Volontari: la loro importanza in situazioni di crisi

I volontari sono indispensabili in situazioni di emergenza o durante i disastri. Oggi vi diremo quali sono i loro compiti evidenziando l'importanza del loro ruolo.
Volontari: la loro importanza in situazioni di crisi

Ultimo aggiornamento: 04 marzo, 2021

L’importanza dei volontari nella società odierna cresce di giorno in giorno. Assumersi liberamente delle responsabilità cercando di aiutare la collettività è una tendenza seguita da un numero crescente di persone.

Secondo la Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC), 2011, più di 13 milioni di volontari collaborano con il Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa fornendo servizi alle persone che hanno bisogno di aiuto senza aspettarsi nessun ritorno economico o materiale. Bisogna tuttavia distinguere tra volontario e professionista:

  • A differenza dei professionisti assunti, i volontari non sono pagati.
  • I volontari non ricoprono ruoli che competono ai professionisti. Sebbene importante, il ruolo svolto dal volontario non è essenziale per il corretto funzionamento di un’organizzazione.
  • Trattandosi di un lavoro volontario, non dovrebbe esserci un contratto che “obbliga” una persona a dedicare un certo tempo alla causa. Il tempo di lavoro dipende dalla disponibilità del singolo.
  • Per svolgere un lavoro, non sempre sono richieste delle conoscenza preliminari. Tuttavia, è importante chiarire che, a seconda delle situazioni, i volontari devono avere una formazione specifica. Ci riferiamo a situazioni di crisi, emergenze, catastrofi, ecc.

Adesso che conoscete le differenze tra volontari e professionisti, andiamo a vedere qual è il ruolo e l’importanza dei volontari in situazioni di crisi, emergenza o simili.

“Niente è così forte come il cuore di un volontario”.

-Jimmy Doolittle-

Volontari che distribuiscono vestiti.

L’importanza e il ruolo dei volontari in situazioni di crisi

Purtroppo, ormai siamo abituati a vedere costantemente delle situazioni di crisi. Quasi ogni giorno, in una parte del mondo c’è un’emergenza o un disastro da affrontare che colpisce centinaia o migliaia di persone: tsunami, terremoti, attacchi terroristici, catastrofi naturali, ecc.

In tutte queste situazioni, il lavoro dei volontari è di fondamentale importanza. Grazie a loro è possibile ripristinare più velocemente la normalità. Ogni stato, regione o ente locale ha il suo piano di emergenza territoriale in cui è previsto anche l’intervento dei volontari. Andiamo a vedere, pertanto, quali sono le funzioni più importanti dei volontari in situazioni di crisi.

Funzioni principali

  • Supporto ai servizi professionali di emergenza per quanto riguarda la prevenzione e l’organizzazione.
  • Collaborazione ai compiti di preparazione, diffusione, manutenzione e attuazione dei piani di emergenza elaborati dalla Protezione Civile e delle misure di autoprotezione.
  • In assenza di servizi professionali di pronto intervento o con tempi di risposta eccessivamente elevati, i volontari possono intervenire in caso di incidenti o sinistri. Naturalmente, previa notifica al corrispondente centro di coordinamento delle emergenze.
  • Collaborazione nella cura delle persone colpite dalle emergenze: evacuazione, ricovero, rifornimento di viveri, ecc.
  • Valutazione delle situazioni di bisogno che si verificano in una determinata emergenza. Inoltre, possono avere compiti di sostegno emotivo. Le emergenze sociali, infatti, sono potenziali fonti di stress emotivo. Il supporto psicosociale è importante quando si affrontano le conseguenze di un’emergenza e si cerca di ripristinare la normalità.
  • Dare informazioni e consigli alle persone colpite.
  • Formazione di gruppi di mutuo soccorso per superare le situazioni di crisi.
Volontari che aiutano dei migranti dopo un naufragio.

Bisogna tenere conto del fatto che i protocolli stabiliti possono cambiare a seconda del luogo e del tipo di emergenza che ci si trova ad affrontare.

Vi ricordiamo che se siete volontari e vi trovate a intervenire in una situazione di emergenza, dovete sempre seguire le indicazioni dei professionisti incaricati a risolverla. Ci deve essere un responsabile incaricato di organizzare e distribuire i compiti di ogni volontario.

Potrebbe interessarti ...
Volontariato, un balsamo per le emozioni
La Mente è MeravigliosaRead it in La Mente è Meravigliosa
Volontariato, un balsamo per le emozioni

Perché fare un lavoro non remunerato, se possiamo farne uno con un ritorno economico? Molti se lo saranno chiesto prima di un'esperienza di volontariato.



  • Arciniega, J. D. D. U. (2010). La resiliencia comunitaria en situaciones catastróficas y de emergencia. International Journal of Developmental and Educational Psychology1(1), 687-693.
  • Bermejo, A. (2002). Manual de gestión del voluntariado. Ministerio de Trabajo y Asuntos Sociales.
  • Colegio Oficial de Trabajo Social de Castilla-La Mancha. (Sf). Programa de Voluntariado e Intervención Social en Situaciones de Crisis, Emergencias y Catástrofes en Castilla La Mancha.
  • Dávila de León, M. C., & Chacón Fuertes, F. (2004). Factores psicosociales y tipo de voluntariado. Psicothema16(4).
  • Federación Internacional de Sociedades de la Cruz Roja y de la Media Luna Roja (2011). Proteger. Promover. Reconocer. El voluntariado en emergencias. Ginebra.
  • Soidán, P. G., Poceiro, H. D., López, R. V., & López, Ó. R. (2010). La participación voluntaria en situaciones de emergencia. Papers. Revista de Sociologia95(4), 1157-1172.