Il significato del “ti amo” in ogni fase della relazione

29 settembre 2015 in Emozioni 641 Condivisi

Spesso è stato il punto di partenza di grandi storie d’amore, altre volte è stato la causa della rottura: un “ti amo”. Quando si è in una relazione, a seconda della fase in cui si pronunciano, queste belle parole possono assumere significati diversi.

Probabilmente non è lo stesso dire “ti amo” subito piuttosto che dirlo dopo un anno di relazione.

Perché “ti amo” ha tanti significati diversi?

Due persone in una relazione di coppia crescono insieme e parallelamente. All’interno della propria crescita personale, entrambi scoprono situazioni nuove che hanno un riscontro sulla propria vita e, quindi, sulla coppia. In conseguenza, il significato di “ti amo” cambia in base a come si modifica la relazione, ma anche i due membri della coppia separatamente.

Tuttavia, c’è qualcosa che non cambia mai quando pronunciamo queste due parole: teniamo alla persona a cui sono dirette. Non importa da cosa sia accompagnata quest’espressione: lacrime, risate, abbracci… La sua importanza e la sua magia devono avere sempre, all’interno di una relazione, un luogo di rilevanza.

Cosa significa in ogni fase della relazione?

– Due mesi: mi piace come stanno andando le cose. In una relazione a lungo termine e stabile, due mesi non è molto tempo e passano in fretta. È vero che l’inizio è la fase in cui siamo più innamorati, perché abbiamo scoperto una persona molto speciale con la quale siamo disposti a intraprendere un progetto così coinvolgente. Dire “ti amo” dopo due mesi significa sentire che quella relazione durerà per sempre. Tuttavia, se si è realisti, si sa che nulla dura in eterno, soprattutto una relazione iniziata da appena 2 mesi.

Bisogna sottolineare che, in questa prima fase, molti di noi confondono il modo in cui tengono all’altra persona e dicono “ti amo” invece di un intenso “mi piaci”, dovuto all’immaturità personale o tipica della gioventù oppure a una mancanza di esperienza in materia di relazioni sentimentali.

V’invitiamo a riflettere prima di usare queste due parole tanto importanti e di guardarvi dentro. Così eviterete fraintendimenti emotivi e non ferirete il vostro partner, che sta iniziando a innamorarsi oppure no.

Cinque mesi: sei importante. Secondo gli studi, questa è l’ultima tappa della fase del “primo innamoramento”. “Ti amo” in questo momento può significare “sei importante nella mia vita” oppure “mi piacerebbe trovare un posto per il tuo cuore nel mio”.

Tuttavia, esistono ancora alcuni dubbi e incertezze o paure, come per esempio: “mi spezzerà il cuore?” o “prova lo stesso che provo io?”. Una relazione di meno di 6 mesi di solito non significa qualcosa di certo. Ecco perché un “ti amo”, in questa fase, ci fa sentire ancora molte farfalle nello stomaco, ma non per forza nel cuore.

– Sei mesi: siamo perfetti quando siamo insieme. In questo momento, nessuno dei due riesce a smettere di pensare all’altro. Adorate tutto ciò che l’altro fa e che vi riguarda o che esprime il suo amore per voi: foto, lettere, dediche…

Un “ti amo” adesso significa molto più di ciò che indicava tre mesi prima. Ora queste parole implicano il vero messaggio di: amo come quella persona mi fa sentire e quanto bene mi sento nel far parte della sua vita, e lui (o lei) della mia.

Sette mesi: è nostro. Esiste un simile meraviglioso con il quale sono del tutto d’accordo: “amare qualcuno è come traferirsi in una nuova città”. Inizierete a capire che la relazione ha un senso, perché più passa il tempo, più cresce il sentimento che prova l’uno per l’altro. Quando diciamo “ti amo” in questa fase, in realtà vogliamo dire ciò che è mio è tuo, e ciò che è tuo è mio.

Da adesso in poi, il “ti amo” è un qualcosa di condiviso, come tutte le altre cose che accadono all’interno della relazione.

– Dieci mesi: sei il mio migliore amico. È adesso che vi sembra naturale stare insieme al vostro partner. Stare separati inizia a “fare un po’ male” e risulta strano. In questo momento, “ti amo” ha un significato molto più serio. Che si dica per scherzo o con un messaggio, queste due parole hanno sempre la stessa grande importanza.

Probabilmente, se ve lo domandassero in questa fase, non solo direste che il vostro partner è una persona incredibile, ma anche che è il vostro migliore amico.

shutterstock_237117616-420x280

Questo “ti amo” va molto oltre ciò che il partner vuole offrire a voi e ciò che voi volete offrire a loro. È adesso che la parola “amore” inizia a far parte del vostro linguaggio interno e del vostro cuore.

– Un anno: sei il mio mondo. Di sicuro, se ciò che state vivendo all’interno della vostra relazione è un amore incondizionato e puro, se ora vi domandassero come vi sentite, di certo rispondereste che non riuscite a immaginare la vostra vita senza il vostro partner. In questo momento, un “ti amo” è molto più sicuro, poiché non vi chiedete chi ama di più tra i due e non vi preoccupa sapere se l’altro prova ciò che provate voi.

Vi sentite sicuri e a vostro agio. Dire alla persona che amate “ti amo” vi fa sentire rilassati, vi apre e vi fa sentire completi insieme a lui/lei.

– Due anni: penso al futuro. Un “ti amo” in questa fase significa “amo ciò che sei e amerò ciò che sarai e dovrai essere come persona”. Ovviamente, questo significato nasce dopo aver stabilito una sensazione di fiducia o, in altre parole: se voi siete insieme, niente è impossibile, né vi fa paura.

– Tre anni, quando la coppia convive: sposami. “Ti amo”, adesso, significa che volete trasformare l’amore che provate per l’altra persona in qualcosa di permanente. Volete condividere tutto con la persona che amate. Una vita piena di affetto, fiducia, saggezza e, soprattutto, capacità d’imparare l’uno dall’altro.

In questo momento, “ti amo” forse non è abbastanza. Di certo, con queste parole, ormai intendete “tu sei tutto ciò che voglio”, perché è proprio ciò che vogliono dire il vostro cuore e la vostra anima.

Quattro anni, matrimonio o fidanzamento ufficiale: sognare a occhi aperti. Una delle esperienze più incredibili che può capitare all’essere umano è amare ed essere amato. L’amore è tutto. Sentire l’amore vero di un’altra persona verso il proprio cuore e corrisponderlo in modo incondizionato, crediamo e dicono, non ha nome né prezzo.

Arrivati a questo punto, non c’è molto altro che desiderate e non avete, ormai avete raggiunto il “nirvana” emotivo. In molti vi diranno quanto siete fortunati e molti altri proveranno invidia pura proprio per questo motivo. Ed è vero. Molti vengono al mondo, vivono a lungo e ancora non sanno che significa provare questi sentimenti con un’altra persona.

Le informazioni presentate in questo articolo riflettono ciò che succede di solito in una relazione che si sviluppa, ma è importante essere coscienti del fatto che ogni coppia ha bisogno dei propri tempi. Molti, per esempio, restano bloccati in alcune delle fasi elencate e hanno bisogno di più tempo o mezzi emotivi per far funzionare la relazione.

Guarda anche