7 momenti in cui è meglio stare zitti

13 giugno 2015 in Emozioni 0 Condivisi

Avete fatto una gaffe parlando troppo? A tutti è capitato più di una volta, e sono quasi sempre situazioni in cui ci si ritrova senza volerlo. Può essere uno scherzo che ha rovinato un momento speciale o un commento “senza importanza”. L’unica cosa certa è che ci sono momenti in cui è di gran lunga meglio stare zitti per evitare problemi innecessari.

Vi facciamo alcuni esempi di situazioni in cui è meglio ascoltare piuttosto che parlare. Quando si rimane in silenzio, inoltre, si ascolta quello che dicono gli altri. Spesso se rimanete fuori dalla conversazione, potete conoscere di più le persone che vi intervengono perché potete osservarne i gesti e il modo di esprimersi. Se state zitti, di sicuro otterrete più benefici che svantaggi.

Quando gli altri stanno spettegolando

Alle persone piace spettegolare. Può sembrare un buon modo per intrattenersi e persino divertente, ma non cadete nella trappola di parlare degli altri. La prossima volta che qualcuno sta parlando dei vostri amici o di qualcuno che conoscete, evitate di fare qualsiasi commento. Ascoltate solo e imparerete molto sulla persona che sta parlando e sulla persona di cui parla.

Se chiedono la vostra opinione sulla persona criticata, la cosa migliore è rimanere in silenzio o dire qualcosa del tipo “credo che dia il massimo”. Anche se sul momento potreste sentirvi un po’ fuori luogo, poi vi sentirete molto meglio.

Quando vi fanno domande sulla vita amorosa

“Come è andato l’appuntamento di ieri?” o “Come è il tuo partner a letto?” sono due domande comuni, anche se non le uniche. Di solito sono gli amici a porvele e per questo vi sembra innocente rispondere riportando ogni dettaglio. La cosa migliore da fare in questi casi è mantenere il mistero.

Il primo motivo è che probabilmente non vi piacerebbe che il vostro partner rispondesse a domande simili su di voi, però c’è di più: parlare in maniera così leggera di questi temi vi fa apparire poco affidabili. Se avete bisogno di parlare di un problema o di qualcuno che vi ascolti, fatelo con il vostro migliore amico o con il vostro partner.

Dopo un errore molto ovvio

Può succedere che veniate erroneamente accusati di un qualche avvenimento o attività associata a voi. Evitate di cadere in tentazione e di dire che l’altra persona si è sbagliata in ogni momento. Certo che dovrete difendervi da qualsiasi accusa, ma non tentate di ridicolizzare chi si è sbagliato. Ciò vi farebbe apparire pedanti ed è molto peggio.

Quando siete l’esperto

Tutti siamo esperti in qualche ambito, ma andare in giro a gridarlo ai quattro venti non è la cosa migliore da fare. Sebbene sentiate la necessità che gli altri riconoscano le vostre conoscenze, evitate di menzionarle in occasioni che non hanno nulla a che vedere. Ad esempio, ad una cena con amici e familiari concentratevi sul trascorrere dei momenti piacevoli con loro. Avrete l’opportunità di parlare di lavoro in ufficino o a una cena con il vostro capo.

Se conoscete un segreto da cui trarre beneficio

Se vi trovate nella situazione in cui sapete qualcosa che potrebbe migliorare la vostra vita, le vostre finanze o un altro aspetto, ma che danneggerebbe qualcun altro, non lo utilizzate. È una situazione complicata perché sarete tentati, tuttavia dimostrereste di essere poco affidabili. Nonostante non ci crediate, i benefici del rimanere in silenzio in questo caso possono essere maggiori dei benefici del momento.

Se non avete idee sull’argomento

Che sia tra amici o sul posto di lavoro, può sempre capitare che si tocchi un tema di cui non sapete nulla. Sebbene accettare che non ne sapete niente possa dispiacervi, è meglio non dire nulla di inappropriato o che possa andare a vostro scapito.

Nelle discussioni

State zitti. Ascoltate. Aspettate. Questo è il momento in cui spesso dite cose di cui poi vi pentite. Non fa bene parlare se non siete calmi. Potete avere una discussione con il vostro capo, i vostri genitori o la vostra famiglia, ma se poi si trasforma in un litigio è meglio stare zitti.

Aspettate di essere calmi per pensare in maniera lucida quello che volete spiegare. Anche se avete ragione aspettate, perché il vostro interlocutore non vi capirà. All’inizio sarà complicato non parlare, ma avete solo bisogno di un po’ di pratica.

Guarda anche