Cinque tecniche per migliorare la fiducia in noi stessi

· 3 marzo 2015

La mancanza di fiducia in noi stessi è forse la sensazione più demotivante che possiamo provare, e quella che ci rende più fragili. La vita ci mette sempre alla prova sia nelle piccole cose che in quelle grandi, e i nostri giorni sono pieni di situazioni che ci obbligano ad agire e in cui soltanto noi possiamo decidere che cosa vogliamo e a che cosa aspiriamo. A volte non è facile, è vero, ma se mettiamo sulla bilancia tutto quello che ci siamo lasciati sfuggire per colpa della mancanza di fiducia in noi stessi, capiremo che il loro peso ci ha portato più perdite che benefici, e che forse è arrivato il momento di agire.

E tutti, assolutamente tutti, siamo in grado di migliorare su questo fronte.

Tecniche per migliorare la fiducia in noi stessi

Pensate per un attimo a quali sono le situazioni che richiedono fiducia in voi stessi, e che sono così decisive nella vostra vita. Affrontare un colloquio di lavoro, raggiungere quella meta che abbiamo in mente da tempo e in cui riversiamo i nostri sogni, trovare un partner o deciderci a fare il primo passo verso quella persona che ci attrae, risolvere i conflitti con altre persone della nostra cerchia, avere semplicemente il coraggio di dire ad alta voce quello che sentiamo e pensiamo…

Come potete vedere, sono tutti elementi davvero importanti per il nostro sviluppo personale e sociale, che vengono retti da quel pilastro basilare chiamato fiducia in se stessi. Riuscire a raggiungere questa condizione, a conoscerla e farla nostra, richiede una serie di passi di cui dobbiamo iniziare a essere coscienti. Eccoli:

1. Trasformare la negatività in positività

Dobbiamo iniziare a essere consapevoli delle situazioni in cui i nostri pensieri ci bloccano attraverso frasi come “non ce la farò mai”, “non ho il coraggio”, “farò tutto male, sono troppo stupido”, “rideranno di me”, “non sono abbastanza bravo”, ecc. Perché dobbiamo vestirci sempre di negatività? Che cosa ne dite di iniziare a indossare l’armatura della positività? Provare non costa nulla, basta rendersi conto di quali sono quei momenti in cui la negatività ci blocca e cercare di riformulare il pensiero in un altro modo: “Sono abbastanza bravo da riuscirci, quindi ci proverò”, “Realizzerò i miei sogni, posso farcela”. Raggiungere la fiducia in voi stessi dipende solo da voi.

2. Scoprite chi siete e che cosa volete

Sapete davvero che cosa volete? E se lo sapete… Perché non andate a prendervelo? Individuate le azioni che possono portarvi a raggiungere i vostri obiettivi, la felicità è un gradino che si raggiunge facendo semplicemente qualche passo in avanti. Forse vi richiederà qualche sforzo, ma il semplice fatto di progredire, salendo un gradino alla volta, vi farà sentire molto meglio. Perché non ci provate se già sapete che cosa vi motiva e accende in voi la luce dei sogni?

3. Siate consapevoli dei vostri successi

Tutti noi abbiamo raggiunto degli obiettivi nella nostra vita, tutti abbiamo ottenuto dei successi, e questi ci devono servire per dimostrarci che siamo capaci di farlo. E se ci siamo riusciti una volta, perché non dovremmo riuscirci di nuovo? Inoltre, se riconosciamo che siamo in grado di fare determinate cose, dobbiamo anche iniziare a pensare di provarci in altri ambiti. La fiducia in noi stessi si basa anche nel riconoscimento delle nostre abilità e degli aspetti positivi, per poi applicarli in aree in cui ci sentiamo un po’ più insicuri.

4. Non fate paragoni

Mai. Non cercate di paragonarvi agli altri, e non tenete in considerazione ciò che gli altri pensano di voi. Siate voi stessi. Ogni persona è unica e diversa dalle altre, e questo ci rende ricchi. Anche se è vero che ognuno di noi ha dei lati positivi e altri negativi, bisogna imparare a riconoscere la nostra individualità, per diventare più forti ed evitare di sentirci “inferiori”.

5. Sforzatevi di migliorare

Per migliorare la fiducia in noi stessi, dobbiamo superare i nostri limiti giorno dopo giorno, finché non ci sentiremo fieri di noi. Per riuscirci, è utile sapere che è possibile cambiare per diventare un po’ migliori, per guardarci allo specchio e poter dire: “Ce la farò!“. Il superamento personale è un cammino che si percorre giorno dopo giorno, con l’unico proposito di farci sentire meglio e riuscire a vederci come persone capaci di raggiungere gli obiettivi che si propongono.

Vale la pena provarci!