Suzanne Powell: frasi d’amore e saggezza

9 aprile 2018 in Curiosità 65 Condivisi
Suzanne Powell

Le frasi di Suzanne Powell sono fondamentali per la crescita personale e la spiritualità, ambiti che richiedono una maggiore responsabilità e presa di coscienza. Questa esperta dell’ambito dell’autoaiuto e della filosofia zen con le sue parole ci trasmette un meraviglioso impulso vitale che può rivelarsi molto utili.

Sappiamo tutti che al giorno d’oggi, il campo del risveglio spirituale e dell’autoaiuto è pieno di guru. Susanne Powell apporta nuovi venti e radici adeguate dalle quali apprendere e crescere, adottare strategie adeguate con le quali gestire molto meglio la nostra realtà ed espanderci da dentro a fuori.

Susanne Powell dedica la sua vita alla formazione e impartisce corsi e incontri nei quali promuovere un cambiamento reale nell’essere umano, un risveglio. Cosicché, e attraverso il “reset collettivo”, dà forma a quella che denomina una nuova cultura etica, un luogo dove ogni individuo è capace di ricevere e a sua volta dare quell’amore incondizionato con il quale incoraggiare il rispetto e un mondo più connesso a quello emozionale, a quello spirituale.

Il messaggio che è contenuto in ciascuna delle frasi di Suzanne Powell ci invita a entrare in questo mondo, e queste piccole pennellate che vi indichiamo qui di seguito ne sono un esempio eccezionale.

Una donna con delle farfalle

Frasi di Suzanne Powell sull’amore

Questa è una delle frasi di Suzanne Powell che troviamo in uno dei suoi libri più recenti. Nelle sue pagine rimane impresso quel messaggio che agisce quasi come un invito ad agire: ci invita a cambiare il luogo nel quale ci posizioniamo nel tempo.

Ci attende un futuro di armonia e di equilibrio, una nuova tappa nel corso dell’umanità nella quale ci immergeremo se agiamo con responsabilità nel qui e ora, se capiamo che l’amore è la chiave, che è il tendine psichico e spirituale dal quale possiamo trovare la forza sufficiente per affrontare le sfide che ci aspettano.

Imparare a perdonare

La maggior parte delle religioni, così come le filosofie orientali, riservano un ruolo rilevante al tema del perdono nel loro corpus teorico. Saper perdonare non è solo un atto che migliora la convivenza, è anche un modo per liberarci, per crescere.

Attraverso il suo prisma personale, Suzanne Powell ci insegna la rilevanza di questo atto, di questa pratica dove perdonare vuol dire anche accettare quello che è successo, imparare da quell’evento o circostanza per avanzare, sentendoci più realizzati e leggeri.

Connettere per scoprire: la conoscenza di sé

In realtà nessuna di queste strategie ci aiuterà a raggiungere la felicità o lo sviluppo personale se prima non apriamo una porta: quella della conoscenza personale. Saper connettere con noi stessi è quella passerella che ci porterà davvero verso quello che desideriamo, verso quello che vogliamo davvero, poiché ci permetterà di conoscere i nostri limiti e i nostri bisogni autentici.

Una donna che scappa dalle catene

Che cosa è veramente lo Zen?

Guarda anche