Usare il cuscino solo per dormire

Controllare il telefono o preoccuparsi di questioni in sospeso prima di dormire può influenzare profondamente il sonno. Scoprite perché bisognerebbe usare il cuscino solo per dormire.
Usare il cuscino solo per dormire

Ultimo aggiornamento: 23 dicembre, 2021

Il sonno è un processo fisiologico assolutamente essenziale per mantenere l’organismo sano. Un riposo sufficiente e di qualità ci consente di proteggere la salute fisica e mentale e di affrontare adeguatamente la giornata. Per questo desideriamo ricordare un principio da tenere sempre a mente: usare il cuscino solo per dormire.

La maggior parte delle persone si sdraia sul letto e controlla i social network finché non si sente assonnata. Magari si rivede la giornata e si ricordano le attività in sospeso per il giorno successivo. Sebbene sia la tendenza seguita dalla maggior parte delle persone, non è l’ideale e spieghiamo perché.

Perché non usiamo il cuscino solo per dormire?

La cosa più sana e logica sarebbe entrare in camera da letto con il solo intento di rilassarsi e addormentarsi gradualmente. Tuttavia, la maggior parte di noi porta a letto una moltitudine di preoccupazioni, fastidi e ansie.

Approfittiamo di questi ultimi minuti della giornata per rivedere mentalmente tutte quelle problematiche che ci disturbano o ci stressano. Anche se non ci fa bene, non possiamo farne a meno. Perché succede?

  • Durante la notte gli stimoli esterni scompaiono. Non ci sono suoni, persone o obblighi a distrarci e inevitabilmente ci troviamo faccia a faccia con i nostri pensieri. Se non abbiamo imparato a regolarli, è probabile che di fronte a questo silenzio esterno ci travolgano.
  • Pensiamo che preoccuparsi sia positivo. Crediamo che pensare a un problema ci aiuterà a trovare una soluzione o che rivedere tutti i nostri problemi in sospeso non ci aiuterà a non dimenticare di occuparci di loro. In realtà, questo generalmente aumenta solo la nostra ansia e compromette il nostro riposo.
  • Proprio con l’intenzione di liberarci da questa costante ruminazione mentale, ricorriamo ai nostri dispositivi elettronici di stimolazione e distrazione. Tuttavia, controllare i social media o guardare un film mentre si cerca di dormire non è affatto una buona decisione.

Le conseguenze di non usare il cuscino solo per dormire

Forse pensate che usare il momento in cui si va a letto per pensare o preoccuparsi non sia così negativo. Tuttavia, questo ha un impatto significativo sul sonno, quindi sulla salute.

Difficoltà ad addormentarsi

Una delle principali cause di insonnia è la scarsa igiene del sonno. Per poter riposare, bisogna andare a letto con la mente calma e non eccitarla con la luce degli schermi o i suoni del cellulare.

Se mettere da parte le preoccupazioni risulta impossibile, probabilmente sarà difficile conciliare il sonno e la disperazione aumenterà di minuto in minuto.

Sonno di scarsa qualità e frammentato

Andare a letto in uno stato di rabbia, nervosismo, frustrazione o ansia influenzerà la qualità del sonno. È probabile svegliarsi più volte a causa di un riposo irrequieto.

Incubi

I sogni che facciamo di notte sono legati a esperienze, pensieri ed emozioni diurne. È probabile che l’ultimo pensiero ed emozione che tratteniamo prima di addormentarci venga trasferito nel mondo dei sogni.

Mantenere queste abitudini, come pensare troppo prima di addormentarsi, può causare un numero maggiore di incubi e sogni spiacevoli.

Scarso rendimento

Non possiamo dimenticare che la mancanza di riposo compromette le funzioni cognitive ed esecutive e il nostro umore. In questo modo dormire male ci renderà più irascibili, suscettibili o depressi durante il giorno.

Oltre a ciò, danneggerà memoria, attenzione, concentrazione e ragionamento. Se questa situazione si prolunga nel tempo, possiamo sviluppare problemi di salute.

Usare il cuscino solo per dormire, le preoccupazioni possono aspettare

Desideriamo ricordare l’importanza di prendersi cura del proprio riposo e di garantire che i momenti precedenti siano calmi e sereni e che favoriscano il sonno. Rimandiamo il lavoro in sospeso il giorno successivo per avvicinarci a esso

con una mente chiara e rinnovata energia. Di notte le preoccupazioni sono amplificate ed è altamente improbabile giungere a conclusioni adeguate. Diamo invece la priorità al riposo e al benessere.

This might interest you...
Ridurre il pensiero ruminativo e limitare le preoccupazioni
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Ridurre il pensiero ruminativo e limitare le preoccupazioni

n questo articolo esaminiamo le diverse strategie per ridurre il pensiero ruminativo e limitare la preoccupazione. Leggete di più.



  • Lira, D., & Custodio, N. (2018). Los trastornos del sueño y su compleja relación con las funciones cognitivas. Revista de Neuro-Psiquiatría81(1), 20-28.
  • Blagrove, M., Fouquet, N. C., Henley-Einion, J. A., Pace-Schott, E. F., Davies, A. C., Neuschaffer, J. L., & Turnbull, O. H. (2011). Assessing the dream-lag effect for REM and NREM stage 2 dreams. PLoS One6(10), e26708.