Test di Appercezione Tematica: dimmi cosa vedi e ti dirò chi sei

28 Dicembre 2019
Il test di appercezione tematica permette di analizzare la personalità evitando le inibizioni prodotte da altri metodi di valutazione più oggettivi. In questo articolo parliamo dei criteri fondamentali per la sua somministrazione e interpretazione.

L’analisi della personalità è una delle aree più affascinanti e complesse della psicologia. Seguendo tale approccio, nel corso del tempo sono stati approntati diversi strumenti di valutazione ispirati ad altrettante correnti. All’interno di questo grande calderone, il test di appercezione tematica (TAT) presenta alcuni vantaggi davvero interessanti.

Il test di appercezione tematica esplora in profondità la personalità e gli atteggiamenti del soggetto nelle diverse aree funzionali. Lo fa in modo soggettivo e basato su proiezioni, ovvero il soggetto non è consapevole di essere valutato, pertanto le sue barriere difensive influiscono in minima parte.

Donna dallo psicologo

I test proiettivi

Il test di appercezione tematica (TAT) fa parte dei cosiddetti test proiettivi. Questi ultimi vengono utilizzati per analizzare la personalità dell’individuo a partire dalle sue proiezioni inconsce. Per raggiungere tale obiettivo, al soggetto viene presentato del materiale poco strutturato (un disegno, una narrazione, un’associazione…) e a partire da esso gli viene chiesto di svolgere un compito creativo.

Nel caso specifico, parliamo di un test proiettivo tematico. In questa modalità, al soggetto vengono mostrati una serie di tavole raffiguranti disegni ambigui, chiedendogli di descrivere quello che vede. Il test di Rorschach è uno dei massimi rappresentanti di questi test, nonché uno dei più noti.

Il principale vantaggio di questi tipi di test è che il soggetto non è consapevole di essere valutato a ogni passo. risulta molto più facile, dunque, evitare le barriere e le resistenze che possono insorgere nelle risposte ad altri strumenti più definiti. Il soggetto è incoraggiato a esprimere la propria personalità e i propri conflitti inconsci in modo libero e disinibito.

Il test di appercezione tematica (TAT)

Questo strumento di valutazione è composto da 31 tavole con immagini in bianco e nero che rappresentano diverse situazioni di vita. Alcune sono di uso generalizzato, mentre altre sono più specifiche e si somministrano in base al sesso e all’età della persona da valutare. A ogni individuo vengono presentate solo 20 tavole, suddivise in due sessioni.

Dopo aver osservato ciascuna immagine, viene chiesto al paziente di raccontare una storia che contenga eventi passati, presenti e futuri. E di enfatizzare ciò che ogni personaggio sente o pensa.

Attraverso questo esercizio è possibile eseguire un’analisi formale basata sulla coerenza, sul linguaggio e sullo stile interpretativo utilizzato. Ma soprattutto, è possibile effettuare un’analisi del contenuto, attraverso il quale ottenere un gran numero di informazioni sulla personalità e sui conflitti latenti.

Criteri per l’interpretazione

Ogni tavola è progettata per esplorare diverse aree specifiche, ma esistono criteri di base da tenere in considerazione. Per ogni immagine è necessario identificare la figura “dell’eroe”, che è il personaggio nel quale si identifica il soggetto. Le azioni e le emozioni attribuite all’eroe durante la narrazione ci parleranno dei bisogni profondi del paziente.

D’altro canto, le azioni e le emozioni degli altri personaggi rappresentano la proiezione di come il soggetto percepisce il suo ambiente. Quello che desidera e quello che teme accada, così come gli impulsi inconsci che gli appartengono e che si rifiuta di riconoscere. Alcuni degli aspetti esaminati attraverso le tavole sono:

  • Obiettivi e aspirazioni personali, difficoltà e speranze.
  • Aggressività, punizione, senso di colpa e contenuti depressivi.
  • Identità e inclinazione sessuale e relazioni di coppia.
  • Atteggiamento nei confronti della figura materna e paterna e la relazione con ognuno di loro.
  • Rapporto con l’autorità, rivalità e passività.
  • Immagine di sé, sentimenti di solitudine e abbandono e riflessioni sul futuro.
Psicologo che somministra test

Utilità del test di appercezione tematica

Questo strumento fornisce un gran numero di informazioni sulla personalità dell’individuo. Attraverso le sue narrazioni, è possibile stabilire l’immagine che ha di se stesso, la natura dei suoi rapporti con l’ambiente, nonché l’esistenza di conflitti latenti.

Tuttavia, l’interpretazione di questo test è legata alla soggettività. Nonostante rappresenti un eccellente strumento, non va usato come unico test. I dati ottenuti devono essere sempre integrati o verificati tramite l’uso di altri strumenti.

  • Universidad Alfa y Omega. (2013, enero). Test de apercepción temática. Recuperado 5 noviembre, 2019, de https://es.slideshare.net/fridaazul/cat-y-tat-con-laminas
  • Murray, H. (1988). Test de apercepción temática. TAT) Ed. Paidos, Bs. As.