Sintomi dello stress: tensione emotiva che sconvolge mente e corpo

I sintomi dello stress possono variare molto da persona a persona. Tuttavia, ci sono sempre degli elementi comuni: la salute si deteriora e la mente, esausta e quasi al limite, precipita nello sconforto assoluto.
Sintomi dello stress: tensione emotiva che sconvolge mente e corpo

Ultimo aggiornamento: 21 agosto, 2021

I sintomi dello stress a volte possono essere tanto inaspettati quanto pericolosi. Infiammazioni, problemi respiratori, mal di testa, perdita di memoria… Il problema si aggrava quando questa tensione psicologica si mantiene costante nel tempo, quando non ci poniamo limiti e la mente cade in uno stato di continua confusione. Imparare a controllare lo stress prima che ci controlli è essenziale.

Possiamo affermare che lo stress è una malattia, almeno in parte, socialmente accettata. Abbiamo normalizzato questa condizione a tal punto che molti lavoratori sono esausti dalle loro occupazioni. Persino i bambini delle scuole elementari oggi soffrono dello stesso livello di stress dei loro genitori.

Molte persone che soffrono dei sintomi fisici dello stress non sono consapevoli che l’origine di un’ulcera al duodeno non è solo dovuta a una cattiva alimentazione. I medici ci avvertono: non bisogna sottovalutare i sintomi dello stress.

La maggior parte di noi non è a conoscenza di questi sintomi. E se li percepiamo, non diamo essi l’importanza che meritano prima che siano trascorsi sei mesi o un anno. È allora che andiamo dal medico di famiglia e scopriamo di avere patologie quali ipertensione, diabete, o malattie autoimmuni come la dermatite atopica.

Teniamolo a mente: non dobbiamo lasciare che il fastidio che proviamo oggi ci tormenti fino a domani. La diagnosi precoce dello stress consente di gestire e prevenire in modo più efficace quella che già si presume essere un’epidemia globale.

“La tensione è chi pensi di dover essere. Il relax è quello che sei”.

-Proverbio cinese-

Donna stressata dal lavoro.

Imparare a riconoscere i sintomi dello stress

Lo stress forma quello che è noto come stato allostatico nel nostro corpo. Cosa significa? Il nostro corpo perde l’omeostasi interna e viene colpito all’improvviso da una vasta gamma di piccole alterazioni.

In questo modo, quando ci sentiamo sotto pressione, il sistema nervoso inizia a secernere ormoni quali l’adrenalina e il cortisolo. Ciò provoca dei cambiamenti fisiologici.

Se sperimentati in modo tempestivo e limitato, gli effetti possono essere positivi. Alla fine della giornata, uno stress ben gestito ci dà slancio, motivazione e quell’energia che ci consente di raggiungere gli obiettivi. Tuttavia, se lo stress è cronico, gli effetti di questi ormoni possono essere molto gravi.

Un esempio di questo impatto è stato dimostrato recentemente da una ricerca condotta dall’Istituto Karolinska in Svezia. I ricercatori hanno mostrato che lo stress cronico riduce alcune aree del cervello, come la corteccia prefrontale. Da qui la difficoltà nel prendere decisioni o mantenere l’attenzione.

Non dobbiamo di certo arrivare a questi livelli. Riconoscere i sintomi dello stress è un aspetto di cui bisogna tenere conto quotidianamente.

Sintomi fisici e organici dello stress

  • Mal di testa ricorrente.
  • Mal di schiena. La tensione muscolare porta al classico fastidio muscolo-scheletrico, da qui il dolore alle spalle, al collo e alla testa.
  • Disturbi digestivi come diarrea, costipazione, digestione pesante, gas intestinali.
  • Palpitazioni o pressione al petto. Lo stress ha un impatto diretto sul sistema respiratorio. Respiriamo male e più velocemente, da qui la mancanza di respiro.
  • Caduta dei capelli.
  • Esaurimento.
  • Alternanza tra inappetenza e voglia irrefrenabile di mangiare.
  • Anche il sistema endocrino è influenzato dallo stress, soprattutto il fegato. Nel caso in cui lo stress sia cronico, le alterazioni riguardano il glucosio, di conseguenza aumenta il rischio di soffrire di diabete di tipo 2.
  • Cicli mestruali irregolari.
  • Mancanza di desiderio sessuale.
  • È comune soffrire di raffreddori, infezioni, ecc.

