Siete gli artefici del vostro destino

· 8 febbraio 2015

Assumersi le responsabilità che dipendono dal diventare grandi non è facile, soprattutto quando ci si porta dietro traumi infantili. Per molti questo è il modo più facile di vivere, li fa sentire nella loro zona di comfort. “Mi hanno cresciuto così e per questo mi comporto in questo modo”.

Di sicuro diventare adulti implica essere responsabile di se stessi. Non si può dare la colpa ai maestri per non aver insegnato quello che dovreste sapere adesso, se avete bisogno di qualche conoscenza, adesso potete apprenderla da soli. Tanto meno si può dare la colpa agli amici di infanzia per le cattive abitudini che non vi lasciano andare avanti, se mantenete abitudini che pregiudicano la vostra vita attuale da adulti, siete voi gli unici che potete cambiarle.

Il passato non può frenarvi

Il passato di certo influisce sulla vita attuale. Tuttavia, se siete in grado di individuare la radice del problema ed affrontarlo, vedrete che tutto inizierà ad andare per il verso giusto. Smettete di incolpare il passato per quello che vi succede nel presente. E se siete davvero incapaci di superarlo, cercate aiuto presso un professionista e vedrete che nessun complesso o trauma è insuperabile. Forse alcuni sono più difficili da risolvere, ma con il tempo e l’aiuto necessario, siamo tutti in grado di superare i problemi di ieri che ci condizionano.

Molte volte, quello che ti lega al passato ti causa molto dolore e ti paralizza, non permette di trovare il proprio posto nel presente. Se durante la vostra infanzia non smettevano di ripetervi che eravate “grasso/a” o “stupido/a” o “inutile” (o qualsiasi altro aggettivo con l’intento di sminuirvi), di sicuro l’avete memorizzato e vi fa pensare che sia naturale che siete così, anche se non vi piace adesso che siete adulti. Tuttavia, questo non vuol dire che dovete mantenere questa convinzione per il resto della vostra vita. Se lo volete, potete cambiare. 

Maturare, crescere e cambiare

L’età adulta comporta maturare, crescere e cambiare. La vostra fase come adulto/a non deve essere negativa solo perché lo è stata la vostra infanzia. Cambiare le etichette che ci portiamo dietro può richiedere molto lavoro, ma a lungo andare, il pensiero positivo porta ad un cambiamento proattivo e questo fa crescere l’amor proprio e l’accettazione di sé.

Anche se molta gente ricorda la propria infanzia come una delle migliori fasi della propria vita, altri, purtroppo, la ricordano come una disgrazia. Questo non si può cambiare, ma maturando possediamo gli strumenti per costruire e ricostruire la nostra vita, perché non dipende più da nessuno creare il nostro presente. Lo creiamo noi stessi. Questo significa lasciare le cattive esperienze nel passato e divenire responsabili di se stessi.

Scuse ed incompetenze

Ci sono anche persone che si nascondono nel passato, non per forza perché siano traumatizzati, ma perché non trovano il coraggio per cambiare ed assumersi le proprie responsabilità da adulti.

Le paure non sono insuperabili, anche se è sempre più facile dire di essere stati educati da piccoli in un certo modo piuttosto che affrontare le proprie incapacità. Ricordate solo che nessuno potrà muovervi dalla vostra zona di comfort più che le vostre azioni. A volte la paura stessa ne è il motivo, basta volerlo.

Superare gli ostacoli che vi frenano per andare avanti è qualcosa che potrà determinare la vostra esistenza e nulla è più veritiero di questa affermazione: siete solo voi gli artefici del vostro destino.

Immagine per gentile concessione di Erik Johansson