Abbiamo bisogno di un complice per vivere il nostro mondo

9, febbraio 2016 in Psicologia 152 Condivisi

Rendiamo omaggio alla qualità, e non alla quantità. A quelle persone che con la loro solo esistenza ci permettono di conoscere gli angoli più meravigliosi del mondo e del nostro cuore, senza avere bisogno di nessun altro. Quelle persone che ci riempiono, ci completano, ci calmano.

A volte vogliamo conoscere a tutti i costi gente nuova, perché questo ci diverte, ci stimola e ci nutre di nuovi modi di sentire e vivere la vita. In alcune occasioni incontriamo persone spiacevoli, che sarebbe stato meglio non aver incontrato sul nostro cammino; altre volte, invece, ci imbattiamo in gente che ci fa credere di nuovo che valga la pena stare a questo mondo.

Poi ci sono i nostri amici, quei gioielli rari e pregiatissimi, che sono lì per ricordarci chi siamo quando nemmeno noi lo sappiamo. La cosa più difficile è incontrare una persona che durante la vita segua il nostro ritmo.  

Forse c’è qualcuno che c’è sempre stato o qualcuno che avete appena incontrato e che ha messo sottosopra tutta la vostra esistenza. Anche se è difficile, non significa che non possa accadere; un amante e un compagno che ha imparato a lasciarvi camminare liberi al suo fianco, perché lui fa lo stesso.

balena, gufo e coppia

Solo tu ed io facciamo parte del mio mondo

Solo tu ed io, amanti che sembrano amarsi oltre le parole. Solo tu ed io siamo sufficienti a fronteggiare tutti i torti che sembra farci il mondo. Siamo diventati incondizionati grazie all’amore, all’amicizia, all’affetto. 

Stiamo insieme perché separati ci sentiamo confusi e insieme tutto sembra spaventosamente facile. Fa paura perché il giorno in cui non sarai più nella mia vita, non sarà facile provare di nuovo questa sensazione. Ma non è il momento di pensare a cose tristi.

L’importante è che continui a stare con me, e io con te, indipendentemente da tutti gli ostacoli che abbiamo superato. La società e i commenti degli altri sono stati duri, ma noi li abbiamo superati. Tuttavia, continuo a provare la curiosità, l’intrigo e la passione dei primi mesi.

L’intimità non è solo essere sensuali, l’intimità è sentirsi a proprio agio e naturali, senza perdere l’apice del desiderio. Come perderlo, se immagino tutta la mia vita insieme a te, lottando perché questo duri fino alla fine.

Tu ed io ci prenderemo cura del mondo, quello che a volte distrugge le cose

Quando mi guardo intorno e vedo tanto odio, tanta frustrazione, tante cose brutte, provo molta rabbia, ma anche molta paura. Ho come l’impressione che ci potrebbero capitare cento cose peggiori delle difficoltà che abbiamo già superato e, a volte, dubito che il mio cuore potrebbe resistere se il mondo si prendesse la briga di distruggere quello che noi stiamo costruendo con tanti sforzi.

Forse non potrebbe resistere se non rispettassero il nostro modo di vivere, le nostre decisioni, se le discussioni per le bollette sostituissero i commenti dopo aver visto un film o il nostro dialogo, prima di andare a dormire, durante il quale immaginiamo in quale paese potremmo andare in vacanza se ne avessimo l’opportunità.

abbraccio nudi

A volte penso che sono legata a te, ma vedo tanta gente che dipende da una vita che non la rende felice; credo di meritarmi il diritto di condividere più tempo possibile con la persona che mi rende felice. Mi rende così felice da avere talmente tante energie da fare molte cose anche con altre persone. Ho tanta energia come non ne ho mai avuta e una volontà di ferro, perché il tuo amore si è portato via tutta l’amarezza che avevo prima.

“La cosa più grande che tu possa fare è amare e lasciarti amare”.
-Moulin Rouge-

Mi sono abituata alla felicità, perché tu hai fatto in modo che il mio stare bene non sia un geroglifico o un enigma di partenze e arrivi. Ci siamo concessi l’un l’altra senza giochi, solo con verità. Così ci divertiamo molto di più.

Non sei imprescindibile, ma sei il mio compagno di vita insostituibile

Credo che invece di avere paura di ciò che possa succedere, dovremmo ringraziare di stare insieme, perché se non ci fossimo incontrati, la nostra paura sarebbe quella di intraprendere il cammino da soli o insieme a persone che non ci piacciono davvero.

Invece di pensare a come essere felici ogni giorno, saremmo occupati nella tediosa ricerca di qualcosa che riempia il nostro vuoto esistenziale, saremmo avvolti dalla necessità di ringraziare questo e quell’altro, facendo il cammino di ritorno a casa pieni di domande e di desideri.

stelle di natale

Certo che possiamo essere persone complete e felici senza stare insieme. Penso solo che insieme ci sommiamo. Rendiamo il nostro mondo migliore, anche se a volte fuori non è così. L’uscita da lavoro sarà l’aspettativa di vederti e il domani non sarà solo una data, ma un’opportunità di continuare a stare insieme a te.

È per questo che ho bisogno solo di te come complice del mio mondo, anche se tante altre persone ne fanno parte. Perché a volte per vivere in questo mondo c’è bisogno di molto valore e molte ambizioni, e se tu me lo consentirai, spero che non arriverà mai il giorno in cui rovineremo tutto.

Guarda anche