Trovare l’amore significa trovare se stessi

· 17 dicembre 2016

Molte persone desiderano incontrare l’amore della loro vita, ma ignorano che, per trovarlo, bisogna prima trovare se stessi.

Da donna a donna, vi chiedo: perché avete bisogno di un partner? Per completare una parte che vi sentite mancare? Per riempire un vuoto interiore? Perché avete paura di restare sole? Perché da sole vi sentite indifese? Se non l’avete ancora scoperto, vi dirò una cosa: avere un compagno non risolverà nessuno dei vostri problemi, anzi, potrebbe persino peggiorarli.

Instaurare una relazione dal punto di vista della co-dipendenza può solo portare al fallimento sentimentale. Solo con un rapporto consapevole è possibile condurre una sana vita di coppia.

“Le relazioni non hanno la funzione di renderci felici, ma di renderci consapevoli”.

(Raimon Samsó)

Il vero amore nasce dentro di noi

Le donne hanno bisogno di sentirsi amate. Ma il vero amore nasce dentro di loro. Una donna che ama se stessa irradia amore e ottiene amore. Non potete attrarre nella vostra vita qualcosa che non avete.

“Il vero modo per trovare amore è considerarsi fatte d’amore e decidere di condividerlo con il resto del mondo senza aspettative”.

(Ana Moreno)

ragazza-con-fiore-che-spunta-dal-petto

Se non sentite di essere fatti d’amore, crederete di aver bisogno di essere completati da qualcun altro; tuttavia, con questa necessità di completarvi, finirete per cercare di possedere l’altro e per sentirvi una nullità senza di lui/lei. Si tratta di un comportamento molto egoista, e amore ed egoismo non sono concetti compatibili tra loro.

Ancora più importante è considerare che, così come non potete attrarre l’amore se non siete pieni d’amore, richiamerete verso di voi proprio quello che offrite. Se vi affannate ad apparire chi non siete, non incontrerete persone autentiche. Se non mostrate vero amore e vero rispetto per voi stessi, troverete qualcuno che non ama e non rispetta né sé né voi.

“Trovare l’amore non significa trovare un’altra persona, ma trovare se stessi, perché voi stessi siete amore. Quando accetterete che dentro di voi c’è già amore, allora manifesterete l’amore nella vostra vita. Ed esso sarà della stessa qualità e della stessa intensità di quello che provate per voi.”

(Ana Moreno)

Non è mai troppo tardi per scoprirsi

Sia che siate soddisfatti della vostra relazione di coppia sia che non abbiate ancora trovato un partner, non è mai troppo tardi per trovare voi stessi, per iniziare a coltivare il vostro “io” da dentro, invece di ricercare l’amore. Secondo la scrittrice Ana Moreno, ciò è molto semplice fintantoché agirete con amore, onestà e rispetto, se saprete condividervi con gli altri e offrirvi a loro.

L’aspetto positivo di questa visione dell’amore è che non avrete più bisogno di nessuno per sentirvi pieni, non dipenderete più dalla ricerca dell’amore, non vi importerà più cosa pensano gli altri o di come reagiranno alle vostre necessità. Per arrivare a questo punto, dovete realizzare un intenso esercizio di autostima, di superamento personale e di ricerca dei vostri valori, perché solo quando saprete chi siete potrete amarvi.

“Più andate d’accordo con voi stessi, migliore è la vostra vita. Essa non dipende da come vi vedono gli altri”.

(Ana Moreno)

Non avete bisogno di qualcuno che vi completi

Voi siete già abbastanza, non avete bisogno che qualcuno vi completi. Il vostro partner può aiutarvi ad essere persone migliori e a far emergere il meglio di voi. Insieme potete dare il via ad un progetto di vita in comune. Potete crescere mano nella mano, ma se dipendete da lui e/o lui dipende da voi, siete condannati a trascinarvi vicendevolmente.

lucchetto-cuore

L’amore non arriverà nella vostra a vita grazie a qualcuno: sarete voi ad attrarlo quando esso inizierà a nascervi dentro.

Se vi crederete abbastanza degni da creare amore nella vostra vita, eviterete di sprecare le vostre energie in comportamenti inutili come vivere nel tentativo di piacere agli altri o muovervi in funzione dei desideri o delle aspirazioni altrui. Se cercherete di essere persone che non siete non renderete felici né voi né il vostro partner, anche se non ci credete. Pensate che, se la vostra priorità è fare felice l’altro, senza pensare alle vostre necessità, alla fine vi sentirete ancora più vuoti ed incompleti.