3 personalità che rendono unici

16 gennaio 2017 in Psicologia 248 Condivisi

La personalità rivela come sono davvero le persone. Comprende sia le nostre caratteristiche fisiche sia quelle mentali che ci rendono diversi da tutti gli altri, unici. Tuttavia, a volte, sentiamo il bisogno di identificarci in quei gruppi di persone che possiedono le nostre stesse caratteristiche o, comunque, tratti simili. Stiamo parlando dei diversi tipi di personalità.

Esistono diverse teorie al riguardo, ma oggi ne vedremo una che distingue tra personalità A, personalità B e un terzo tipo conosciuto come C. Questa classificazione delle personalità è stata molto criticata in passato e il dibattito non si è ancora concluso.

Le personalità A e B furono identificate da Friedman e Rosenman nel 1959. Queste due tipologie erano perfettamente opposte. In questo modo, gli individui potevano identificarsi con un gruppo o con l’altro più facilmente, senza il tipico problema di sentire che la propria personalità avesse qualche caratteristica del gruppo A e qualcuna del gruppo B.

Tuttavia, fu nel 1980 che Morris e Creer decisero di presentare un nuovo tipo di personalità, che denominarono “personalità C”. Questo terzo tipo permise alle persone che non si identificavano nelle prime due categorie di trovare il proprio gruppo di appartenenza…o forse no? Oggi scopriremo che cosa rappresentano questi tre tipi di personalità.

1. Personalità di tipo A

Vi viene in mente qualcuno che va sempre di fretta? C’è un membro della vostra famiglia che è dipendente dal lavoro? Le persone che appartengono al gruppo della personalità A sono iperattive, energiche e incredibilmente produttive. Ciò fa sì che diano il massimo nel proprio lavoro e che si dimentichino un po’ della propria famiglia e degli amici.

gif-facce

Le personalità di tipo A, inoltre, sono competitive, sono caratterizzate da quel bisogno di essere migliori degli altri che, a volte, può portarle a calpestare chi le circonda pur di ottenere ciò che vogliono. Questa caratteristica può sfociare in una grande aggressività che si manifesta tramite il discredito del lavoro altrui e il negarsi di aiutare chi ne ha bisogno.

Per le persone dalla personalità di tipo A, il lavoro è fondamentale e indispensabile nelle proprie vite, il centro della propria esistenza
Condividere

Per questo motivo, le persone che appartengono a questo gruppo sono incredibilmente fredde, o almeno questa è l’idea di sé che trasmettono. Reprimono le proprie emozioni, sono insensibili e si mostrano sempre severi e austeri. A volte tutto ciò è una semplice facciata che serve a nascondere una terribile insicurezza. Senza alcun dubbio, si tratta di persone molto suscettibili a soffrire malattie come lo stress o l’ansia.

2. Personalità di tipo B

Al contrario della personalità di tipo A, le persone che appartengono a questo gruppo sono molto tranquille e, di solito, non si stressano facilmente. Per questo motivo, tendono ad arrivare sempre in ritardo agli appuntamenti, anche se ciò non li preoccupa più di tanto. Hanno tutto il tempo del mondo.

Le persone dalla personalità B sono, inoltre, grandi amanti del sonno e, quindi, alzarsi presto o dormire meno di 8 ore per notte non rientra nei loro piani. Questo le aiuta a condurre una vita molto tranquilla, senza alcuna pressione. A loro non interessa competere per dimostrare di essere migliori degli altri. Riconoscono i propri limiti e sono contenti di essere come sono. Non sentono alcun bisogno di essere migliori degli altri.

Le persone con questa personalità accettano la vita così come è, e lasciano che tutto segua il proprio corso
Condividere

tre-volti

Una delle principali caratteristiche di questo tipo di personalità è una grande empatia e calore. Queste persone non hanno alcun problema a socializzare, poiché attraggono gli altri con il proprio sorriso affascinante. Agli occhi degli altri, inoltre, appaiono molto attraenti per via della loro sicurezza. Di solito hanno una grande autostima.

3. Personalità di tipo C

Questo ultimo tipo di personalità è il più controverso, poiché raggruppa le persone più passive e sottomesse. Chi si identifica in questo gruppo si sente inerme di fronte a certe situazioni stressanti o alcuni avvenimenti inaspettati. Per quanto ci provino, non riescono a non sentirsi indifesi.

Questo spesso rende le personalità di questo vittime di maltrattamenti e delle persone manipolatrici, poiché si mostrano sottomesse e conformiste di fronte a tutto ciò che si trovano davanti. Non sono in grado di prendere delle decisioni, hanno una grande paura di farlo e la loro insicurezza è molto più grave di quella che può colpire le persone dalla personalità A.

Chi ha una personalità del tipo C soffre di continui blocchi emotivi che possono anche avere conseguenze negative sulla sua salute
Condividere

Un problema tipico delle persone che appartengono a questo gruppo è che tendono ad inibire le loro emozioni, le tengono per sé. In questo modo, mandano giù l’ira, la delusione, la tristezza, e non riescono a esprimerle per sfogarsi. Per questo motivo, spesso soffrono di gravi problemi di depressione.

uomo-in-mare

Vi identificate in uno di questi gruppi? Questi profili sono stati stabiliti molti anni fa e, da allora, sono cambiate molte cose. Per questo motivo, si tratta di una teoria e di una classificazione molto criticata che, per molti, mancava, e manca tuttora, di rigore. Voi che cosa ne pensate? A quale di queste personalità pensate di poter appartenere?

Guarda anche