Sintomi psichici

I sintomi dello stress spesso variano da persona a persona con sostanziali differenze individuali. È chiaro che ognuno di noi sperimenterà questa condizione con una certa intensità e in modo particolare rispetto agli altri. Tuttavia, il quadro dei sintomi psicologici spesso comprende:

  • Irascibilità.
  • Sconforto.
  • Difficoltà a godersi i momenti belli.
  • Problemi nella gestione del tempo.
  • Frustrazione e impazienza.
  • Preoccupazione e indecisione.
  • Difficoltà a prendere decisioni e pensare. A volte possiamo persino avere problemi a rispondere a semplici domande.
  • Piccoli vuoti di memoria nella vita di tutti i giorni.
  • La vita improvvisamente smette di avere un significato. Niente sembra avere senso.
  • Apatia.

Sintomi dello stress che influenzano il  comportamento

Oltre ai sintomi elencati, c’è un fatto molto preoccupante legato allo stress. Invece di affrontare e gestire quell’ospite inquietante, per usare le parole di Umberto Galimberti, che invade la mente e impedisce la calma e la salute, ci sono delle risposte che sono anche più pericolose dello stress stesso.

Fumare, bere alcol, fare uso di droghe e ricorrere all’automedicazione sono cattive abitudini che possono aggravare ancora di più la situazione.

Lo stress mantenuto nel tempo plasma una versione di noi stessi che non ci piace. E lo vediamo attraverso i seguenti comportamenti:

  • Bassa produttività al lavoro.
  • Difficoltà a prendersi cura delle relazioni personali. Il rapporto di coppia ne risente, perdiamo il contatto con la nostra cerchia sociale, è difficile comunicare con i propri figli, ecc.
  • Lo stress indebolisce l’autostima. Ci sentiamo incapaci di prenderci cura di noi stessi, tutto ci travolge, ci infastidisce, ci preoccupa e quasi senza sapere come finiamo per sottovalutarci.
Uomo stanco sul divano.

Quando lo stress prende le redini della nostra quotidianità, può farci stare molto male. Le conseguenze, a volte, possono essere gravi. Individuare i sintomi dello stress, cambiare le abitudini e avvalersi di nuovi approcci psicologici sarà senza dubbio la migliore risposta in questi casi.

Oltre a ciò, non dobbiamo esitare a chiedere un aiuto professionale quando ne abbiamo bisogno. Come sostiene il buddismo, benessere e salute sono un nostro dovere.

Potrebbe interessarti ...
Intelligenza e ansia: rapporto di amore-odio
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Intelligenza e ansia: rapporto di amore-odio

La correlazione tra intelligenza e ansia si presenta più frequentemente di quanto si pensi. Scoprite con noi i retroscena di questo rapporto.



  • Caspi, A., Sugden, K., Moffitt, T. E., Taylor, A., Craig, I. W., Harrington, H. L., … Poulton, R. (2003). Influence of life stress on depression: Moderation by a polymorphism in the 5-HTT gene. Science301(5631), 386–389. https://doi.org/10.1126/science.1083968
  • Gold PW. The organization of the stress system and its dysregulation in depressive illness. Mol Psychiatry. 2015 Feb;20(1):32-47.
  • Savic I, Perski A, Osika W. MRI Shows that Exhaustion Syndrome Due to Chronic Occupational Stress is Associated with Partially Reversible Cerebral Changes. Cereb Cortex. 2017 Jan 19.
  • Adam EK, Quinn ME, Tavernier R, McQuillan MT, Dahlke KA, Gilbert KE. Diurnal cortisol slopes and mental and physical health outcomes: a systematic review and meta-analysis. Psychoneuroendocrinology. 2017 Sep;83:25-41.