10 strategie per educare persone indipendenti

· 27 marzo 2015

Prima o poi i giovani lasceranno la casa dei genitori per iniziare una vita da soli. È normale che i genitori siano spaventati da questa situazione. Il mondo è pieno di pericoli e tentazioni, e quando i figli se ne vanno di casa si perde ogni possibilità di controllo.

I genitori hanno la responsabilità di educare i propri figli in modo che possano affrontare con successo la loro vita da persone indipendenti. Per questo è fondamentale aiutarli a sviluppare certe abilità che permettano loro di affrontare le nuove sfide con sufficiente fiducia in se stessi.

Abilità che un adolescente dovrebbe sviluppare

Per aiutare i figli a essere indipendenti, i genitori devono promuovere buone abitudini e lavorare sulle abilità necessarie per vivere in modo indipendente.

#1: Capacità di far fronte alla solitudine

La solitudine non equivale allo stare soli. Un adolescente deve imparare a riconoscere lo stato di solitudine come una sensazione temporanea concreta e imparare a utilizzarla e canalizzarla. È importante che apprenda a sentirsi bene con se stesso come parte di un atteggiamento sano, e che scopra come può godersi il tempo che può trascorrere con se stesso intraprendendo attività come la lettura, camminare, ascoltare musica, creare ecc.

#2: Capacità di prefiggersi degli obiettivi

Un adolescente deve prefiggersi le sue mete per raggiungere ciò che desidera. I genitori devono aiutare i propri figli a verificare che cosa vogliono in modo che si possano prefiggere un obiettivo che li motivi nello sforzo.

Tuttavia, prefiggersi una meta non implica solo accettare grandi sfide. Per allenare questa capacità, si può iniziare anche da una sfida accademica o sportiva semplice. L’importante è imparare ad avere l’abilità necessaria per prefiggersi tale sfida o obiettivo e agire secondo questi.

In questo senso i genitori possono aiutare i propri figli a chiarire quali sono questi obiettivi e quali sono le azioni necessarie per raggiungerli, oltre a offrire loro gli strumenti necessari.

#3: Capacità di gestire lo stress e il tempo

Sfortunatamente non c’è bisogno che i giovani arrivino all’adolescenza per iniziare a essere stressati. In ogni caso, è necessario insegnare loro a gestirlo, a canalizzare le loro energie, a scaricare le tensioni e a organizzarsi per gestire il tempo in modo efficace e produttivo.

#4: Abilità nel trovare e tenersi un lavoro

Incoraggiarli a cercare un lavoro retribuito durante le vacanze o a dedicare loro qualche ora alla settimana quando hanno l’età sufficiente per farlo offrirà loro una esperienza arricchente per la vita da adulti con cui poter valorizzare lo sforzo del guadagnarsi da vivere.

#5: Abilità nel gestire il denaro e nel risparmiare

Quando gli adolescenti hanno tutto, è facile che non diano valore alla fatica che si fa per guadagnare i soldi necessari per soddisfare i loro capricci, e che non capiscano che ci sono invece dei bisogni primari che bisogna considerare. Un adolescente dovrebbe essere consapevole di tutto ciò che implica vivere in modo indipendente, di tutte le spese che bisogna sostenere e di quanto sia importante risparmiare, gestire il denaro e pianificare le spese. Questo eviterà molti problemi futuri di spreco smisurato e di indebitamento eccessivo.

#6: Capacità di comprare alimenti e di cucinarli

Buone abitudini alimentari sono fondamentali per la salute. Quando i giovani sono in casa, questa responsabilità è dei genitori, ma sapere quello che bisogna comprare e come prepararlo è un’altra cosa. Per impararlo, è importante renderli consapevoli di quanto sia importante e chiedere a loro stessi di prendere parte alle decisioni, oltre a prendersi l’incarico di organizzare e preparare i pasti di tanto in tanto.

#7: Abilità nel mantenere ordine e pulizia

Iniziare dal tenere ordinata la propria stanza è importante, ma lo è anche che i giovani imparino come mantenere in ordine e pulita una casa, e che valorizzino e si godano un ambiente intimo e ordinato. Questo non solo li aiuterà nella loro vita di tutti i giorni, ma semplificherà e aiuterà le loro relazioni di coppia.

#8: Capacità di muoversi e spostarsi

I giovani che vivono in grandi città sono più abituati a spostarsi in metro o in autobus, ma quelli che vivono in città più piccole o che si spostano sempre con i propri genitori possono avere un po’ paura di uscire dalla loro comfort zone. Questo può limitare le loro aspirazioni e creare delle situazioni di stress più in là nel tempo. Per questo è importante dar loro l’opportunità di muoversi e accompagnarli in modo che non abbiano paura di conoscere nuovi ambienti e che possano approfittare di nuove opportunità.

#9: Abilità interpersonali

È fondamentale imparare a relazionarsi con gli altri in generale, non solo con le persone del proprio ambiente. Per questo bisogna incoraggiare i giovani a conoscere gente nuova e a confrontarsi con diverse situazioni personali in ambienti differenti.

#10: Capacità di affrontare le emergenze

È molto importante che i genitori spieghino ai figli come agire in caso di emergenza per evitare che si facciano prendere dal panico e per far sì che possano agire in modo adeguato. Per mantenere il controllo e agire in modo appropriato c’è bisogno di averne parlato in precedenza.

Commenti finali

Per far sì che i genitori possano assumersi la responsabilità di aiutare i propri figli a sviluppare queste abilità, devono essere coscienti che la cosa più importante è dare l’esempio. Non si può chiedere al proprio figlio di fare qualcosa che non vede in casa. Nel caso in cui i genitori si sentano poco preparati su alcune di queste abilità, non è mai troppo tardi per lavorarci. Anche superare se stessi è un grande esempio per i figli.

Forse non è necessario sviluppare al massimo tutte le abilità, ma più questi giovani sono preparati, più sicurezza e fiducia avranno nell’affrontare la vita con determinazione e nel raggiungere ciò che si prefiggono.

Immagine per gentile concessione di: Ktoine