Come curare la frustrazione

21 settembre 2015 in Emozioni 21 Condivisi

Non disperare, neppure del non disperare. Quando ogni cosa sembra volgere al fine, proprio allora sorgono nuove forze per andare avanti; ed in questo consiste il senso della vita.

Franz Kafka

Di certo in qualche momento della vostra vita vi siete sentiti frustrati. Quando volevate raggiungere qualcosa, ma non ci siete riusciti, quando avevate un obiettivo e un ostacolo vi ha reso difficile raggiungere la meta…

È normale sentirsi frustrati a volte. Tuttavia, non dobbiamo confondere la frustrazione con la sconfitta. Ci arrabbiamo perché ci sentiamo frustrati? Ci angosciamo? Siamo tristi? È normale, ma bisogna imparare a vedere il lato positivo. Vediamo quali strategie possiamo seguire e cosa possiamo fare noi stessi per curare questa frustrazione che può arrivare a bloccarci e ad affondarci.

Identificate gli obiettivi che volete raggiungere

Ci sono alcuni obiettivi o mete che non avete ancora raggiunto. È più difficile di quello che sembra, è duro ottenere quello che vogliamo. Questo non è negativo. Se qualcosa è difficile, ne varrà la pena. Quando raggiungiamo il nostro obiettivo, ci sentiremo più felici per esserci riusciti.

Prima che compaia la frustrazione, scoprite perché non riuscite a raggiungere quello che vi riproponete. Parlatene e non reprimete la vostra frustrazione. Mostratela! Forse non state percorrendo il cammino migliore per raggiungere quello che desiderate. Forse è irraggiungibile e non ve ne rendete conto. Parlarne può aiutarvi.

Cercate delle alternative

Se non siete riusciti a raggiungere una meta, cercatene un’altra. Forse vi state riproponendo sogni impossibili da compiere per le circostanze in cui vi trovate. Cercate qualcosa che rientri nelle vostre possibilità, che possiate ottenere. È molto importante che vi sentiate motivati a farlo. Se volete qualcosa, cercatela e mettete tutto il vostro impegno. Se non lo ottenete, non  succede nulla. Ci saranno molti sogni da compiere.

Siate realisti con gli obiettivi che vi riproponete. Non vogliate l’impossibile, questo farà aumentare solo la vostra frustrazione. Cercate alternative realiste e che possiate realizzate.

Accettate gli ostacoli

Como dice il proverbio, “la vita non è tutta rosa e fiori”. Non aspettatevi che tutto sia facile, è meglio che non sia così. Le difficoltà e gli ostacoli ci aiutano a superarci, ad essere migliori. Siate positivi di fronte agli ostacoli e non permettete che questi vi frenino durante il vostro cammino.

Pensate che le difficoltà sono opportunità che bisogna sfruttare, non impedimenti, ma occasioni che fanno crescere e andare avanti.

Ci sono cose che non avete potuto ottenere, ma altre sì. Pensate a queste per trovare la forza. Dovete anche capire che non si può ottenere tutto, ma qualcosa sì e questo è positivo. Dovete possedere sicurezza e autostima. Dovete credere in voi.

Quello che avete raggiunto può darvi delle piste. Perché avete avuto successo in questo e non in quello? Cosa state sbagliando? Forse può aiutarvi ad aprire gli occhi rispetto a quello che è possibile e quello che non è possibile.

Permettetevi di sbagliare

Commettere errori fa bene, permette di imparare da essi e di andare avanti, altrimenti ci immobilizzeremo. Cambiate i pensieri di sconfitta con pensieri di successo e non sentitevi mai colpevoli per gli errori. Questo vi causerà solo insicurezza e non vi conviene. La sicurezza è importante per ottenere quello che vi riproponete.

Bisogna imparare, inoltre, a perdonarci per aver commesso degli errori. Credere in noi stessi, ricominciare. Sono cose che bisogna affrontare.

Non aspettatevi nulla da nessuno

Non idealizzate nessuno e non riponete aspettative esagerate su certe persone. Siamo esseri umani e, pertanto, imperfetti. Ci frustrerà vedere come quello che speravamo da qualcuno non si compie. Se non ci aspettiamo nulla da nessuno, non ci sentiremo delusi. Saremo più felici e, di conseguenza, più positivi.

Come abbiamo visto, è possibile superare la frustrazione o, per lo meno, capirla. È importante capire quello che proviamo, ma invece di rifiutare un sentimento negativo, impariamo ad accettarlo e ad ottenere il lato positivo. Lottate per quello che volete ottenere, fallisce davvero solo chi non ci prova. Resistete, persistete e lo otterrete.

Se non sarà così, fa nulla; forse non era lo vostra opportunità. Non disperate. Ci saranno altre occasioni in cui otterrete quello che volete e, soprattutto, non abbiate paura di riprovarci. Pensate che è meglio provarci e fallire piuttosto che pentirsi di non averci provato.

Guarda anche