Accetto che voglia proteggermi, ma non che voglia controllarmi

· 22 febbraio 2016

Nelle relazioni di coppia a volte sorgono gelosie che portano il nostro partner a controllarci o viceversa. Tuttavia, spesso confondiamo quel controllo con la protezione.

“Se mi controlla, è perché si preoccupa per me”, “se è geloso, è perché gli importa di me”, “se si arrabbia, deve esserci un motivo”. Fate attenzione e non sbagliate, perché non sempre avete ragione. La gelosia non è amore, il controllo non è protezione.

Con il controllo, non mi sento protetto; mi soffochi e mi farà solo allontanare da te ogni giorno di più

Man mano che la persona che vi controlla sviluppa maggiori sentimenti nei vostri confronti, vi controllerà sempre di più. Vuole sapere dove siete in ogni istante, se potesse attaccarsi a voi e non separarsi nemmeno per un secondo, lo farebbe, e questo fa davvero paura. Va bene che vogliano proteggervi, ma non che vogliano controllarvi. Ricordate sempre che la vostra libertà è molto più preziosa di una relazione in cui essa vi viene negata.

Voglio essere libero, non avere barriere

coppia barca

Il controllo è un modo di manifestare l’insicurezza che noi stessi abbiamo. Non possiamo controllare il nostro partner perché, ben diversamente da come possiamo pensarla, è una persona libera! Crediamo che, per il semplice fatto di far parte di una coppia e di dover rispettare alcune “regole”, come nel caso del non dover essere infedeli, abbiamo il diritto di privare l’altro della sua libertà.

Avere una relazione non implica tagliarsi le ali a vicenda. Dobbiamo continuare ad inseguire i nostri sogni e se vogliamo trasferirci in un altro paese o iniziare a viaggiare, dobbiamo farlo! Non smettete di vivere la vostra vita per il semplice fatto di avere un rapporto. Non permettete agli altri di tagliarvi le ali, perché altrimenti non sarete felici.

Dicono che amare qualcuno renda molto felici e fortunati, ma se dietro la maschera, questo amore nasconde mancanza di libertà e controllo, come è possibile essere felici? A volte penserete che vi state sbagliando, che in realtà nessuno vi sta controllando, che state facendo di una mosca un elefante. Ma attenti, perché le persone che vi controllano, cercano di convincervi che voi siete in errore, e dovete quindi aprire bene gli occhi!

Non potete permettervi di non essere liberi. Che ne sarà dei vostri sogni, della vostra vita? Siate liberi e non permettete a nessuno di controllarvi. Quello non è amore, ricordatelo sempre. L’amore è ben diverso, un sentimento nel quale la vostra libertà e la vostra felicità vengono prima di tutto e sono la prima delle preoccupazioni.

Sono libero con o senza di te, puoi prendermi per mano e accompagnarmi lungo la strada, ma non ti permetterò mai di controllarmi

Una volta scoperto, non esiste scappatoia

coppia in rosa e blu

Sapere se qualcuno ci sta controllando oppure no, può essere abbastanza facile se visto da fuori, ma ben più difficile se siamo coinvolti direttamente nella situazione, se siamo immersi nei nostri sentimenti.

Per questo motivo, dobbiamo imparare a leggere bene il modo di agire delle persone manipolatrici che, spesso, possono persino essere i nostri partner. A volte alcuni amici o persino alcuni membri della nostra famiglia vogliono controllarci. È ovvio che, in una relazione di coppia, questo aspetto è molto più evidente e più frequente di quanto si pensi.

  • Il partner vuole fare molto in poco tempo, vuole sfruttare al massimo ogni secondo disponibile. Ciò può essere sopportabile all’inizio, ma poi finisce per essere soffocante.
  • Non c’è spazio per il razionale, tutto è favoloso e meraviglioso, e per questo non vogliono perdere tempo. Vi riempe di attenzioni e veglia su di voi, pensa di avere diritto sulla vostra vita.
  • Si tratta di una persona seduttrice, ma con secondi fini. Vuole che siate sempre felici, per non abbandonarlo mai. Vi vuole tutti per sé. Siete di sua proprietà ed è qui che inizia l’affanno della possessione.
  • Vi fa sentire speciali, la cosa migliore che gli sia mai successa, che siete unici al mondo e insostituibili. Per questo motivo, le persone manipolatrici credono di avere il diritto di decidere che la vostra vita appartiene a loro.

Spesso non crederete che quanto vi stia accadendo sia reale. Tutto succede in modo silenzioso e con questi atteggiamenti è come se steste firmano un “contratto” con il quale cedete la vostra vita. Riflettete bene sulla persona che avete accanto e non permettetele di assorbirvi, di controllarvi. Di sicuro vi sentite protetti accanto a lui/lei, speciali, ma attenti! A lungo andare, tutto ciò può essere segno di una personalità manipolatrice che non vi renderà affatto la vita facile.

“Se insistete nel voler controllare la vita degli altri, non avrete tempo di vivere la vostra”

-Anonimo-

donna vento

Dovete proteggere la vostra libertà, proteggere le vostre ali. Nessuno ha il diritto di tagliarvele, nessuno ha il diritto di controllare la vostra vita. È la vostra vita e voi siete gli unici che devono gestirla e viverla con felicità, raggiungendo tutti i vostri sogni e superando gli ostacoli che incontrerete lungo la strada.