderò, lotterò fino all’ultimo respiro, tutto il tempo necessario e fino a quando potrò sopportarlo.

rane nel recipiente

E continuò a zampettare e a divincolarsi sempre nello stesso posto, senza avanzare di un centimetro. Ore ed ore. E, improvvisamente, dopo tanto zampettare e agitarsi…la panna si trasformò in burro.

La rana sorpresa fece un salto e, scivolando, arrivò fino al bordo del recipiente; da lì, fece allegramente ritorno a casa. 

Non bisogna mai arrendersi. C’è sempre la possibilità di venire a galla anche quando pensiamo sia impossibile e non prendiamo questa opzione in considerazione. Le situazioni avverse, infatti, ci sorprendono per la loro capacità di farci vedere le cose in una prospettiva differente.

Non arrendetevi, anche se il freddo brucia…

Non ti arrendere, sei ancora in tempo per ricominciare di nuovo, per seppellire le tue paure, per liberare il buonsenso, per riprendere il volo. Non ti arrendere perché la vita è questa. Continuare il viaggio, inseguire i tuoi sogni, sciogliere il tempo, togliere le macerie e scoperchiare il cielo.

Non ti arrendere per favore, non cedere. Anche se il freddo brucia, anche se la paura morde, anche se il sole si nasconde e taccia il vento, ancora c’è fuoco nella tua anima. Ancora c’è vita nei tuoi sogni.

farfalle nel barattolo

Perché la vita è tua e tuo anche il desiderio. Perché lo hai voluto e perché ti amo. Perché esiste il vino e l’amore.Perché non vi sono ferite che non curi il tempo.

Aprire le porte, togliere i catenacci, abbandonare le muraglie che ti protessero, vivere la vita e accettare la sfida,
recuperare il sorriso, provare un canto, abbassare la guardia e stendere le mani, dispiegare le ali e tentare di nuovo.
Celebrare la vita e riprendere i cieli.

Non ti arrendere, per favore non cedere, anche se il freddo brucia, anche se la paura morde, anche se il sole tramonti e taccia il vento. Ancora c’è fuoco nella tua anima, ancora c’è vita nei tuoi sogni.

Perché ogni giorno è un nuovo inizio, perché questa è l’ora e il miglior momento. Perché non sei solo, perché io ti amo.

Mario Benedetti

Siate forti. Non importa la situazione che state attraversando. Tutto passa, niente è per sempre, tutto si evolve. Non c’è male che duri cent’anni, la vostra vita migliorerà. Non deprimetevi, perché voi fate dei vostri giorni ciò che volete che siano.

Approfittatene. Viveteli. Sorridete. Vincete le vostre paure. Piangete quando dovete farli, esternate ciò che vi portate dentro. Ma non arrendetevi mai, perché in questa vita non c’è niente di così grande che non possiate sopportare.