Con quante di queste vignette vi identificate?

Ultimo aggiornamento: 20 ottobre, 2015

Tapparsi gli occhi per non vedere ciò che in realtà è ben evidente non serve a niente. Lasciamo che la vita passi senza riflettere, senza guardare e senza comprendere cosa stiamo sperimentando. Ci sono verità scomode e assoggettamenti che non ci fanno bene.

Ci crediamo incompresi dal mondo, quando in realtà ciò che accade è che non ci fermiamo a conoscerci e ad ascoltarci. Per questo, ci meritiamo del tempo per pensare, per identificarci e per lavorare su noi stessi.

Le vignette che vi presentiamo di seguito sono state disegnate dall’illustratore uruguayano Christian Orta, che ha voluto rappresentare la realtà emotiva della maggior parte dell’umanità. Forse la perspicacia sta proprio nel bianco e nero di una matita appuntita su un foglio di carta…

Quanto vi pagano per rinunciare ai vostri sogni?

Accettate i vostri sentimenti e seguite il flusso della realtà. Accettate la sfida di costruire voi stessi e di non distruggervi…

A volte, vivere il momento è più facile a dirsi che a farsi. Bisogna mettere da parte il dolore del passato, godersi il presente e sognare il proprio futuro.

O si è innamorati o non si è innamorati. NON si prova a essere innamorati.

Amiamo o idealizziamo? Non idealizzate una persona cara, guardatela per quello che è, con obiettività e senza anestesia…

Il cuore ha delle ragioni che la ragione stessa non capirà mai…

Quanto fa male fingere di stare bene e dover sorridere, quando la propria anima non vuole altro che piangere…

Amare fa male e vivere uccide… Tuttavia, smettereste di vivere solo perché poi si muore?

Cosa aspettate? Vi siete fermati a pensare se meritate di perdonarvi?
~ Perdonarvi rimetterà insieme le vostre parti spezzate e curerà le vostre ferite emotive… ~

Prendetevi cura di voi, datevi le spiegazioni di cui avete bisogno. Prendetevi il vostro tempo e fuggite…