Test della persona sotto la pioggia

Il test della persona sotto la pioggia è un test proiettivo noto anche come test di Rochard. Nonostante il basso livello di standardizzazione, si rivela utile per analizzare alcuni tratti della personalità, come l'atteggiamento verso una situazione stressante.
Test della persona sotto la pioggia

Ultimo aggiornamento: 18 marzo, 2021

Il test della persona sotto la pioggia è uno degli strumenti proiettivi più noti insieme al test di Rorschach e al test dell’albero. Si tratta di tecniche complementari utili per raccogliere maggiori informazioni sulla personalità dei pazienti o dei candidati in un processo selezione del personale. Tuttavia, è bene ricordare che si tratta di strumenti non esenti da critiche.

I test proiettivi rientrano nel quadro della teoria psicoanalitica, motivo per cui sono portatori di un approccio piuttosto controverso dal punto di vista scientifico. Le loro interpretazioni, di fatto, possono sembrare alquanto soggettive. Tuttavia, non va dimenticato che questi test sono stati impiegati per decenni  e che la loro sistematizzazione è stata affinata.

Il test della persona sotto la pioggia, ad esempio, ha fatto la sua comparsa nel 1924. Fu lo psicologo H.M. Fay a progettare un test denominato A lady walking in the rain (la signora che cammina sotto la pioggia) per valutare la maturità psicologica dei bambini tra i 6 e i 10 anni. Da allora, il test è cambiato notevolmente e viene somministrato ad adulti e bambini.

Attualmente, questo test proiettivo viene impiegato nell’ambito della selezione del personale e nel campo della psicologia infantile per valutare diversi aspetti della personalità del bambino o dell’adolescente. Tuttavia, occorre segnalare che si tratta di test non standardizzati né finalizzati a stabilire diagnosi specifiche.

Il test della persona sotto la pioggia richiede di disegnare, a scelta, un uomo o una donna, una figura ferma o in movimento sotto la pioggia con o senza un ombrello e circondata da un ambiente più o meno ostile.

Disegno persone sotto la pioggia.

Test della persona sotto la pioggia: quali informazioni offre?

La somministrazione del test della persona sotto la pioggia è piuttosto semplice: basta fornire al paziente un foglio di carta e una matita e chiederle di disegnare una persona sotto la pioggia. Al di là delle capacità artistiche, sono diversi i fattori che questo strumento classico tenta di valutare.

Il test pone la persona in esame in una situazione di stress più o meno moderato. Bisogna eseguire un disegno entro un certo tempo, il che richiede anche una certa inventiva, abilità e precisione.

Tuttavia, la qualità del disegno rappresenta l’elemento meno importante. Conta semmai, il fattore simbolico, l’aspetto che il professionista dovrà interpretare.

La figura in un ambiente ostile

Il compito è quello di disegnare una figura sotto la pioggia, interpretando la pioggia o il temporale come un elemento di disturbo. Ciò costringe l’adulto o il bambino a tradurre sulla carta qualcuno che affronti una circostanza relativamente sfavorevole. Ma in che modo la affronta?

  • Non dimentichiamo che il test è denominato “persona sotto la pioggia”. La prima cosa da fare, dunque, è scegliere il protagonista del disegno: un uomo, una donna, ma anche un animale, un albero o un fiore (quest’ultimo è un soggetto frequente tra i bambini).
  • Successivamente, bisogna pensare a come proteggere la figura dalla pioggia: che risorse ha? Ha un ombrello, un indumento adatto? È protetta da qualcosa o si trova indifesa in mezzo alle intemperie?)
  • La figura è calma, felice, mostra coraggio o prova paura?

Questo insieme di elementi evoca, in un certo senso, l’impronta del mondo interiore del paziente o del candidato nel processo di selezione. Delinea anche il suo stato d’animo e persino il suo atteggiamento verso le difficoltà.

Fiore sotto un ombrello.

Come si somministra il test?

Come già evidenziato, si tratta di uno strumento proiettivo piuttosto facile da somministrare. In tal senso, bisogna seguire alcuni passaggi specifici:

  • Prima di consegnate il foglio del test, il professionista deve conversare con il bambino o l’adulto per creare un clima di fiducia e di relax. È importante far sentire la persona a proprio agio, affinché per mezzo del disegno evochi il suo mondo interiore, la sua personalità e il suo stato d’animo.
  • Una volta stabilito un certo grado di fiducia, il professionista consegna il foglio bianco con la seguente istruzione “disegna una persona sotto la pioggia”. Inoltre, informa la persona che la qualità del disegno non viene valutata, che non si tratta di un aspetto importante. Non esiste un tempo prestabilito, ma in linea di massima è consigliabile non superare i 15 minuti.
  • Una volta terminato il disegno, si può chiedere alla persona di farne un altro con la stessa figura ma stavolta senza la pioggia. In questo modo, è possibile fare un confronto.

Valutazione del test della persona sotto la pioggia

È comune pensare che i test proiettivi abbiano un’interpretazione di tipo soggettivo. Tuttavia, questi strumenti sono stati oggetto di revisione nel corso degli anni e presentano già alcuni parametri specifici al momento della valutazione.

Tra questi l’aspetto fondamentale del comportamento della persona durante l’esecuzione del disegno (se comprende le istruzioni, ha dei dubbi, è nervosa, fa delle correzioni, chiede un altro foglio, ecc.).

  • Analizzare le dimensioni. C’è chi disegna figure minuscole sotto un cielo pieno di nuvole enormi. Un dettaglio che potrebbe evidenziare ansia, timidezza, insicurezza.
  • Linee curate, se sono presenti molte linee rette dal tratto forte (presenza d’ansia). Oppure se sono presenti molti angoli, punte, ecc., che possono rivelare una certa aggressività.
  • Al tempo stesso, il professionista valuta la sequenza di esecuzione del disegno per verificare se è presente una certa pianificazione. L’ombrello è stato disegnato prima della pioggia? Oppure la pioggia è stata disegnata prima di decidere come proteggere la figura dall’elemento di disturbo?
  • Analizzare il movimento della figura e la carica emotiva che il disegno sprigiona. C’è chi disegna un ometto in un angolo della pagina senza mezzi di protezione e sotto una pioggia inclemente e i tuoni.
Uomo sotto la pioggia.

Per concludere

Il test della persona sotto la pioggia può fornire informazioni interessanti purché​​somministrato insieme ad altri test diagnostici che sostengano il senso della diagnosi ipotizzata, oltre ai colloqui individuali.

Nel caso della psicologia infantile, i disegni sono sempre un’utile risorsa oltre che un fattore motivante che spinge il bambino a esprimersi.

Infine, questo strumento, come il test di Rorschach, richiede una formazione adeguata al fine di ottenerne il massimo risultato. Si tratta indubbiamente di risorse interessanti e che vale la pena di prendere in considerazione in determinati casi.

Potrebbe interessarti ...
Test dell’albero di Karl Koch per interpretare la personalità
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
Test dell’albero di Karl Koch per interpretare la personalità

Il test dell'albero di Karl Koch è un test psicologico proiettivo per analizzare la personalità delle persone e l'universo emotivo sottostante.



  • Lichtenberg, E. F. (2014). Draw-A-Person-in-the Rain Test. In L. Handler & A. D. Thomas (Eds.), Drawings in assessment and psychotherapy: Research and application (pp. 164-183). New York, NY, US: Routledge/Taylor & Francis Group.