Staccare la spina in vacanza è importante

Ci sono persone che anche in vacanza si fanno carico di responsabilità e partecipano ad attività che non trovano nemmeno divertenti. Non riescono a scollegarsi dal senso di dovere, seppellendo così sotto la sabbia quel poco tempo che resta loro per riposare.
Staccare la spina in vacanza è importante

Ultimo aggiornamento: 11 settembre, 2021

Le aspettative riguardo allo staccare la spina in vacanza e divertirsi sono tante, forse troppe. Ma la prima cosa da fare, affinché questo periodo di disconnessione ottenga il suo scopo di farci star bene, è non alzare troppo l’asticella in termini di aspettative.

Si potrebbe anche dire che, la prima cosa da fare per staccare veramente la spina in vacanza è attivare il pilota automatico e smettere d’impegnarsi in attività che non si ha voglia di fare.

Per godersi davvero le ferie bisogna interpretare, piuttosto che seguire, quanto scritto sull’agenda o sul programma.

Uomo che si rilassa.

Staccare la spina in vacanza, né un lusso né un abbandono

Svuotare la mente per tornare fisicamente ed emotivamente nel momento presente è in netta contrapposizione con i valori esaltati dalla nostra cultura: performance, produttività, competenza, anticipazione. Tuttavia, è una modalità di scarico necessaria per assolvere tutte le responsabilità che ci assumiamo durante l’anno.

Inoltre, contrariamente a quanto si possa pensare, non significa svuotare la testa, smettere di essere intelligenti, creativi o participi alla vita.

È un modo per essere “attivamente disponibili”; un reale autocontrollo che ci permette di sentire più intensamente e di formarci. Esattamente l’opposto della rinuncia o della resa.

Per alcuni sono necessarie pause brevi ma regolari; per altri, invece, c’è bisogno di un periodo più lungo di riposo per riprendere il ritmo.

Conoscersi e conciliare il soddisfacimento dei propri bisogni con quelli dell’azienda per cui si lavora è molto importante. Al di là della quantità di ferie disponibili, in molti casi è la qualità a fare la differenza.

Staccare la spina in modo efficace dipende anche da come si spende e si organizza il proprio tempo libero.

Scegliere con cura come trascorrere le proprie ferie

Magari avete 18 anni e morite dalla voglia di vivere un’esperienza avventurosa. O magari no – l’età anagrafica non è necessariamente sinonimo di audacia o coraggio.

Ciò che è vero, invece, è che più si avanza con l’età e più si acquisisce esperienza e i rischi che si prendo sono più controllati.

Che vogliate trascorrere qualche giorno in tranquillità, nella totale avventura o fare qualcosa di eccentrico, scegliete con cura la destinazione e soprattutto la compagnia.

Che senso ha scegliere una destinazione tropicale solo perché piace agli altri ma non a voi? Perché sprecare i propri risparmi, il proprio riposo e la propria compagnia in qualcosa che nemmeno soddisfa?

La necessita di staccare la spina in vacanza va ben oltre il lavoro

Dimenticate il più possibile le e-mail e il telefono. Se ne occuperanno i vostri colleghi mentre siete via. Altrimenti, aspetteranno il vostro rientro in ufficio.

Per vivervi le vacanze nel modo più sereno possibile, cercate di portare a termine gli impegni più importanti prima di partire.

Non preoccupatevi, sapranno che non ci sono urgenze e che gli aspetti più complicati sono già stati gestiti. È tutto sotto controllo.

Se ricoprite una posizione di responsabilità, la possibilità di essere raggiunti dalle chiamate dei vostri dipendenti o clienti è molto più probabile.

Di fatto, la difficoltà nello staccare dal lavoro durante le vacanze riguarda soprattutto le posizioni senior e i manager.

Se rientrate in questa categoria, non preoccupatevi, potete sempre trovare la giusta soluzione per godervi le ferie. Se siete manager, sta a voi dare l’esempio ai dipendenti staccando la spina.

  • L’ideale è scollegarsi totalmente dall’ufficio: non controllare le e-mail, non leggere gli SMS e non portarsi dietro documentazioni varie. Bisogna prepararsi alla partenza.
  • Uscire dalla routine quotidiana. Se possibile, è importante uscire di casa e andare da qualche parte, in campeggio, in viaggio o a trovare amici. È rigenerante e ci evita di passare le vacanze impegnati in lavori domestici o ristrutturazioni varie.
  • Divertitevi. La cosa più importante è fare ciò che vi piace e non sovraccaricare d’impegni il vostro tempo libero.
Donna sul materassino.

I vantaggi di staccare la spina in vacanza

Perché è così importante staccare la spina in vacanza? Innanzitutto perché non lavorando si potrà godere della presenza dei propri cari e naturalmente loro ne saranno felici.

Ovviamente, il periodo di vacanza vi permetterà anche di rilassarvi e di essere più motivati al rientro. I benefici più evidenti sono i seguenti:

  • Nutre le relazioni con i nostri cari.
  • Contribuisce a ridurre la tensione muscolare.
  • Stimola il sistema immunitario.
  • Migliora l’umore.
  • Previene la depressione.
  • Riduce il rischio di malattie cardiache.
  • Porta a mangiare meglio e a fare più esercizio fisico.
  • Aiuta a prevenire un’infinità di altre malattie.

In sintesi, le vacanze fanno bene alla mente – godetevela!

Potrebbe interessarti ...
Chiuso per vacanze: anche la mente ha bisogno di riposare
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Chiuso per vacanze: anche la mente ha bisogno di riposare

Vivere di fretta e sotto stress è impossibile, il nostro cervello e la nostra mente non sono preparati per restare attivi a livelli alti e troppo a...