Gli amici tossici rubano la felicità

21 agosto 2016 in Psicologia 6 Condivisi

Gli amici tossici sono nocivi per l’anima, per lo spirito e persino per la nostra salute. Se avete degli amici che vi risucchiano l’energia, è probabile che siano amici tossici che cercano di rubarvi la felicità. E qualsiasi individuo che vi sottrae la felicità non deve essere accettato nella vostra vita, poiché, prima o poi, vi farà del male. Avete degli amici tossici nella vostra vita?

Se volete capire se qualcuno vi sta privando della vostra felicità, è necessario rispettarvi e pensare a cos’è meglio per voi. I vostri veri amici saranno quelli che vi supportano, che vi fanno crescere, che vi fanno stare bene e che mai e poi mai vi demoralizzeranno o vi faranno soffrire.

Se non siete certi di essere circondati da persone tossiche, dovreste valutare il vostro stato d’animo quando vi trovate vicini a certi individui. A seguire, vi parliamo di alcuni tipi di amici tossici che possono sottrarvi agilmente la felicità; ecco le caratteristiche che più di tutte li definiscono.

Amici tossici

L’amico che vi usa

Ci sono quegli amici che vi scrivono solo quando hanno bisogno di voi o per chiedervi un favore; è altamente probabile che, a contatto con queste persone, vi sentiate usati. Se un amico si ricorda di voi solo quando gli serve un favore, allora non è un vero amico.

ragazza che parla al telefono

Ad essere sinceri, in amicizia, usiamo sempre le altre persone (entro certi limiti) e questo non deve essere mal visto se la relazione è valida e il legame stretto. Ma se un amico non fa altro che chiedervi favori e nessuno dei due prova benessere, significa che non c’è spazio per quella persona nella vostra vita.

L’amico pessimista

L’onestà è una qualità rara, che non ha nulla a che vedere con il pessimismo. Quando un amico vi dice che non è in grado di fare niente, che tutto va male o che vede solo il lato negativo delle cose, avete senza dubbio un problema.

Non è svantaggioso avere un amico che vi parli con sincerità, che sia coraggioso, che talvolta tocchi qualche tasto dolente e che porti con sé un po’ di alcol per disinfettare le vostre ferite. Tuttavia, una persona che si comporta sempre così e che non sa usare un altro tono può farvi del male.

ragazza con mano sul viso

L’amico lagnoso

Ovviamente tutti possono avere una giornata storta, persino le persone più ottimiste hanno delle giornate no, e a volte lamentarsi è un buon modo per canalizzare le energie negative. Ma gli amici che ci fanno crescere per davvero non passano tutti i loro giorni in questo modo.

Le persone lagnose, invece di essere padrone della loro vita e di fare qualcosa per cambiare la situazione che non le aggrada, preferiscono incolpare gli altri e non smettono mai di protestare per fatti passati. Pensate che sono capaci di addossarvi la colpa anche dei loro stessi contrattempi, facendovi sentire a disagio senza motivo e sottraendovi felicità; non permetteteglielo!

L’amico criticone

Se qualcuno critica sempre la vostra vita, il vostro modo di vestire o qualsiasi altra caratteristica, non è un buon segno. C’è una bella differenza tra emettere una critica costruttiva e una malevola.

ragazza che parla all'orecchio di un'altra

Le persone che si abituano a criticare sempre assumono poi questo comportamento in tutti gli ambiti della loro vita. Ma concepiscono anche un curioso paradosso: coloro che sono esperti nel criticare gli altri non sono assolutamente capaci di criticare se stessi.

Se avete un amico che vi critica per tutte le idee che avete, sappiate che quella persona si è specializzata nel criticare di voi tutto ciò che non ama di se stessa. Il suo disagio con il mondo viene riportato su di voi: dato che siete una delle persone a lui più care, siete diventati la valvola di sfogo per le sue frustrazioni.

Dovete pensare che un amico è, per definizione, qualcuno che ci fa stare bene, che ci aiuta e che ci ispira. È qualcuno di cui ci fidiamo e a cui attribuiamo il beneficio del dubbio, proprio perché lo teniamo in considerazione. Tuttavia, questa situazione ideale spesso non si verifica e capita così che ci ritroviamo accanto una persona travestita da amica, che non fa altro che ferirci profondamente.

Guarda anche