Stare in equilibrio su un piede e vivere più a lungo

Cercate di stare in equilibrio su un piede. Mantenete la posizione per 10 secondi. In questo articolo parleremo delle implicazioni della capacità di stare in equilibrio da una prospettiva scientifica.
Stare in equilibrio su un piede e vivere più a lungo

Ultimo aggiornamento: 28 luglio, 2022

Pochi mesi fa il British Journal of Sports Medicine ha pubblicato uno studio in merito alla capacità di stare in equilibrio su un piede. Può sembrare un argomento privo di importanza, invece questi scienziati hanno rivelato dati interessanti.

Lo studio citato sottolinea l’importanza di introdurre negli esami di controllo di routine un esercizio molto semplice: provare a stare in equilibrio su un piede per 10 secondi. Riuscirci o meno è correlato all’aspettativa di vita. Il motivo? Non ce n’è solo uno, bensì entrano in gioco più variabili.

A partire dalla mezza età, uomini e donne dovrebbero eseguire il test di equilibrio.

Ragazza che fa yoga.
Stare in equilibrio coinvolge facoltà cognitive, ossa e muscoli.

Stare in equilibrio su un piede

Il team di scienziati della clinica Clinimex Exercise Medicine in Brasile e dell’Università di Bristol nel Regno Unito ha analizzato tra il 2009 e il 2020 un gruppo di 1702 adulti di età compresa tra 51 e 75 anni.

Lo scopo era individuare una possibile relazione tra equilibrio e aspettativa di vita e, se esiste, approfondirne la comprensione individuando alcune variabili che modulano tale relazione. Ai partecipanti è stato chiesto di stare in equilibrio su un piede, posizionando l’altro all’altezza del polpaccio, e mantenere la posizione per almeno 10 secondi.

Non tutti sono stati capaci di farlo. I risultati sono stati molto chiari, oltre che significativi: i partecipanti che non sono stati in grado di completare il test avevano l’84% in più di probabilità di morire nei successivi 10 anni. Molti a causa di malattie cardiovascolari, ictus, ecc.

I risultati indicano che mantenere la postura per 10 secondi è uno strumento clinico molto significativo, che dovrebbe essere applicato frequentemente tra le persone di mezza età.

A partire da 60 anni è più difficile mantenere l’equilibrio

I dati dimostrano che tra i 51 ei 55 anni solo il 5% dei partecipanti mostrava problemi di equilibrio. Superati i 60 anni, circa il 37% aveva difficoltà a stare su un piede per 10 secondi. Nella fascia di età over 70, più della metà ha avuto difficoltà a eseguire il test.

Questo dato è correlato a problemi di salute che di solito compaiono nella sesta decade di vita. È in quel momento che inizia un declino fisico e cerebrale più significativo.

È comune soffrire di lesioni ossee, dolori muscolari, demenza, aumento di peso, così come essere più inclini a cadute e minori prestazioni cognitive. Il tutto rende difficile stare in equilibrio su un piede.

Quale relazione esiste con l’aspettativa di vita?

L’incapacità di stare in equilibrio su un piede per 10 secondi non è un problema di salute, ma un indicatore. Non poter adottare una simile postura può essere dovuto a malattie latenti.

Queste condizioni che riducono la nostra longevità possono essere molteplici e di solito compaiono tra i 60 e i 70 anni. In media, possono presentarsi diverse condizioni (alcune più gravi di altre):

  • Malattie neurodegenerative, come la demenza.
  • Problemi ossei e muscolari.
  • Malattie cardiovascolari.
  • Sovrappeso.
  • Disturbi metabolici.
  • Insonnia stanchezza accumulata.
  • Malattie dell’orecchio.

Non riuscire a stare in equilibrio su un piede per 10 secondi è associato a un maggiore rischio di morte nei successivi 10 anni.

Persona che cerca di stare in equilibrio.
Gli esercizi legati alla resistenza aerobica possono aiutarci a mantenere l’equilibrio.

Come migliorare l’equilibrio?

Stare in equilibrio su un piede oltre i 60 anni rivela che la persona è in buona salute generale. Significa che le ossa sono ancora forti, che la resistenza, coordinazione e forza muscolare sono adeguate. Inoltre, buona parte dei processi neurologici sono ancora ottimali.

Il punto, dunque, non è diventare esperti funamboli. Si tratta piuttosto di prendersi cura della salute generale per mantenere inalterate la coordinazione, i movimenti, la resistenza, la flessibilità e la respirazione.

Non è mai tardi per iniziare a fare sport. Fare una passeggiata quotidiana, praticare yoga, esercizi di resistenza aerobica e prendersi cura del proprio peso è fondamentale. Così come mantenere il cervello attivo, dormire a sufficienza, non fumare e affrontare fattori come la pressione alta o il colesterolo.

L’ideale, inoltre, è sottoporsi a controlli medici periodici e ricordare che un buon equilibrio può prolungare la nostra vita. Rimaniamo attivi nel corpo e nella mente.

Potrebbe interessarti ...
Equilibrio psicologico: come mantenerlo?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Equilibrio psicologico: come mantenerlo?

La persona che non mantiene l'equilibrio psicologico tende a crollare a ogni evento. Cade facilmente nello sconforto, nella tristezza o nel pessimi...



  • Araujo CG, de Souza E Silva CG, Laukkanen JA, Fiatarone Singh M, Kunutsor S, Myers J, Franca JF, Castro CL. Successful 10-second one-legged stance performance predicts survival in middle-aged and older individuals. Br J Sports Med. 2022 Jun 21:bjsports-2021-105360. doi: 10.1136/bjsports-2021-105360. Epub ahead of print. PMID: 35728834.