Alabama Monroe: amore, odio e inchiostro

3 Maggio 2020
Nominata ai premi Oscar come miglior film straniero, "Alabama Monroe" è una pellicola belga piena di sentimenti e dai grandi insegnamenti. Scopriamola assieme.

È la storia d’amore tra un appassionato di bluegrass (la musica country più pura) e una donna coperta da bellissimi tatuaggi, passionale e dotata di una speciale sensibilità spirituale. La magia di Alabama Monroe si deve al fatto che due poli così lontani, opposti, vengono avvicinati da un formidabile colpo di fulmine. Due personaggi lontani dall’estetica tradizionale, ma in grado di trasmettere le loro emozioni allo spettatore, mentre sperimentano il dramma della malattia e della perdita.

Alabama Monroe racconta la storia di una coppia piena di carisma e di intensa bellezza, che deve affrontare un’improvvisa tragedia che cambierà completamente la loro vita: la grave malattia della figlia. Un’esperienza in grado di mettere in ginocchio chiunque e che, in qualche modo, fa sparire gradualmente la fiamma dell’amore che l’una sentiva per l’altro.

Henrik Ibsen disse che qualsiasi amore è destinato a morire. In questo film, questo inevitabile epilogo viene raccontato attraverso musiche indimenticabili e continui flashback che aggiungono malinconia e dolcezza. E lo spettatore si immedesima subito nei due protagonisti Elise/Alabama (Veerle Baetens) e Didier/Monroe (Johan Heldenbergh).

L’amore, la musica e l’estetica di Alabama Monroe

Elise e Didier si incontrano nello studio di un tatuatore. La chimica che scatta tra i due è unica, immediata, una connessione che di solito si verifica poche volte nella vita di due persone. Tuttavia, questa non è la prima scena del film, strutturato per giocare con continui salti nel tempo per mostrare il contrasto tra la storia d’amore che inizia e la difficile esperienza della malattia della figlia.

La musica e l’estetica dei protagonisti di Alabama Monroe coinvolgono lo sviluppo della storia che si svolge a Gand, in Belgio. Didier è un amante del bluegrass, un ragazzotto di paese fatto solo di chitarra acustica e voce. Tutta la musica del film viene eseguita dal gruppo in cui canta, rendendo alla perfezione gli standard estetici di questa stile pienamente “made in USA”.

Una scena di Alabama Monroe

Elise è una donna che esprime la sua passione per l’arte marchiando con l’inchiostro la propria pelle e anche quella degli altri. Fin dall’inizio appare come una figura sensibile, appassionata e devota all’amore senza alcun complesso. Incantata dalla personalità e dal fascino di Didier, si fa accogliere tra le sue braccia. Insieme iniziano a cantare nello stesso gruppo, componendo una delle colonne sonore più affascinanti della storia del cinema.

L’inchiostro e la musica si fondono sin dall’inizio in questa storia piena di passione, condita da scene di sesso, disperazione e una sottile tenerezza che riaffiora in tutto il film. Una metafora di come le passioni di entrambi si fondono e raccontano, conquistando gli occhi e le orecchie, la storia di un amore fresco, appassionato e coraggioso.

Alabama Monroe: la passione lascia il posto al dramma

La metafora dell’amore e di come gli eventi della vita possono cambiarne il corso si riflette in diversi momenti del film con i suoi continui flashback e flashforward.

Elise è una sognatrice, ma anche radicale nel suo processo decisionale. Crede che qualsiasi storia possa essere nascosta o trasformata, in modo simile a quello che succede quando un tatuaggio diventa noioso o smette di piacere. Permette continuamente di ricominciare, di rifare tutto daccapo, un’infinità di volte, immaginando e sognando. È una persona con una forte vena spirituale e crede che qualsiasi modo in cui si affronta un lutto sia valida se è in grado di consolare, anche se non del tutto razionale.

D’altra parte, Didier è apparentemente più pragmatico, ma al tempo stesso più riluttante a smettere di lottare, anche quando il destino ha decretato la parola “fine”. Insiste a combattere e ad affrontare tutto quello che ostacola la sua vita o quella della sua gente, come il fanatismo religioso che permea alcuni settori dei suoi nativi Stati Uniti.

Il suo modo di piangere è più razionale e bellicoso, ma il film fa capire che essere più razionali serve solo a provare più profondamente il dolore, poiché toglie alla persona la ricerca di sollievo anche nella sfera dell’immaginazione. La bellezza di Alabama Monroe è che riflette due modi di intendere gli eventi della vita all’interno di una coppia. Come una gravidanza indesiderata o piangere la perdita di una figlia e, infine, accettare e affrontare l’inevitabile rottura.

Cosa ci insegna questo film?

Il film mostra che nell’esistenza umano non esiste un unico modo per affrontare la realtà. Tutto dipende dalle sfumature e dalle circostanze. Sebbene Elise sia coraggiosa in alcune decisioni, in altre la sua ansia di cancellare e dimenticare tutto la rende incapace di continuare a combattere.

Il suo uomo, al contrario, soffre a causa della sua ostinazione e del suo scetticismo. Ma Didier è coraggioso nel modo di affrontare la perdita e il lutto accanto alla sua lei, e non fugge. Ciò che è meglio e ciò che è peggio per la relazione non è mai scontato né esplicito in Alabama Monroe, bensì è il risultato dello scontro e dell’unione di dinamiche esistenzialistiche perfettamente valide perché personali e, dunque, pure.

“Lo sapevo. In realtà, l’ho sempre saputo. Che era troppo bello per essere vero, che non poteva durare. Che la vita non è generosa. Non abbiamo il diritto di amare, non possiamo farci amare, perché la vita concede regali. Ti mostra i doni più belli e poi te li strappa dalle mani, ridendoti in faccia”

Alabama Monroe

I protagonisti di Alabama Monroe

Questa storia mostra che non tutto può essere superato con amore quando il dolore lo supera. Ci sono eventi che segnano la vita di una persona, che può persino seppellire una storia romantica, apparentemente perfetta.

Come dice Elise, la vita può essere capricciosa e strappare a una persona tutto quello che possiede. A volte, gioca con la vita degli uomini, dispensando solo brutte sorprese. Tutto ciò va ben oltre quello che una coppia è in grado di sopportare, per innamorata e unita che sia.

L’aspetto sorprendente di questo film è senz’altro l’onestà che trasmette in ogni momento. Il messaggio è che l’amore è meraviglioso e colma l’anima al massimo quando viene provato, toccato, sentito. Ma non è possibile continuare a vivere come se niente fosse quando accade qualcosa di terribilmente doloroso.

La forza di una relazione non risiede nel voler proseguire a tutti i costi, ma nel coraggio di dire “basta” quando ormai non ha più senso di esistere.