Sapete cosa potete fare per la vostra vita?

· 29 settembre 2015

Cominciare un nuovo anno o una nuova stagione pensando a buoni propositi nell’ottica del cambiamento è una pratica assai comune; persino i compleanni possono diventare un’ottima occasione per decidere di dare una svolta alla propria vita.

Questi propositi mirano, o almeno dovrebbero mirare, al raggiungimento di una vita più felice, e al tempo stesso più sana. Non a caso, perdere peso, andare in palestra o smettere di fumare sono tra quelli più ripetuti.

In molti sono però convinti che porsi questi obiettivi non serva a nulla, forse per esperienza personale. Uno studio dell’Università di Scranton ha rivelato che solo l’8% dei buoni propositi per l’Anno Nuovo vengono effettivamente realizzati. Questo tasso di successo relativamente basso è dovuto in primis al fatto che i nostri propositi tendono a focalizzarsi su una sorta di autocritica, più che sulle nostre aspirazioni o desideri reali.

Filtrare i nostri desideri attraverso un’ottica di autocritica può portarci solamente al fallimento. Al contrario, pianificare i nostri propositi considerandoli obiettivi raggiungibili e gratificanti, ci aiuterà ad aumentare la qualità della nostra vita, e di conseguenza, ad essere più felici.

6 consigli per raggiungere i vostri obiettivi, vivere di più ed essere più felici

1.Essere più coscienti

Meditare sui nostri propositi, su ciò che realmente desideriamo, è di grande aiuto al momento di raggiungerli. Spendiamo troppo tempo preoccupandoci per gli altri, e molte volte i nostri obiettivi sono volti al benessere di chi ci sta intorno.

Questo ci porta ad infiacchirci, così come si infiacchiranno le nostre relazioni con gli altri. Altre volte invece, falliamo nei nostri propositi poiché ci rendiamo dipendenti dalle altre persone per ottenerli.

Per questo motivo, è opportuno realizzare una riflessione cosciente sul perché vogliamo ottenere qualcosa, mettendo in questo modo noi stessi al centro, ed evitando che qualsiasi elemento esterno mandi all’aria i nostri sforzi e stabilisca dei divieti lungo il nostro percorso.

2.Esercizi per una mente sana

Mettersi in forma è uno dei propositi più gettonati ogni volta che inizia un nuovo anno o un nuovo corso. L’esercizio fisico porta di sicuro più vantaggi di quelli che possono sembrare a prima vista. Mens sana in corpore sano, ricordate?

In questi termini, Daniel Siegel e Davi Rock hanno sviluppato un programma che consiste in sette attività mentali essenziali da fare ogni giorno, per ottimizzare la massa cerebrale e creare uno stato di benessere.

Una di queste attività implica del “tempo fisico”, durante il quale una persona esegue esercizi di aerobica orientati a rinforzare il cervello. Il programma è chiamato The Healthy Mind Platter. L’attività fisica non si limita a renderci più forti su un piano fisico, bensì anche su quello mentale. È stato dimostrato che gli esercizi di aerobica aiutano a combattere stress e depressione.

3.Dormire a sufficienza

Dormire bene, dormire a sufficienza… non ci stancheremo mai di ripeterlo. La maggior parte di noi è cosciente di quanto sia importante mangiare bene e fare attività fisica, al contrario, ci risulta assai difficile assimilare l’importanza di dormire abbastanza.

Molte volte tendiamo a sottrarre tempo al sonno per lavorare o studiare, senza renderci conto che un buon riposo può aiutare ad essere molto più produttivi ed efficaci. Ci sentiamo in colpa, spesso persino degli scansafatiche, e preferiamo sacrificarci. Quanto è crudele quella voce interiore che ci tormenta sempre, vero? Altre volte, è la stessa procrastinazione a farci rimandare il momento in cui andare a letto.

Secondo William C. Dement e Christopher Vaughan, gli autori del libro The Promise of Sleep, è stato empiricamente provato che il sano sonno è il fattore più importante per raggiungere la longevità, persino più influente della dieta, dell’attività fisica o del patrimonio genetico. I due autori ricollegano la mancanza di sonno con varie malattie del cuore, incidenti stradali e altri “svantaggi mentali e psicologici incommensurabili”.

La ricerca ha inoltre dimostrato che la perdita di sonno può pregiudicare il nostro rendimento cognitivo, mentre una buona quantità di riposo aiuta a migliorare la cognizione. Dormire bene è un’attività da aggiungere assolutamente alla nostra agenda.

4.Distaccarsi dal passato

Pensare a buoni propositi deve necessariamente andare di pari passo con un controllo di quanto desideriamo cambiare di noi stessi. Se il vostro scopo è essere più felici, per vivere di più e meglio, è necessario capire chi siete, che vita volete vivere e perché la volete così, senza dimenticarvi di analizzare quali sono i passaggi da mettere in atto per realizzare tutto questo.

Questo procedimento vi sarà d’aiuto per fare un salto oltre al passato e non trascinarvelo appresso in questa nuova tappa della vita. Senza volerlo, i nostri nuovi comportamenti tendono spesso a basarsi su quelli del passato, impedendoci di avanzare. È necessario lasciarseli alle spalle, guardando in avanti.

5.Sfidare il proprio critico interiore

Ignorate quella vocina che soffoca il vostro desiderio di fare ciò che vi siete riproposti, quella che insinua che voi non siete così, e che se per un giorno non fate quanto vi eravate detti non succede nulla; quella voce che continua a ripetervi che ormai siete cresciuti per fare una determinata cosa, che è ormai tardi per voi o ancora che lo sforzo non vale la pena. Dovete essere capaci di identificare il vostro nemico interiore, imparando ad affrontarlo. Così sarete più forti e più liberi.

6.Verso un cambio duraturo

Stabilite un atteggiamento attivo e propositivo rispetto ai vostri obbiettivi, e date a voi stessi la possibilità di un cambio duraturo. I vostri propositi e le rispettive risoluzioni devono mirare a tirar fuori il meglio di voi. Siate coraggiosi nella vostra battaglia, e sarete così in grado di sfidare e battere i comportamenti più radicati in voi, ed essere liberi.

Vivrete di più. Vivrete meglio. Vivrete più felici.