Imparate dai vostri errori

27 febbraio 2015 in Emozioni 10 Condivisi

A nessuno piace commettere errori, ma quando succede, dovreste riuscire a imparare da essi e rendervi conto che questi sono una parte essenziale del superamento personale. Non dovete sentirvi oppressi dai sensi di colpa e dai rimorsi, piuttosto imparate a crescere grazie ad essi.

Di certo molto spesso sarete fin troppo autocritici, specialmente quando vi rendete conto che il vostro comportamento sarebbe potuto essere migliore di quanto non sia stato in realtà. Ma la cosa davvero importante è imparare dagli errori e migliorare la volta successiva.

Come imparare dagli errori

Non fatevi bloccare dalle decisioni che avete fatto in passato. A quelle non si può più rimediare: ma da ora in avanti, cercate di fare le cose al meglio.

Coltivate la fiducia nelle vostre relazioni, perché è uno dei grandi motivi che vi tengono legati alle persone, sia quando date che quando ricevete fiducia. Allontanatevi dalle persone poco affidabili.

– Se volete davvero farvi perdonare da qualcuno a cui avete fatto del male, dovete essere in grado di percepire il suo dolore; solo in questo modo la persona colpita potrà sentire che le vostre scuse sono sincere, e che siete pentiti.

Non sentitevi in colpa quando siete troppo compiacenti, a volte avete solo bisogno di essere discreti o di accettare quella situazione in particolare.

– In realtà, dovete avere dei comportamenti gradevoli, non far soffrire gli altri. Se li state trattando in modo cattivo, non vi sentirete bene con voi stessi.

Controllate la vostra rabbia, perché può uccidere la vostra motivazione. È molto meglio lasciare da parte la rabbia che perdere tempo ed energie con battute sarcastiche o facendo male alle persone.

Non arrendetevi quando avete dei progetti.

Come farlo

Alimentate la dignità

Se avete commesso un errore che ha fatto del male a qualcuno, è importante offrire a quella persona delle scuse degne, per ristabilire la fiducia. Se non chiedete scusa, perché avete vergogna o per mancanza di volontà, la persona offesa si metterà contro di voi. Se invece le scuse sono sincere, forse vi perdonerà.

È molto meglio chiedere scusa di persona, piuttosto che attraverso un email o un messaggio. E, una volta che l’avete fatto, non continuate a scusarvi per lo stesso motivo: è bene che la scusa sia una sola, ma sincera, e poi andare avanti.

Non siate troppo perfezionisti

Se avete paura di commettere un errore, passerete la maggior parte della vostra vita senza fare nulla. Commettere errori è una parte essenziale quando c’è in gioco il futuro. Se sentite la necessità di evitare gli errori ad ogni costo, creerete una barriera psicologica che vi impedirà di correre dei rischi.

Non giustificate i vostri errori

L’istinto naturale cerca di trovare giustificazioni per le nostre azioni e, quando commettiamo un errore, cerchiamo subito di giustificarlo per il bene del nostro ego. Alle volte è meglio dire la verità, e cioè che siete stati voi a commettere l’errore.

Comprendete gli errori

Commettiamo errori per diversi motivi e, se vogliamo evitare di ripeterli, è bene capirne la ragione di fondo. Se commettete errori perché siete sempre stanchi, cercate di dormire di più. Se, invece, vi sentite permanentemente stressati, cercate dei modi per rilassarvi e mettere da parte lo stress.

Evitate di ripetere gli errori

Dovete evitare di sentirvi in colpa quando commettete un errore, ma, allo stesso tempo, dovete imparare da esso. Se ripetete gli stessi errori, è chiaro che non state progredendo: molto spesso, infatti, gli errori sono dovuti a delle cattive abitudini. Per evitare di ripetere gli errori, è necessaria una grande considerazione e un chiaro sforzo per cambiare il vostro modo di pensare.

Immagine per gentile concessione di felixbernet

Guarda anche