Amori in età matura: anime autunnali che si legano

8 settembre 2017 in Emozioni 3661 Condivisi

Gli amori che nascono in età matura vengono filtrati dalle esperienze vissute e dalla serenità del cuore. Parliamo di anime autunnali che s’incontrano nel crepuscolo di una fase vitale in cui l’amore non è più percepito come una conquista o un’invasione, ma come un legame basato sull’allegria, sulla tenerezza e sulla complicità. Sono relazioni spesso molto più oneste, che spalancano le porte di una fase meravigliosa.

Si sente spesso dire che il vero amore arriverà quando saremo abbastanza maturi. Questo, però, non è del tutto vero. Spesso tendiamo a cadere nell’errore di voler paragonare per forza tutte le esperienze che viviamo. Ma la realtà è molto più semplice: vivere significa saper apprezzare ciò che arriva in ogni fase della vita. Essere grati per le esperienze fatte in gioventù, per le scelte giuste e per gli errori, e godere di ogni regalo che ci offrono l’età adulta e la maturità.

Ogni fase della vita ci permette di accogliere ciò che ci accade in modo speciale e diverso. Da giovani, tendiamo a non avere filtri: spalanchiamo le braccia pieni di desiderio e di infinita energia di fronte a tutto quello che incrociamo nel nostro percorso. Siamo come un intenso acquazzone estivo.

Con gli anni, diventiamo più selettivi, più cauti. Dentro di noi percepiamo ancora il profumo di quelle vivaci estati, ma ormai preferiamo brezze più tiepide, di quelle che profumano di calma, pomeriggi luminosi e spiagge tranquille.

Gli amori in età matura non rinunciano affatto alla giovialità o all’innocenza, ma di certo non desiderano più cadere negli errori già commessi. Sanno bene che le coppie non sono formate da due metà della stessa mela, piuttosto da “mele e arance”: da persone che hanno vissuto esperienze diverse, a volte anche molto distanti. Anime con una loro individualità che desiderano, perché no, dare un’altra opportunità all’amore. Oggi vi vogliamo parlare di questi amori.

Gli amori in età matura: quando invecchiare è sinonimo di felicità

Alberto e Mariangela hanno più di 60 primavere alle spalle e oggi hanno deciso di fare il grande passo: andare a vivere insieme. Non mancano le critiche dei loro figli. “Di sicuro è solo per interesse economico,” dice uno. “Vogliono solo sentirsi meno soli,” dicono gli altri. “È solo un capriccio,” osa dire qualcun altro a bassa voce, sicuro che dopo qualche mese torneranno nelle loro rispettive case, a dedicarsi ai loro nipoti, alle loro attività…

Tuttavia, queste critiche e opinioni non sembrano turbare né Alberto né Mariangela. Non fanno più caso a queste cose, le rughe e le cicatrici, anche se intaccano un po’ la pelle, rafforzano il loro cuore e la loro volontà. La decisione che hanno preso è stata molto ragionata. Non sono bambini, la maturità non aumenta la loro ingenuità, al contrario, li rende più saggi. Inoltre, il loro bagaglio emotivo ed esperienziale è abbastanza ricco da consentire loro di agire con cognizione di causa.

Questo amore autunnale, al contrario di ciò che pensano quegli occhi esterni che osservano, ma non vedono, non conosce egoismi e non ha bisogno di dimostrare niente a nessuno. Perché non ha nulla di artificiale. I loro pensieri, i loro propositi e le loro carezze sono sincere. La luce della verità che li illumina è un sentimento così completo da riempire la loro testa, le loro mani e il loro cuore.
Condividere

D’altra parte, c’è un aspetto da tenere in considerazione e che questa coppia di certo saprà bene. La maggior parte dei giovani ritiene che la maturità o l’ultima fase della vita siano sinonimo di passività e rassegnazione. Secondo questo stereotipo, l’amore o la passione dovrebbero avere una data di scadenza. Come se fosse un terreno proibito a chi ha i capelli bianchi, a chi ha più vita alle spalle che davanti a sé.

“L’amore giovane vive di entusiasmo, quello maturo di armonia.”
Condividere

Questa percezione è errata. Se c’è una cosa che la psicologia positiva ci ha insegnato, infatti, è che la curva della felicità raggiunge il suo picco più elevato in questa fase. È un momento in cui l’amore viene vissuto in modo molto più limpido, più puro.

La nuova linea del tempo e l’importanza dell’amore

L’amore in età matura concede un riposo più che soddisfacente alle persone. Non è un fuoco che brucia la pelle, ma un fiume che accompagna lungo un sentiero di scoperte da percorrere in coppia, per continuare a crescere, sperimentare e alimentare un nuovo tipo di felicità. Al di là di quello che credono molti scettici, è in questa fase in cui, in generale, si prova il maggiore benessere psicologico.

Gli economisti Blanchflower e Oswald hanno realizzato un interessante studio che li ha portati a concludere che, in realtà, la percezione del benessere e la soddisfazione personale vengono vissuti in modo più intenso durante l’infanzia e l’età matura. La felicità rappresentata nel corso del ciclo vitale avrebbe, quindi, una forma a “U”: raggiunge un primo picco durante l’infanzia e il secondo dopo la cinquantina.

È chiaro, tuttavia, che l’avanzamento dell’età non è per forza sinonimo di una maggiore maturità psicologica. Nemmeno l’equilibrio emotivo segue regole fisse; tuttavia, buona parte della popolazione affronta questa fase vitale con eccezionale integrità e uno splendido atteggiamento.

Sono persone che non si limitano ad accumulare anni, ma alimentano anche i propri desideri e sogni. Uomini e donne che hanno conquistato se stessi, che hanno carisma e quell’alchimia che combina la saggezza con la speranza, la serenità con la passione e il desiderio con l’umiltà.

Gli amori in età matura forse non saranno effusivi quanto il primo amore adolescenziale, ma possono senz’altro essere molto più fruttuosi e soddisfacenti.

Guarda anche