Sottotipi di psicopatia secondo Theodore Millon

Conoscete i vari sottotipi di psicopatia? Theodore Millon li ha classificati in un modo davvero interessante.
Sottotipi di psicopatia secondo Theodore Millon

Ultimo aggiornamento: 03 dicembre, 2020

Theodore Millon è stato uno psicologo statunitense noto per i suoi studi sulla personalità. Ha scritto più di trenta libri e oltre duecento articoli scientifici. La sua classificazione dei sottotipi di psicopatia è conosciuta in tutto il mondo e ha influenzato i più importati manuali diagnostici.

Secondo Millon, i disturbi della personalità non sono malattie mentali, sono piuttosto stili comportamentali, cognitivi ed emotivi che comportano una certa rigidità e difficoltà nel gestire le situazioni quotidiane, soprattutto quelle stressanti. A sua detta, promuovono anche circoli viziosi di condotta.

Tra le sue varie ricerche, oggi ci occupiamo della sua classificazione dei diversi sottotipi di psicopatia. Occorre chiarire che questi sottotipi non si escludono a vicenda. Di solito, infatti, è normale che condividano aspetti comuni. Scopriamoli insieme.

I 9 sottotipi di psicopatia di Millon

Lo psicopatico privo di principi

Questa personalità è associata a tratti narcisistici. Tende a rimanere con successo ai limiti della legalità, ed è indifferente al benessere altrui. Manipola o sfrutta chi ha intorno senza provare alcun rimorso.

Ostenta un’autostima arrogante, uno stile di vita fraudolento e spesso non si sottopone a un percorso di psicoterapia. Stabilisce il ritmo nelle relazioni e, una volta ottenuto quello che desidera, non ha più interesse a continuare il rapporto.

Uomo narcisista che si guarda.

Lo psicopatico subdolo

All’apparenza è una persona socievole e piacevole, ma in realtà nasconde tendenze impulsive, aggressività e mancanza di fiducia. Prova rancore e si scontra con i familiari e le persone care.

È alla costante ricerca di attenzione e sente il richiamo delle esperienze adrenaliniche. Manifesta comportamenti seducenti e mantiene relazioni superficiali e instabili.

Lo psicopatico subdolo presenta aspetti simili alla personalità istrionica. Di solito, è una persona irresponsabile e che ama trasgredire. Il suo entusiasmo dura poco e si comporta in modo immaturo, sempre alla ricerca di emozioni nuove.

Lo psicopatico che ama il rischio

Tra i vari sottotipi di psicopatia, troviamo le personalità che amano il rischio. Queste persone si fanno spesso coinvolgere in situazioni rischiose per sentirsi vive e motivate, più che per ottenere vantaggi o prestigio.

Secondo Theodore Millon, molte agiscono in modo sconsiderato e impulsivo. Sono persone imprudenti e insensibili alle situazioni in cui gli altri si sentirebbero in pericolo o in preda alla paura. Possono essere descritte anche come antisociali e istrioniche.

Lo psicopatico avido

Sente di non aver ricevuto dalla vita quello che merita, di essere stato privato dei propri diritti. Crede di non aver mai avuto la possibilità di vivere una vita degna, mentre gli altri ricevono sempre di più.

È una persona spinta dal desiderio di compensare tutto quello di cui è stata privata. Colma il vuoto nella propria vita con atti criminali, indifferente alle violazioni che commette contro la società.

Lo psicopatico debole

È un profilo profondamente insicuro, quasi codardo, ed è quasi un paradosso che attacchi in situazioni di paura o di pericolo. In questo modo, cerca di nascondere la propria preoccupazione e la propria debolezza dimostrando di non cedere alle pressioni o alle minacce esterne. Presenta, però, anche alcuni tratti dipendenti ed evitanti.

Sottotipi di psicopatia: lo psicopatico esplosivo

Questo sottotipo potrebbe essere considerato l’opposto del debole. Si distingue per un’ostilità che emerge in modo improvviso e imprevisto. Mostra attacchi di ira incontrollabile e aggredisce gli altri, anche i membri della sua famiglia.

Lo psicopatico esplosivo scoppia improvvisamente e in modo irruento. Non c’è il tempo di anticiparlo e contenerlo. Se si sente frustrato e minacciato, risponde in modo mutevole e dannoso. Come i bambini, è insofferente alla frustrazione e alla paura.

Uomo che colpisce la parete.

Lo psicopatico intransigente

Lo psicopatico intransigente mostra il suo rifiuto in modo conflittuale e litigioso. Tutto e tutti sono un motivo per litigare. Ha sempre una buona scusa per scaricare all’esterno la sua irritazione.

Questo profilo è sempre in disaccordo con tutti. Ingigantisce anche l’azione più piccola per vivere in una costante e amara lotta con gli altri. Non ha rimorsi e non si rende conto dei fastidi che provoca alle altre persone.

Sottotipi di psicopatia: lo psicopatico malevolo

È particolarmente vendicativo e ostile. Scarica i propri impulsi sfidando la vita sociale convenzionale in modo malvagio e distruttivo.

Diffida degli altri e anticipa tradimenti e punizioni. Inoltre, ha acquisito una fredda crudeltà e un intenso desiderio di vendetta di presunti o reali abusi subiti durante l’infanzia. Adotta un atteggiamento risentito e propende a cercare guai, a prendere a calci chi vuole distruggere.

Lo psicopatico tirannico

Insieme allo psicopatico malevolo, il tirannico è uno dei profili più minacciosi e crudeli. Entrambi si relazionano con gli altri in modo intimidatorio, aggressivo e opprimente.

Spesso si mostra accusatorio ed esagerato, quasi sempre distruttivo. A differenza del sottotipo malevolo, il tirannico è stimolato dalla resistenza e dalla debolezza, che accresce l’attacco invece di fermarlo o limitarlo.

Potrebbe interessarti ...
Comportamenti adattivi nella psicopatia
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Comportamenti adattivi nella psicopatia

Parliamo dei comportamenti adattivi, per cui la persona non si dedica ad attività criminali e mostra una forte adattabilità.