Riacquistare fiducia è sempre possibile

· 16 giugno 2016

Si potrebbe dire che avere fiducia in se stessi è più importante che avere fiducia negli altri. Può sembrare un’affermazione forte e opposta a quello che ci hanno insegnato i nostri genitori e professori, e non senza riserve. In verità, quando siamo piccoli, ci affidiamo tantissimo a chi ci circonda, ma la vita in genere ci fa diventare sfiduciati, molte volte a ragione, ma altre a torto.

Questo è ancora più vero se ci hanno tradito, se hanno infranto la nostra fiducia, con un fatto rilevante o semplicemente se proprio coloro a cui avevamo affidato la nostra fiducia hanno parlato male di noi alle nostre spalle.

Non siamo obbligati a fidarci, diamo fiducia perché sentiamo che è un valore, una cosa meravigliosa, e per questo motivo, è necessario stare attenti e conoscere le persone a cui la concediamo. È importante tenere gli occhi e le orecchie aperte e seguire lo sviluppo di una nuova relazione.

Vedersi traditi è un’esperienza molto dura per chiunque, lo si percepisce come un attacco personale alla propria onestà e ai buoni sentimenti. Spesso, davanti ad una situazione con queste caratteristiche, alcuni “abbassano le persiane” e preferiscono isolarsi, c’è anche chi diventa un po’ asociale e preferisce la solitudine, forse per paura di un nuovo tradimento.

Tuttavia, provate un attimo a pensare: quante di queste persone traditrici avete incontrato? E quante invece ne avete incontrate che prendono la vostra fiducia e l’hanno ingrandita? Sicuramente le seconde sono molto più numerose delle prime. Allora, perché permettere che siano i primi a colpirci di più? È un po’ ingiusto, tanto per gli altri come per voi stessi, non credete?

Avere fiducia nel mondo

Quando giungerà la tristezza, sarà inevitabile e dovremmo viverla, fate lo sforzo di “tornare al mondo” per ritrovare le persone che vale la pena frequentare. Tuttavia, fatelo con gli occhi ben aperti e con la fiducia a portata di mano per poterla concedere a chi la merita davvero.

Sicuramente la fiducia non è gratuita, perché è nostra e l’abbiamo costruita in anni di esperienze e buone relazioni, in ambito familiare, con gli amici, con i colleghi, con i nostri colleghi di lavoro, con i nostri capi, con il padrone di casa e anche con gli sconosciuti che incontriamo sui mezzi pubblici; sappiamo che queste persone si prederanno cura di noi, che staranno attente alle nostre necessità, che ci prenderanno per mano se ci vedranno in difficoltà e che sorrideranno se ci vedranno ridere di cuore.

Spesso vediamo il mondo come un posto grande, alieno, pieno di pericoli e potenziali sofferenze. Rendiamolo nostro e torniamo ad avere fiducia, con le braccia aperte, con i sensi acuti e con il cuore sveglio.

Immagine per gentile concessione di rogiro