Ti lascio perché ti amo

· 8 gennaio 2016

La fiamma del mio amore rimane accesa di fronte a qualsiasi barlume di speranza, di illusione, fantasia e ricordo. Tutto mi porta da te perché il mio corpo vibra quando ti penso e ti sento così dentro di me.

È perché ti amo che risvegli tutti i miei sensi e mi innalzo verso di te, anche se non ci sei più, anche se non mi capisci, anche se non parliamo più la stessa lingua e non desideriamo con la stessa passione un destino insieme.

Se chiudo gli occhi, mi rendo conto di desiderare che tu sia lì. Sei sempre in tutte le cose che mi sembrano belle, in qualsiasi parte mi trovi, ti immagino con me, a condividere lo stesso percorso.

So che tu non provi più quell’amore e che a malapena senti qualcosa per me, ma il mio cuore traboccante d’amore s’impegna, senza motivo, quasi fosse impazzito, a non darsi per vinto, a perseverare nella solitudine e nella tua assenza.

Ogni volta sono sempre più convinto della purezza del mio amore, perché emana un’energia inesauribile, la cui sola intenzione è completarsi venendo verso di te. 

Solitudine

Esperienze indimenticabili insieme a te

Senza dubbio mi hai reso una persona diversa da quando sei entrata nella mia vita. Credo di aver cambiato alcuni aspetti fondamentali che mi fanno essere me stesso e apprezzare tutto da altre prospettive più autentiche, le mie emozioni e i miei sentimenti.

Hai risvegliato la parte più profonda di me e non è stato a causa tua che sono cambiato, ma grazie a te e per me. 

Rimango con la sensazione che quello che abbiamo vissuto insieme è stato tanto  reale quanto l’amore che sento in questo momento e così intensamente per te: senza abbagli, senza interesse, senza discussioni e senza alcun tipo di condizione.

Sento che quando ti guardo o quando chiudo gli occhi, tu sei davanti a me. Questa sensazione viene dal cuore e in questi momenti la ragione non esiste, sono pura emozione, puro sentimento. Ed è una delle sensazioni più belle che abbia vissuto con te.

Sento che in quei momenti darei la mia vita per te, che non mi importa di nulla se non sentirmi in connessione con te. È qualcosa di incredibilmente bello e pericoloso, mi lascia completamente vulnerabile e sembra che il minimo rumore possa distruggere la mia corazza.

Sentivo che saresti stata la donna della mai vita

Di certo con te ho vissuto l’allegria, ma anche la tristezza, con maggiore intensità. Mi sono sentito defraudato, impotente, rabbioso, pieno di ira e soprattutto frustrato.

Una frustrazione continua di fronte alla possibilità di raggiungerti, di sentirti di nuovo vicina a me, insieme a me per davvero. E, all’improvviso, tornare alla realtà e rendermi conto che era tutta una mia illusione.

Era la speranza di poterti rivedere ancora una volta, di guardarti negli occhi credendo di poter tornare a come, secondo me, tutto poteva essere. Siamo insieme, ci amiamo per sempre: un’innocente promessa, a cui perfino io ho creduto.

Nonostante la ragione e l’esperienza, in modo del tutto innocente, ho creduto davvero che potesse esistere qualcosa del genere perché avevo la sensazione che saresti stata la donna della mia vita e che, poiché il nostro amore era così puro, non sarebbe cambiato nulla. La cosa più triste è che a volte ne sono ancora convinto.

Questa volta non è stato così e voglio credere che ci fosse un motivo, che dopo tutte le cose importanti che abbiamo vissuto, ci aspettano altre esperienze, forse più reali e più autentiche.

Non perché lo siano davvero, ma perché mi sentirò più preparato a vederle, sperimentarle e viverle, in modo consapevole e profondo.

Libro-rose

Accettare la realtà

Il mio addio ora è reale, ho bisogno che sia così perché io possa accettare che non sei la donna della mia vita e che non è con te che realizzerò tutti i miei sogni e i miei progetti.

Mi è difficile accettare tutto questo, ho resistito e cerco di farlo ancora qualche volta perché non è quello che sento o che vuole la mia volontà.

È qualcosa che non voglio affrontare, ma che posso evitare. Devo trovare il coraggio e imparare questa dura lezione che ostacola il mio presente e non mi permette di andare avanti con la mia vita e pensare al futuro.

Sono rimasto senza alternative, senza ambizioni, non so cosa mi aspetta. Sento solo un continuo sconforto, un’angoscia che mi abbraccia con forza e si impossessa di me.

Anche se so che è la forza che mi ha portato fino alla tua anima, so anche che è quella che mi allontana da essa. Mi sembra incomprensibile. Nella mia ignoranza e incapacità di comprensione della vita, la vedo come una cosa ingiusta e crudele.

Tuttavia, sento di dover lasciar fluire tutto l’amore che ho dentro, per ringraziare questa forza che mi ha prima unito e poi separato da te, Per qualche motivo che so di non poter comprendere.

Ma lo sento dentro di me, con grande intensità, proprio in questo momento. Il fatto è che l’amore che tu ed io insieme abbiamo costruito è qualcosa che rimarrà nell’eternità. E so che questo niente e nessuno potrà cambiarlo.

Ti lascio perché ti amo e perché non so in che altro modo stare con te se non amandoti. Non mi aspetto che tu capisca, perché nemmeno io lo comprendo. Ma spero che tu sappia che lo faccio in questo momento, quando più voglio e ho bisogno di stare con te.