Alike: cortometraggio per riflettere sull’importanza della creatività nei bambini

Alike: cortometraggio per riflettere sull’importanza della creatività nei bambini

Alike è un cortometraggio molto semplice, tenero, di breve durata. In meno di 8 minuti mostra in maniera grafica e vivace come riusciamo a far scomparire la capacità creativa dei nostri figli giorno dopo giorno, gesto dopo gesto, parola dopo parola, assenza dopo assenza.

Questa storia offre un ottimo esempio di come possiamo far sopravvivere i nostri figli al trauma chiamato “educazione formale”. Schede su schede, correzioni, giudizi negativi… Tutto questo è utile, ma nella giusta misura, nel senso che dobbiamo fare attenzione a non minare la capacità creativa dei bambini.

“È questa la risposta giusta”, “Questo non è logico”, “Commettere errori è causa di vergogna”, “Giocare è una perdita di tempo”… Queste sono idee che, in maniera più o meno esplicita, emergono nel dialogo con noi stessi fin da quando eravamo bambini, quando ci insegnavano a riscrivere le nostre risposte creative perché non erano adatte ad un sistema mega-strutturato.

Educare i bambini a non fare le cose velocemente, a non imporsi dei limiti e a non disfarsi delle idee che hanno in mente senza prima analizzarle è l’ideale per una formazione all’insegna della creatività.

Prima che un bimbo perda i suoi colori o se già li sta perdendo, gli adulti hanno la responsabilità di illuminare la sua vita e di restituire il colore al sua sguardo.
Condividere

Il rapporto con un bambino deve essere fatto di risate, avventure e pazzie. Dobbiamo parlargli di cose assurde, di investigazione, di esplorare mondi immaginari, di creare figure con le ombre, di realizzare esperimenti scientifici, di raccontare storie al contrario…

Dobbiamo aiutarlo a gestire le luci e le ombre della sua mente, le voci delle sue emozioni e la melodia dei suoi pensieri. Non possiamo tarpargli le ali, altrimenti la sua mente non potrebbe volare liberamente e questa è la base della piramide della sua crescita.

creativita

Ogni bambino è speciale e vola a modo suo, illuminando la strada che sorvola con le sue qualità. Da questo punto di vista, siamo tutti dei geni. Tuttavia, come direbbe Einstein, “se si giudica un pesce dalla sua capacità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la vita a credersi stupido”.

Quello che ci insegna il cortometraggio Alike è che il pensiero sviluppa l’intelligenza, si aprono nuove possibilità, si risveglia la creatività e migliora la capacità di prendere decisioni.
Condividere

Consigli per favorire la creatività nei bambini

Come possiamo vedere in Alike, le persone perdono colore man mano che entrano nella routine, nel troppo lavoro e nel mondo strutturato. Per questi motivi, dobbiamo tenere conto che i bambini hanno bisogno di 7 cose per sviluppare la loro creatività:

1. Sbagliare

Uno dei più grandi ostacoli alla creatività è proprio la paura di sbagliare. Se da bambini riusciamo a concettualizzare l’errore come spunto di crescita, la paura non esisterà o, almeno, non sarebbe così intensa da limitare i nostri pensieri.

2. Annoiarsi e sentirsi frustrati

Un bambino annoiato e frustrato a causa della noia può trovare la più grande fonte di immaginazione al mondo. È incredibile come all’improvviso si stabiliscano dei collegamenti ed emerga la creatività.

3. Pensare in modo stravagante

La libertà di espressione comincia con la libertà di pensiero. I bimbi sono felici di poter dire quello che pensano e ridere a crepapelle di fronte alle assurdità. E cosa c’è di più gratificante di una bella risata? Ricordiamo che la migliore educazione comincia con l’esempio, quindi sarebbe geniale intavolare di frequente conversazioni divertenti con i bambini.

4. Lavorare in gruppo

Come dice un proverbio africano, se si viaggia da soli, forse si arriva prima, ma se si viaggia in compagnia, si arriva più lontano. I bambini amano condividere momenti con altri bambini e con gli adulti, quindi il lavoro di gruppo è una buona idea. I bambini, così, impareranno a nutrirsi degli altri e sapranno di essere a loro volta fonte di conoscenza.

5. Sperimentare

Con il cibo, con i giochi, con un sasso… Nonostante quello che pensiamo da adulti, qualsiasi cosa serve per sperimentare e creare nuovi mondi! Per questo il miglior regalo materiale per un bambino sono una scatola di cartone e un bastone. Le cose più semplici sono quelle che valgono di più.

6. Parlare di problemi reali ed immaginari

Parlare dei problemi reali ed immaginari aiuterà i bambini a creare soluzioni e a reinventarsi. Non c’è niente che emozioni di più un bambino di avere una grande idea e di rendersi conto che ha nelle sue mani il potere di controllare il mondo.

7. GIOCARE!!!

Il settimo consiglio, la base dei punti trattati precedentemente, è che i bambini hanno bisogno di GIOCARE. A tutte le ore e con tutto quello che trovano. Solo così impareranno che ci sono numerosi giochi da fare e che ogni gioco richiede loro di usare l’immaginazione. Il gioco è uno strumento bellissimo che aiuterà i bimbi a dar voce alle loro emozioni e a renderli artefici della loro vita.