Dimenticate il passato, non portate rancore

· 24 gennaio 2015

Anche se sappiamo che il rancore è un sentimento negativo, per il quale spendiamo energie inutilmente, qualche volta ci capita di sentirci prigionieri di un ricordo che ci fa provare rabbia e frustrazione, magari perché qualcuno ha distrutto un nostro sogno oppure a causa di un amore non corrisposto o qualsiasi altra cosa che ci abbia ferito. E questo continuo rimuginare, anche senza volerlo, fa sopravvivere i ricordi brutti giorno dopo giorno. Dopo aver provato il dolore, niente è più come prima e con il tempo ci ritroveremo a rivivere e a ripensare a quel qualcosa che ci ha ferito.

Tuttavia, anche se siamo dispiaciuti, questi ricordi non possono essere cancellati dall’oggi al domani. Sopravviviamo ai giorni di abbandono, ai giorni di dolore, andiamo avanti con la nostra vita, ma quei ricordi rimangono confinati in un angolo del nostro cuore e riemergono quel giorno autunnale in cui ci sentiamo particolarmente tristi e nostalgici. Anche se stiamo vivendo un momento felice, può capitare che i ricordi brutti, quelli che vorremmo dimenticare, riaffiorino dalla memoria.

Non è così semplice voltare pagina quando un giorno di sole si trasforma in una giornata grigia, magari il tempo passa e pensiamo di aver superato il dolore, ma prima o poi questo stesso dolore riaffiora. Non c’è modo di dimenticarlo, ma esiste un modo per conviverci e superarlo ed è quello di mettere da parte il rancore. Una volta compreso che tutto accade per un motivo, che l’amore può finire, che le persone e le situazioni cambiano, che la vita segue il suo inesorabile corso, che ciò che esiste oggi, magari domani potrebbe non esserci più, che siamo umani e possiamo sbagliare, che non possiamo controllare tutto e che possiamo essere facilmente sostituiti da altre persone nel cuore o nella vita di qualcuno, a questo punto bisogna capire che perdonare è un modo per dimenticare.

Arriverà il giorno tanto desiderato, quanto difficile, in cui potremo ricordare senza provare ancora dolore, in cui la rabbia non ci rovinerà il buon umore, quel giorno in cui decidiamo di andare avanti perdonando e lasciando da parte il passato e il rancore. A tutti capita di ripensare a momenti bui del passato, quando qualcuno ci ha tradito oppure ci ha ferito. I giorni felici sembrano perdere il loro colore di fronte ai giorni di tristezza in cui ci siamo sentiti feriti, ma dobbiamo fermarci a riflettere sulla vita e sul fatto che è una sola, perciò bisogna dedicarla alla ricerca della felicità, senza sprecare tempo ed energie provando rancore che di sicuro non ci aiuterà nella nostra missione. Per questo è meglio perdonare. Una volta capito questo, allora potremo andare avanti.

Non è facile, lo sappiamo, ma quando il sentimento ritorna, sarà più facile perdonare e dimenticare il ricordo triste del passato. Perdonare per dimenticare è la soluzione migliore. Mettete da parte il rancore.

Immagine per gentile concessione di Pinterest.