Il tempo non cancella i sentimenti, trova essi un posto

2 novembre 2016 in Emozioni 0 Condivisi

Il tempo non risolverà i vostri conflitti interiori, non cancellerà i sentimenti che languiscono in voi, né eliminerà ciò che è già passato. Forse è un’affermazione dura, ma reale: il tempo si limita a porre ogni cosa a suo posto, rendendovi consapevoli della vostra direzione.

Ricordando Miguel de Cervantes, il quale disse che il tempo può dare molte dolci soluzioni ad amare verità, non possiamo che pensare al tempo come ad un motore di cambiamento. Le avversità della vita ci spingono verso la deriva, ma il passare dei giorni ci ridà la speranza dell’armonia dei sensi.

Il tempo è relativo ed uniforme, si adatta alla psicologia di chi lo pensa. Per questo motivo, esso non è in grado di cancellare ciò che fa male, ma riesce a fornirci lo spazio che ci serve per continuare. Talvolta bastano pochi mesi, talvolta anni interi.

Siete voi i protagonisti della vostra storia

Lo scrittore e poeta argentino Borges più di una volta affermò che il tempo è forse la più grande antologia del mondo, poiché modella la nostra vita in funzione dei sentimenti che esplodono dentro di noi in ogni momento formandoci come persone: esso compone ogni giorno l’opera che è la nostra vita e di cui noi siamo i principali protagonisti.

donna-con-corvo

I margini di tempo che ci regaliamo per poter superare un momento negativo hanno la stessa efficacia di un amico vicino o di chiunque si presti a supportarci: si tratta di appoggi per i quali essere estremamente grati, ma che non possono prendere il nostro posto.  

Se sentite il bisogno di tirarvi su, è ora di prendere le redini della vostra vita e cominciare a prendere decisioni. Se, al contrario, ci siete già passati e gli eventi sono tornati al loro posto, vi sarete probabilmente resi conto dell’enorme sforzo che ciò ha implicato. Uno sforzo individuale che è stato, però, accompagnato dal supporto delle persone che vi sono accanto e del tempo, l’enorme tela sul quale le vostre esperienze sono andate plasmandosi, permettendovi di raggiungere traguardi positivi.

Ogni cosa a suo posto, un posto per ogni cosa

Con il tempo e con il coraggio, tutti i sentimenti che hanno portato dolore nel passato o nel presente, non si cancellano; sono come tatuaggi con i quali convivrete per sempre, ma che bisogna saper collocare al giusto posto. Ogni evento troverà il suo spazio nel vostro cuore e nella vostra memoria, cambiando però aspetto: non importa quanto doloroso sia stato, ormai la sua presenza non vi paralizza più. È diventato una fonte di apprendimento.

È a quel punto che capirete che ogni sofferenza ha sempre avuto il suo posto designato in voi. I giorni passeranno, ma non dimenticherete mai: i brividi, buoni o cattivi, non si dimenticano. Ma sappiate che il dolore cambierà quando riuscirete a perdonare o, talvolta, a perdonarvi: questa è un’altra lezione di vita in cui gli eroi siete voi, non il tempo.

Il tempo vi insegnerà a vedere e ad apprezzare

Se c’è una cosa che il tempo può davvero insegnarci è ad aprire gli occhi, a toglierci le bende che ci impediscono di vedere e ad apprezzare il presente. La vita va al di là di quello che pensiamo, le relazioni da coltivare e curare sono molte, le persone e i progetti che richiedono qualcosa da noi sono sempre più.

donna-pensierosa

I progetti non servono a nulla se non ci muoviamo affinché si realizzino. Non riusciremo a sentirci meglio se non solleveremo la leva che aziona la nostra forza interiore: il tempo può aiutare, ma se lasciamo che faccia tutto da solo, scapperà.

Il tempo, in fondo, ci insegnerà a guardare con gli occhi di oggi e non quelli di ieri né quelli di domani: chi se ne è voluto andare, non c’è più; chi se ne è andato senza volerlo, non c’è più; chi è restato, ci vuole al suo fianco. Finché non impareremo questo semplice concetto, il tempo ci sfuggirà senza voltare lo sguardo indietro.

Guarda anche