Verso dove vi state dirigendo?

17 aprile 2015 in Emozioni 471 Condivisi

Prendiamo costantemente decisioni, piccole o grandi, sicure o rischiose. Persino decidere di non agire è a sua volta una decisione, che comporta le sue conseguenze. Decidendo, esercitiamo il nostro massimo diritto: il libero arbitrio. Diritto di cui non ci possono privare nemmeno nelle circostanze più terribili perché, per quanto ristrette possano essere le alternative, avremo sempre un margine di scelta.

Nelle nostre decisioni vengono riflesse le nostre credenze, i nostri valori, i nostri atteggiamenti, i nostri atteggiamenti e addirittura la nostra autostima. Per mezzo di esse ci convertiamo nei creatori delle condizioni della nostra vita, nei fautori del nostro destino. Nelle nostre mani, risiede una parte delle possibilità di diventare ciò che davvero vogliamo essere o di trasformarci in una versione mediocre di noi stessi.

Senza fretta, ma senza fermarsi

Ci sono alcune decisioni che sono facili da prendere, ma ce ne sono altre che non ci fanno dormire la notte, perché abbiamo tante opzioni e non sappiamo quale scegliere oppure perché pensiamo in anticipo alle possibili conseguenze di queste scelte.

Quando si tratta di decisioni difficili, è fondamentale sapere quello che si vuole realmente, cosa che implica un processo e una ricerca dentro noi stessi. Per quanto questo possa sembrare semplice, in realtà non lo è, perché è necessario armarsi di coraggio ed onestà e mettere a tacere molte voci ingannevoli che non riflettono la nostra essenza, ma sono invece il prodotto di condizionamenti avvenuti nel corso della vita.

Quando finalmente avvertiamo il silenzio dentro di noi e riusciamo ad ascoltare il nostro cuore, quel che emerge potrebbe spaventarci, perché potrebbe essere necessario disfarsi di alcune strutture che fino a quel momento avevano rappresentato per noi una base sicura. Fra queste includiamo: la carriera, le amicizie, le relazioni, il matrimonio,… Forse rispondono all’esigenza di ricercare l’approvazione degli altri e di soddisfare aspettative altrui oppure di trovare la sicurezza materiale o di evitare i rischi e le critiche. Vale però la pena osare, affrontare le nostre paure e seguire la nostra intuizione, dato che possiamo correggere gli inevitabili errori commessi durante il percorso. Mentre autocondannarsi a vivere una vita mediocre è sempre un triste destino.

Come decidere?

Per aiutarvi a navigare in questo mare burrascoso delle decisioni da prendere, vi proponiamo la seguente guida, che vi seguirà un passo dopo l’altro fino a giungere ad un porto sicuro:

  1. Formulate la decisione che volete prendere, scrivendo una descrizione quanto più precisa e breve possibile. Potete realizzare un collage di immagini riguardanti quello che volete conseguire. Questo può essere fonte di ispirazione e aiutare a visualizzare la vostra meta in maniera più chiara.
  2. Identificate il problema o la necessità soggiacente che vi rende difficile prendere questa decisione, prendete nota delle inquietudini che la riguardano e dei fattori che la complicano.
  3. Formulate l’obiettivo che volete raggiungere, mettendo per iscritto le possibili conseguenze di quella decisione e quello che volete ricavare da questa scelta.
  4. Individuate le risorse che possono aiutarvi a prendere questa decisione, come le persone o le organizzazioni che possono darvi una mano offrendovi informazioni, preparazione, empatia o dei saggi consigli.
  5. Analizzate altre opzioni o decisioni che potreste prendere, delle alternative che potreste considerare. Fate una lista per osservare la situazione da diverse angolazioni; questo vi può arrecare idee interessanti. Includete nell’elenco anche quelle “idee pazze” che adesso non vi convincono, ma che, con il tempo, chissà …
  6. Soppesate le alternative, cercando di prevedere le conseguenze positive e negative di ognuna.
  7. Prendete la vostra decisione, scegliendo l’opzione che più corrisponda alla vostra personalità.
  8. Decidete come agirete, a partire dalla decisione che avete preso.
  9. Valutate la vostra decisione, verificando come vi sentite in rapporto al percorso compiuto.

È chiaro che prendere decisioni è un processo tortuoso, a causa di tutti i fattori che sono in gioco e del fatto che nessuno ci insegna a farlo; ma, applicando tutti questi consigli e facendo ricorso alla vostra sorgente interiore di saggezza e ispirazione, potete ottenere la ricompensa migliore: realizzare i vostri sogni.

Immagine per gentile concessione di Pablo Fernández.

Guarda anche